Anticipazioni TV

Il Commissario Montalbano 2020: Luca Zingaretti ritorna su Rai Uno in due nuovi episodi

3

L'appuntamento è per lunedì 9 e lunedì 16 marzo con le nuove puntate del Commissario Montalbano, sempre con Luca Zingaretti che per la prima volta firma la co-regia.

Il Commissario Montalbano 2020: Luca Zingaretti ritorna su Rai Uno in due nuovi episodi

È sempre altissima l'attesa di sedersi sul divano davanti alla TV quando iniziano i casi da risolvere per il Commissario Montalbano. Soprattutto se gli episodi sono nuovi, ma questa fiction di Rai Uno, tratta dai racconti di Andrea Camilleri, negli anni ha fatto registrare record anche in occasione delle repliche riprogrammate in prima serata. In questo caso gli episodi sono nuovi di zecca ed è confortante l'idea di sapere che c'è sempre Luca Zingaretti sullo schermo a presentarsi dicendo "Montalbano sono". L'episodio che andrà in onda su Rai Uno lunedì 9 marzo è Il Commissario Montalbano: Salvo amato, Livia mia ed è ricavato dall'omonimo racconto di Camilleri con elementi presi anche dalla storia Il vecchio ladro. Il nome di Luca Zingaretti compare nei titoli anche come regista insieme al compianto Alberto Sironi, scomparso lo scorso 4 agosto. "Lo sforzo maggiore del mio lavoro di regia è stato quello, nel rispetto dello stile di Sironi che ha dettato le regole 20 anni fa, di assecondare l’estetica del mondo di Camilleri e della sua capacità di raccontarci il mondo" spiega l'attore, "la drammaticità e la leggerezza tipica dei migliori racconti di Camilleri si intrecciano, secondo un codice conosciuto ma ogni volta diverso".

Prodotto da Palomar e Rai Fiction, del cast del film fanno parte, oltre a Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta, Angelo Russo, Sonia Bergamasco, Rosario Lisma, Luciano Scarpa, Roberta Giarrusso e Federica De Benedittis.

La trama di Il Commissario Montalbano: Salvo amato, Livia mia

Il cadavere di Agata Cosentino viene ritrovato in un corridoio dell’archivio comunale. Si tratta forse una violenza sessuale degenerata in omicidio, ma questa ipotesi non convince Montalbano, che inizia la sua indagine partendo dalla vittima. Il commissario scopre subito che la povera Agata era una cara amica di Livia che l’aveva conosciuta a Genova, dove la ragazza aveva lavorato per un paio d’anni prima di ritrasferirsi di nuovo a Vigàta, assunta all’archivio comunale. Agata, timida e riservata, concedeva la sua amicizia e il suo amore a poche persone. E su quelle si concentra l’indagine di Montalbano, perché gli è presto chiaro che a uccidere Agata è stato qualcuno che le era molto vicino.

Leggi anche Conversazione a Tiresia: lo spettacolo teatrale di Andrea Camilleri

Era il 1999 quando andava in onda il primo episodio intitolato Il ladro di merendine. Nessuno poteva immaginare che il personaggio uscito dalla penna di Andrea Camilleri potesse fare sullo schermo così tanta strada diventato uno dei volti più familiari del pubblico televisivo e conquistando, a ogni appuntamento, nuovi spettatori e consensi unanimi. Il conto totale degli episodi arriva così a 36, inclusi Salvo amato, Livia mia e Il Commissario Montalbano: La rete di protezione che andrà in onda il 16 marzo sempre su Rai Uno.

A proposito questo espisodio "c'è tanto materiale nel penultimo romanzo di Andrea Camilleri", racconta Luca Zingaretti che anche in questo caso firma la co-regia. "La festosa invasione della troupe svedese è un omaggio al mondo, cinematografico e televisivo, che è stato l’universo di Camilleri prima che diventasse scrittore, e alla sua capacità di far sognare" sostiene l'attore che continua sottolineando quanto nell'immaginario dello scrittore "e per molti della sua generazione, la Svezia rappresenti l’esotico, la trasgressione" e "sono sicuro, conoscendo bene la sua sorniona voglia di giocare, che Andrea, portando una troupe a Vigàta, abbia voluto alludere anche all'esperienza della nostra troupe montalbanesca e alla sua capacità di stravolgere il territorio ragusano durate le riprese". Anche in questo episodio sono presenti, oltre a Zingaretti, Cesare Bocci, Peppino Mazzotta e Sonia Bergamasco nel ruolo di Livia.

La trama di Il Commissario Montalbano: La rete di protezione

Uno strano nuovo enigma per Montalbano: l'ingegner Sabatello gli porta alcuni filmini superotto girati per decenni dall’ormai defunto padre che raffigurano sempre la stessa cosa: l’inquadratura fissa di un muro.
Il commissario intuisce che non si tratta solo di un fatterello bizzarro, ma che dietro quelle strambe pellicole si nasconde una remota vicenda dalle tinte tragiche e fosche. Non sarà però solo questo cold case a impegnare il commissario perché, proprio in quei giorni, nella scuola frequentata dal figlio di Augello viene compiuto uno spaventoso quanto incomprensibile attentato. Due individui a volto coperto fanno irruzione nell’istituto, sparano seminando il terrore fra insegnanti e ragazzi e lanciano un loro minaccioso e oscuro proclama. Un nuovo mistero su cui fare luce e giustizia.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming