Al centro dell'area di rigore

Al centro dell'area di rigore

Voto del pubblico
Valutazione
3.5 di 5 su 2 voti
Genere: Drammatico
Anno: 1996
Paese: Italia
Durata: 84 min
Distribuzione: ISTITUTO LUCE (1996) - MONDADORI VIDEO
Al centro dell'area di rigore è un film di genere drammatico del 1996, diretto da Roberto Ivan Orano, Bruno Garbuglia, con Marzia Aquilani e Christian Capone. Durata 84 minuti. Distribuito da ISTITUTO LUCE (1996) - MONDADORI VIDEO.
Genere: Drammatico
Anno: 1996
Paese: Italia
Durata: 84 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: ISTITUTO LUCE (1996) - MONDADORI VIDEO
Fotografia: Roberto Meddi
Montaggio: Carlo Fontana
Produzione: DONATELLA SENATORE PER D.D.S. CINEMATOGRAFICA (ROMA), ISABELLE PARION E RAYMOND PERIZER PER SUNDAY FILMS (PARIGI), PIERRE ASSOULINE E MAURICE AESCHIMANN PER DELFILM (GINEVRA), IN COLLABORAZIONE CON MEDIASET, CANAL PLUS, SSR/TSI TELEVISIONE SVIZZERA

TRAMA AL CENTRO DELL'AREA DI RIGORE

Nel maggio del 1942, a Roma, città aperta, alcuni giovani, accesi tifosi romanisti, Renato, Tina, Mozzicone e Carletto, per seguire la squadra del cuore nell'ultima e decisiva trasferta torinese, cercano di organizzare un viaggio e si arrabattano per raggranellare i soldi. Al gruppo si unisce Biagio, amicissimo di Renato, che seppure laziale, sfumata l'assunzione alle ferrovie invano perseguita dal padre, deve partire soldato e vuol trascorrere l'ultima settimana con gli amici, e Roberto, fidanzato di Rosa, sorella di Renato, e attivista comunista, che approfitta di questa copertura per ritirare un importante documento. Dopo qualche indecisione i giovani partono col camioncino di Carletto, ma incontrano alcune difficoltà: restano impantanati in un fiume ed un buttero li rimorchia coi suoi cavalli; derubano un "borsaro" nero che li insegue e brucia il camioncino; incontrano due ballerine del varietà disoccupate che organizzano uno spettacolo balneare e Biagio crede di aver trovato l'amore; Renato, dopo un bagno estemporaneo in mare, si accorge finalmente della graziosa Tina, che ha per lui un debole, che ha sempre respinto ritenendola una ragazzina. Dopo aver assistito a Talamone al rito delle spose di guerra, i giovani si ricongiungono al treno dei tifosi romani. A Torino Roberto contatta un professore che gli consegna lo storico "Documento di Tolosa", primo manifesto antifascista delle forze democratiche italiane, ma il giovane deve fuggire dal retro per l'arrivo della polizia dell'OVRA che arresta però Renato e Biagio sopraggiunti perché preoccupati del ritardo dell'amico. Invano tentano di spiegare al commissario il motivo della loro visita al professore, da tempo sorvegliato. Il commissario fa portare una radio che trasmette la partita, blandendoli con la promessa di farli condurre allo stadio in automobile, ma i giovani non parlano anche sotto le percosse degli agenti. L'unico nome che Renato fa è quello di Amadei, il giocatore della Roma che in quel momento ha segnato il goal per la squadra che così vince lo scudetto.

CRITICA DI AL CENTRO DELL'AREA DI RIGORE

"Palla coi Lupi. Garbuglia e Orano sono i trainers d'un gradevole 'Arrivederci ragazzi' che pare, però, ispirato dal romanista Luigi Magni: regia 'a zona' che insiste sull'effetto bozzetto, pressing viziato da qualche fallaccio di retorica capitolina, di tanto in tanto un po' di 'melina' narrativa. Peccato che il film non scelga un modulo più offensivo osando sul versante dei sentimenti, talvolta calligrafici: la storia è originale gli attori giovani hanno portamento e la ricostruzione storica dignità. Grazie Roma, comunque". (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 2 aprile 1996)"Generoso nelle intenzioni, ingenuo nella fattura, 'Al centro dell'area di rigore' paga forse un tributo eccessivo alla coproduzione franco-italo-svizzera: nel senso che il doppiaggio spesso fuori sincrono il ritmo lasco, il ricorso ad attori mediocri, la ricostruzione d'ambiente inevitabilmente poveristica rendono poco appetibile il film, scaturito da un Premio Solinas". (Michele Anselmi, 'L'Unità' 15 aprile 1996)

CURIOSITÀ SU AL CENTRO DELL'AREA DI RIGORE

- REVISIONE MINISTERO FEBBRAIO 1996.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI AL CENTRO DELL'AREA DI RIGORE

Attore Ruolo
Marzia Aquilani
Tina
Christian Capone
Biagio
Guillaume Fontannaz
Renato
Donat Guibert
Roberto
Daniele Pio
Mozzicone
Giorgio Tirabassi
Carletto
Carlo Monni
Poccino
Quinto Parmeggiani
Prof. De Stefanis
Maria Grazia Nazzari
Lili
Mallaury Nataf
Nin
Gerard Rinaldi
Sor Oreste
Sal Borgese
Il Buttero
Julie Turin
Rosa
Tatiana Winteler
Sora Pina
Stefano Altieri
Nonno Spartaco
Ermanno De Biagi
Cesaretto
Michele De Virgilio
Pirata
Andrea Tidona
Professor Magli
Giulio Farnese
"Smilzo"
Antonio Marsina
Commissario Durante
Leila Durante
Vecchia signora
Pietro Bontempo
Dottor Angelucci
Alexandra Tiedeman
Eleonora
Eleonora Pariante
Maria
Evelina Gori
La governante
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming