Uomini e Donne, Natalia Paragoni: "Ho paura che Andrea non sia sincero, Klaudia non fa per lui"

-
Share
Uomini e Donne, Natalia Paragoni: "Ho paura che Andrea non sia sincero, Klaudia non fa per lui"

Il percorso di Andrea Zelletta a Uomini e Donne è stato decisamente movimentato. Ma, nonostante tutto, il tronista è riuscito ad arrivare alla fine insieme alle due corteggiatrici Klaudia Poznanska e Natalia Paragoni. Proprio quest'ultima è stata intervistata dal settimanale ufficiale del programma e ha raccontato tutte le emozioni vissunte con il bel pugliese.

Uomini e Donne: le parole di Natalia a pochi giorni dalla scelta di Andrea

Intervistata dal magazine di Uomini e Donne, Natalia ha fatto un bilancio del suo percorso nel dating show:

Stavolta sono più esaurita che mai. Ovviamente è stata un'esperienza totalmente diversa rispetto a quella passata. In questo momento sono molto pensierosa. Ho tanti dubbi: ho paura che Andrea non abbia davvero voglia di trovare l'amore e che sia arrivato fin qui solo per allungare il brodo. Anche se adesso è arrivata la fine, non riesco a capacitarmi di come ci sia voluto così tanto tempo. Ho il timore che non sia sincero, che mi faccia soffrire e questo è il motivo per cui ho sempre messo una barriera davanti a me. Nelle relazioni poi, non mi piace dare troppe sicurezze e soddisfazioni: non sono quel tipo di ragazza che esterna i suoi sentimenti in maniera plateale. Diversamente da Klaudia mi sento meno bambina. Sono contenta, però, che Andrea abbia messo un punto alla sua conoscenza con Muriel: era ora che si svegliasse. Era evidente che ci fosse solo attrazione tra di loro e che a lei non importasse nulla di lui. Nonostante ciò, fino a qualche settimana fa ero convinta che la mia antagonista alla scelta sarebbe stata lei: ha sempre avuto più carattere delle altre. Poi ho iniziato a vedere un cambiamento tra lui e Klaudia e, purtroppo, ad oggi credo che lui veda in lei qualcosa che non riesce a vedere in me. Parlo della sua dolcezza, di un lato più sbarazzino...io mi sento molto più donna, più matura. Lei secondo me, non è affine al suo modo di essere: lo asseconda su tutto. Vivono vite diverse. Io invece, abito a Milano, faccio lo stesso lavoro che fa lui, ho degli obiettivi molto chiari nella mia testa e ho quel lato un pò folle che lui ha sempre detto di volere nella sua donna. Immaginiamo l'amore allo stesso modo e non vogliamo accontentarci. Klaudia, concretamente, non potrebbe offrirgli nulla di tutto questo.

La Paragoni ha continuato parlando dei suoi sentimenti per Zelletta:

Spero che Andrea prenda una posizione. So che in queste ore che passeremmo insieme prima della scelta, lui continuerà a mettermi in dubbio. Non so cosa potrebbe accadere se dovessi vederlo ancora una volta vicino a me quanto all'altra corteggiatrice. Andrea non deve dimenticare che non mi faccio problemi a tornare sui miei passi. Non posso parlare ancora di amore. La prova del nove ci sarà solo nel caso in cui riusciremo a viverci nella quotidianità. Sicuramente è una persona a cui tengo molto. Non so se sia un'infatuazione o qualcosa di più. Sono arrivata al punto in cui non riesco a controllare i miei sentimenti. Spero di uscire con lui. Merito anche io di lasciare la trasmissione con il sorriso stampato sul volto. Se non dovessi essere la scelta, andrò avanti. In quel caso ci avrà perso lui.