Intervista esclusiva a Jane Alexander: "La soluzione migliore è essere se stessi. Il Grande Fratello? Esperienza traumatica"

-
2
Intervista esclusiva a Jane Alexander: "La soluzione migliore è essere se stessi. Il Grande Fratello? Esperienza traumatica"

Abbiamo incontrato Jane Alexander, l'attrice e conduttrice televisiva che si è raccontata in esclusiva per noi a Comingsoon.it

Classe 1972, nata a Watford, Jane Alexander ha debuttato in televisione a Coming Soon Television nel 2001. La sua lunga carriera l'ha vista sfilare in passerella, condurre programmi televisivi, radiofonici, recitare sul piccolo e grande schermo.

Jane ha parlato della donna che è oggi, delle sue passioni, dei ruoli che ha più amato interpretare, della fine della sua ultima relazione - con Elia Fongaro - e della sua recente partecipazione al Grande Fratello Vip, un'esperienza che ha definito commossa abbastanza traumatica ma che, nonostante tutto, le è servita.

"Sono un'attrice, presentatrice e una modella. Adoro scrivere da quando ero piccola, ho sempre sognato di diventare scrittrice. Ho amato i ruoli di Lucrezia Van Necker Beauville in 'Elisa di Rivombrosa' e la modella di Jung in Prendimi l'anima di Roberto Faenza", ha dichiarato Jane.

"L'esperienza del Grande Fratello è stata abbastanza traumatica - confessa l'attrice sulla recente partecipazione al reality - "L'ho vissuto come un reality in cui sono stata totalmente me stessa. Volevo che si capisse che non ero una stronza, l'idea era, io entro così la gente capisce che non è così, invece sono uscita ancora più stronza di prima, non è andata proprio benissimo".

"Sapevo benissimo che sarei stata massacrata, io ed Elia avevamo 19 anni di differenza, sono tanti - ha confessato l'attrice in merito al suo ex inquilino della GF Vip con cui è nata una storia d'amore - "E' ovvio e giusto criticare questo ma non credo che una relazione possa funzionare o non funzionare in base all'età delle persone. I motivi dell'addio con Elia? Ci sto ancora pensando. Io credo che dentro la casa ci si comporta in un modo perché siamo in una bolla e quindi è normale che determinate cose non si vedano e non si capiscano."
 

La nostra video intervista a Jane Alexander:

Scopri altre curiosità su Jane Alexander nella divertente video intervista "Ciak si gira!" di Tvdaily.it



Anita Nurzia
  • Co-responsabile della sezione TV
  • Autore del romanzo "Cento Battiti al Minuto"