Schede di riferimento
Anticipazioni TV

Mina Settembre: Serena Rossi presenta la fiction, da domenica 17 gennaio in prima serata su Rai1

16

Serena Rossi è la protagonista della fiction in 6 puntate Mina Settembre, incentrata sul personaggio inventato da Maurizio De Giovanni e che andrà in onda in prima serata su Rai1 da domenica 17 gennaio.

Mina Settembre: Serena Rossi presenta la fiction, da domenica 17 gennaio in prima serata su Rai1

Mina Settembre è la seconda fiction Rai ispirata alla Napoli di Maurizio De Giovanni e a suoi personaggi, che volenti o nolenti si ritrovano a combattere il crimine o la malavita. Prima è toccato ai Bastardi di Pizzofalcone, diventati una fortunata serie con protagonista Alessandro Gassmann, e fra poco arriverà sul piccolo schermo il tormentato Commissario Luigi Alfredo Ricciardi, che avrà il volto di Lino Guanciale.

Mina Settembre debutterà in prima serata di Rai1 domenica 17 gennaio con una puntata da due episodi, ognuno di 50 minuti. Gli altri, che sono 10, si snoderanno nell'arco di un mese: il secondo e il terzo andranno in onda lunedì 18, il quarto e il quinto domenica 24 e poi via così, sempre la domenica, fino al 14 febbraio. La serie è liberamente tratta dai racconti "Un giorno di Settembre a Natale" e "Un telegramma da Settembre" e si basa su una sceneggiatura a più mani, scritta da Fabrizio Cestaro, Doriana Leondeff, Fabrizia Midulla e Marco Videtta. La regia è di Tiziana Aristarco.

E veniamo agli interpreti di Mina Settembre, che è una coproduzione Rai Fiction - Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano. La protagonista Mina Settembre - che fa l'assistente sociale, ha appena dato il benservito al marito e abita insieme a una madre rompiscatole - ha il volto di Serena Rossi. Giuseppe Zeno, invece, fa la parte di Domenico, il nuovo e affascinante ginecologo del consultorio in cui lavora Mina. Il marito di Mina è interpretato da Giorgio Pasotti, si chiama Claudio ed è un magistrato in carriera. La mamma di Mina (Olga) è invece impersonata dalla grandissima attrice teatrale e cinematografica Marina Confalone. Ci sono poi i personaggi secondari, fra cui le amiche di Mina e i loro mariti, e soprattutto Rudy Trapanese, il portiere del palazzo in cui lavora la nostra assistente sociale. A interpretarlo è Nando Paone.

Mina Settembre, che ci piace definire una dramedy e che ci racconta una Napoli allegra, vivace e variegata, è stato presentata oggi alla stampa italiana. Visti i tempi che corrono, si è trattato di un incontro virtuale, ma Serena Rossi è stata generosa e affettuosa come se si trovasse accanto a noi su un divano o sul set di un'intervista tv. Il suo entusiasmo e la sua devozione alla fiction sono grandi, e con il suo aiuto abbiamo scoperto qualcosa in più sulla trentottenne dal cappotto rosso che fa battere il cuore a due uomini e che si mette sempre in discussione.

Mina Settembre: un'esperienza entusiasmante e piena di sorprese

"Mina Settembre è stato il primissimo lavoro che mi è arrivato dopo Io sono Mia. Mina mi ha accompagnato per quasi un anno, abbiamo iniziato la lavorazione a gennaio, poi c'è stato il Covid, quindi per tanti mesi il personaggio è stato parte di me, compreso quel cappottino rosso che se lo rivedo lo incendio perché l'ho dovuto indossare anche il 15 agosto con mille gradi. Mina Settembre è stata un'esperienza molto forte per tantissimi motivi, a partire dalle persone che ho avuto intorno: dalla produzione, alla Rai a Tiziana, con cui è nata un'amicizia sincera e profonda. E poi ho diviso le mie giornate con un cast che mi ha tanto aiutato e messo a mio agio. Ognuno mi ha insegnato qualcosa. Con Giuseppe abbiamo vissuto 130 giorni sempre insieme, con qualunque temperatura, in qualunque posto e a qualsiasi ora del giorno e della notte. Con Giorgio, che è bergamasco e quindi è lontano anni luce da me, ci siamo fatti un sacco di risate, e sembra che le scene in cui litighiamo siano le più belle. Marina è stata una maestra. In silenzio e con grandissimo rispetto ho cercato di osservarla. E’ stato divertente accordarmi a lei, intonarmi a lei pur restando sempre Mina e tirando fuori anche la vena ironica che il personaggio possiede".

Serena Rossi e Mina Settembre si somigliano?

"Mina è bravissima sul lavoro, la sua missione profonda è aiutare gli altri andando contro la legge. Mina è un caterpillar. Nel privato, invece, è un disastro. E' personaggio a cui ho voluto molto bene, che fa parte di un progetto in cui ho messo il cuore. Di mio c'è tanto in Mina. Con lei condivido l'empatia, la fierezza, il dinamismo. Come me il personaggio è in continuo movimento dentro e fuori. È anche una donna estremamente moderna e che non dà mai una seconda possibilità: E’ indurita dalla vita, cosa che io, fortunatamente, non sono. Molti dei suoi drammi familiari e sentimentali non mi appartengono, quindi il personaggio mi è stato cucito addosso ma non mi somiglia in tutto e per tutto".

Lavorare a Napoli, la città di Serena Rossi

"E’ stato bello poter passare tanto tempo di nuovo a Napoli perché, vivendo a Roma, ci tornavo solo per andare a trovare i miei genitori. Anche il lockdown l'ho vissuto interamente a Napoli. Ho trovato i napoletani desiderosi e bisognosi come tutti, ma forse un po’ di più, di stare insieme, di aiutarsi. Per Mina Settembre Napoli è fondamentale, penso che se la fiction non fosse stata ambientata a Napoli, probabilmente sarebbe stata una cosa diversa, perché Napoli è una protagonista anche prepotente, meravigliosamente prepotente a modo suo, colorata e rumorosa, e tutti gli attori che abbiamo avuto, per il 97% napoletani, hanno dato alla serie grandissima verità e grandissima ironia. Il temperamento di Napoli è venuto fuori e fa parte anche di Mina. Abbiamo girato tantissimo nel Rione Sanità, ad esempio, e io in quel rione ho trovato veramente tanta solidarietà, tante persone che volevano aiutarsi e aiutarci. E’ uscito fuori, insomma il grande cuore dei napoletani".

Nel cast di Mina Settembre c'è anche la dolce metà di Serena Rossi: Davide Devenuto

"E' stato divertente e bello poter passare del tempo con lui non solo a casa, anche perché il set mi portava via tutta la giornata, e così siamo riusciti a stare un po’ insieme anche al lavoro, cosa che non succedeva da un bel po’ di anni. C'era un po' di imbarazzo, che abbiamo però fatto passare con leggera ironia, anche perché lui interpreta il marito della mia migliore amica, che nella realtà è una nostra carissima amica. C’erano degli incroci incredibili, insomma, e non capivamo più quale fosse la realtà e quale la finzione, però è stato molto piacevole".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo