Formula 1, Gran Premio d'Azerbaijan: come vederlo in Tv e in Streaming

-
Share
Formula 1, Gran Premio d'Azerbaijan: come vederlo in Tv e in Streaming

Dopo due settimane di stop dal Gran Premio di Cina, torna la Formula 1 2019. Tutto pronto per il Gran Premio D'Azerbaijan sul Circuito di Baku. L'appuntamento è per domani, sabato 27 aprile 2019, con le Qualifiche e per domenica, 28 aprile 2019, con il via alla gara. Tutte le prove saranno visibili su SkySport F1, sul web con skysport.it e sull'App di Sky Sport. In tv e in chiaro saranno trasmesse in differita su Tv8 e solo ed esclusivamente per il Gran Premio d'Italia – a Monza – anche su Rai1.

Le qualifiche e la Pole Position

Dopo un venerdì di prove libere alquanto anomalo per lo scoppio di un tombino, le monoposto attendono con ansia il sabato di qualifiche. Sì perché i buoni risultati nei giri liberi non bastano ad assicurarsi la vittoria. Lewis Hamliton giuda la classifica con un vantaggio sul suo compagno di squadra Valtteri Bottas, di sei punti. I ferraristi Vetterl e Leclerc seguono al quarto e quinto posto. Il 27 aprile l'appuntamento è alle ore 12.00 per PL3 e alle ore 15.00 con la pit-lane e l'inizio della qualifica di questo terzo gran premio dell'Azerbaijan. In differita su TV8 invece sarà trasmessa alle ore 18.00.

La gara e la rincorsa a Lewis Hamilton

Un mondiale, questo del 2019, che sta regalando emozioni alle Mercedes. La Ferrari segue come fanalino di coda e ovviamente cerca i punti per sperare di raggiungere il podio con almeno uno dei sue due piloti. Si vedrà dunque cosa succederà in gara, che ci dà appuntamento domenica 28 aprile 2019 su SkySport F1 alle ore 14.10. Su TV8 invece appuntamento alle ore 18.00.

Il Circuito di Baku

Entrato in Formula 1 nel 2016, Baku si presenta come il secondo tracciato per lunghezza di tutto il mondiale. Una particolare conformazione con il rettilineo più lungo tra tutte le piste. I suoi 2.2 km sono il doppio di quelli di Monza. La Ferrari non ha mai vinto in Azerbaijan mentre il primato dei podi va a Sergio Perez che è salito in tribuna d'onore nelle precedenti edizioni. Leclerc ammette che si tratta di una gara certamente non facile per la sua scuderia ma il “cavallino rampante” non ha intenzione di demordere e ha trovato nel giovanissimo monegasco una grande opportunità di tornare a sognare.