Anna

Anna

( Anna: Ot shesti do vosemnadtsati )
Voto del pubblico
Genere: Documentario
Anno: 1993
Paese: Francia, Russia
Durata: 100 min
Distribuzione: COLUMBIA TRISTAR FILM ITALIA - MONDADORI VIDEO
Anna è un film di genere documentario del 1993, diretto da Nikita Mikhalkov, con Anna Michalkova e Nikita Mikhalkov. Durata 100 minuti. Distribuito da COLUMBIA TRISTAR FILM ITALIA - MONDADORI VIDEO.
Genere: Documentario
Anno: 1993
Paese: Francia, Russia
Durata: 100 min
Formato: NORMALE
Distribuzione: COLUMBIA TRISTAR FILM ITALIA - MONDADORI VIDEO
Produzione: CAMERA ONE (FRANCIA), STUDIO TRITE (RUSSIA)

TRAMA ANNA

Un documento-testimonianza filmato, dal 1980 al 1991, nel quale Nikita Mikhalkov pone precise domande alla sua bambina, Anna, di sei anni (una piccola "pioniera" dell'epoca di Brezhnev) fino alla sua adolescenza inoltrata. Le domande concernono desideri e speranze, gioie e paure alternate ad eventi collettivi, vita quotidiana di leader politici (Chernenko, Andropov, Gorbaciov) e la perestroika, fino al termine dell'URSS come sistema politico centralizzato, al contrastato potere di Eltzin e alla rinascita della Comunità Russa. Dell'immenso universo che si è allontanato da Dio vengono citati gli episodi più salienti, molte imprese, forze e risorse umane, aneliti occultati e vitalità. Anna la bambina ne rispecchia nella sua intelligenza ed innocenza tutto ciò che la formazione collettiva le ha imposto finché, alle soglie della giovinezza, identifica con più cosciente immediatezza ciò che, in orizzonti più ristretti, cuore e sentimenti le suggeriscono: la terra a cui avverte di essere legata e vicina; la casa e gli affetti familiari; la salute e la felicità per sé e i propri cari in un mondo aperto e vivibile nella pace e nella libertà.

CRITICA DI ANNA

"Se il film è molto interessante (ma spesso doloroso, perché si ha l'impressione che nella sua indagine il regista-papà forzi oltre i suoi desideri la sua bambina-matrioska) non tutto il commento è di eguale livello: Mikhalkov sconfina nel poetico e, a scanso di contraddizioni, evita affermazioni nette e forti, ponendosi nella posizione di grande artista nazionalpopolare e super partes. Ma ha ragione a dire, nel suo stile messianico, che "il cielo e il mondo intero si riflettono nell'intimità" della storia dei suoi personaggi. Quella bambina che piange le stesse calde lacrime per Breznev e per l'adorata nonna non potrebbe descrivere meglio gli effetti degli incantesimi ideologici." ('La Repubblica', Irene Bignardi, 7/3/96)"In campo o fuori campo, il regista commenta, si interroga, deplora, cita l'Ecclesiaste, rievoca l'infanzia felice del piccolo Oblomov (con immagini dal suo film), racconta come l'antica famiglia Michalkov sopravvisse alla Rivoluzione solo grazie a uno stratagemma. Ma spesso sconfina in un risentito moralismo. E soprattutto non offre mai alla figlia, che alla fine ha 17 anni, la possibilità di dire finalmente la sua. Un film coraggioso dunque, sfuggito alle maglie della censura, ma anche stizzito, antipatico, venato di un vago sadismo. E tragicamente superato dalla Storia." ('Il Messaggero', Fabio Ferzetti, 8/3/96)

CURIOSITÀ SU ANNA

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1996.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI ANNA

Attore Ruolo
Anna Michalkova
Se stessa
Nikita Mikhalkov
Se stesso
Nadia Michalkova
Se stessa
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming