News Cinema

Michael B. Jordan nel trailer di A Journal for Jordan diretto da Denzel Washington

Spesso paragonato a Denzel Washington, Michael B. Jordan viene diretto dal grande attore nel drammatico A Journal for Jordan, di cui è appena uscito il trailer.

Michael B. Jordan nel trailer di A Journal for Jordan diretto da Denzel Washington

Quando nel 2013, all'epoca del suo debutto da protagonista nel drammatico Prossima Fermata: Fruitvale Station, avemmo occasione di intervistare Michael B. Jordan, parlando dei lusinghieri paragoni che già allora si facevano tra lui e Denzel Washington, ci disse di essere orgoglioso e felice di essere nominato nella stessa frase e che avrebbe subito firmato per avere una carriera anche lontanamente simile alla sua, tanto lo ammirava. Ora, 9 anni dopo, Jordan è diventato protagonista di un film diretto da Washington e intitolato A Journal for Jordan, di cui è appena uscito il primo trailer.

Tratto da una storia vera, drammatica e sentimentale, raccontata dalla giornalista premio Pulitzer Dana Canedy in "A Journal for Jordan: A Story of  Love and Honor". La storia è quella del sergente Charles Monroe King (Jordan), che scrive lettere al figlio neonato, Jordan, mentre è in servizio in Iraq. Purtroppo l'uomo è rimasto ucciso nel 2006 e la moglie, Dana Canedy (interpretata nel film da Chanté Adams), ha raccolto le sue lettere nel libro per il figlio che non ha potuto conoscerlo.

La sceneggiatura del film è del candidato all'Oscar per Mudbound Virgil Williams. Oltre a dirigere, Washington produce il film insieme a Jordan, in una partnership che era destino si realizzasse.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo