Gossip TV

Marco Baldini, confessione shock: "Ho finto di essere dipendente dal gioco d'azzardo"

Negli ultimi anni il nome di Marco Baldini era legato alla ludopatia e ai problemi economici derivati da essa. Ma, in una confessione shock, Baldini ha rivelato di non essere mai stato dipendente dal gioco d'azzardo. Ecco cosa ha detto.

Marco Baldini, confessione shock: "Ho finto di essere dipendente dal gioco d'azzardo"

Da molti anni, il nome di Marco Baldini era stato legato ai problemi che l'ex conduttore radiofonico aveva avuto a causa del gioco d'azzardo. Tuttavia, per sua stessa ammissione, forse, le cose non sono mai state quelle che ha sempre raccontato.

Marco Baldini e la ludopatia, è tutta una bufala?

Ospite del podcast One More Time di Luca CasadeiMarco Baldini ha rivelato una verità scioccante e a cui sembra difficile credere. La sua confessione è stata raccontata sia su Il Corriere della Sera sia su Dagospia e ha lasciato a bocca aperta tutti. Baldini aveva sempre detto di aver avuto problemi a causa della ludopatia, affermazione ripetuta più volte, sia in tv che alla radio.

Tutto è iniziato anni fa, racconta Baldini, quando aveva investito delle cifre importanti in affari immbobiliari proposti da alcune persone. Mentre i primi investimenti si erano rivelati proficui, i successivi avevano iniziato a mostrare che le persone con cui si era messo in affari non erano poi così oneste. Poi, il tracollo:

"Un giorno mi dicono che hanno bisogno di investire una cifra più importante per realizzare un complesso immobiliare di case di lusso, io mi consulto con il mio avvocato/commercialista e faccio all-in. Punto tutto, quasi due miliardi di lire e poco dopo vengo a sapere che queste persone sono state arrestate, perché riciclavano denaro della malavita."

Ma, non solo, Baldini confessa che, non sapendo cosa fare, si era inventato la storia della ludopatia:

"Avevo perso tutto e a quel punto mi sono inventato la storia del gioco d’azzardo per giustificare agli inquirenti quelle ingenti entrate e uscite di denaro dal mio conto. Non sono mai stato un vizioso, non sono mai stato un giocatore compulsivo, o comunque non sono nato così. Ho dovuto dimostrare di esserlo per difendermi da cose molto più gravi, è successo tutto nel 1995, avevo 35-36 anni e ho convinto tutti che mi ero ridotto così a causa del gioco, ma è stata una copertura per non incorrere in guai peggiori. Non sono cose che si possono ancora raccontare, tutto quello che mi è successo è colpa mia, è partito tutto da un errore."

Per uscirne, Marco Baldini racconta di essersi addirittura, seppur involontariamente, invischiato con la malavita. Un affare andato male, da cui era uscito truffato lui in primis, ma che rischiava di finire in maniera davvero tragica, perché le persone con cui si era invischiato credevano che Baldini volesse truffarli:

"Così mi portano in un campo e mi dicono di scavare una buca, mi ci avrebbero buttato dentro, perché gli avevo mancato di rispetto, pensavano che li avessi fregati. All’improvviso, mentre ero lì che scavavo, ho avuto come una rivelazione, sono uscito dal corpo e mi sono visto dall’alto, ho sentito una calma improvvisa e naturale. Alla fine sono riuscito a convincerli che ero in buona fede e che ero stato truffato anche io.”
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Redattore Sezione TV
  • Giornalista pubblicista con la passione per il piccolo e grande schermo
Suggerisci una correzione per l'articolo