Gossip TV

Sanremo 2021, Zlatan Ibrahimovic al Festival con un Cachet da capogiro

43

Il calciatore Zlatan Ibrahimovic percepirà un notevole compenso per la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2021: di quale cifra si parla esattamente?

Sanremo 2021, Zlatan Ibrahimovic al Festival con un Cachet da capogiro

Oltre a essere uno dei più celebrati e pagati calciatori, Zlatan Ibrahimović è stato coinvolto, come sicuramente saprete, nel Festival di Sanremo 2021, per tutte e cinque le serate previste, dal 2 al 6 marzo. A Radio Sportiva il giornalista Gabriele Parpiglia ha rivelato che il calciatore percepirà 50.000 euro a serata, per un totale di 250.000, lo stesso compenso previsto per Fiorello: rimane da verificare naturalmente quanto in effetti Amadeus userà il giocatore, anche se sarà difficile che possa essere duttile quanto Rosario. Per chi non lo sapesse, Zlatan ha all'attivo un Disco d'Oro nel 2015 per aver cantato l'inno nazionale svedese, remixato per uno spot.
Per i tifosi del Milan, la partecipazione non dovrebbe mettere a repentaglio la presenza di Zlatan a Milan-Udinese il 3 marzo: pare infatti che la partecipazione del calciatore sarà in quel caso organizzata in remoto. Gli allenamenti invece dovrebbero avvenire giocoforza lontano dai compagni, per la precisione in quel di Montecarlo.

Zlatan Ibrahimovic, chi è il giocatore di calcio che affiancherà Amadeus al Festival di Sanremo 2021

Classe 1981, 95 chili su quasi due metri di altezza, Zlatan Ibrahimović è considerato uno dei più efficaci attaccanti e marcatori in circolazione. Nato in Svezia da padre bosniaco musulmano e madre croata cattolica, Zlatan viene affidato al babbo dopo il divorzio dei suoi, e trascorre un'infanzia molto turbolenta in quel di Rosengård, quartiere di Malmö (Svezia meridionale). Sin da bambino mostra doti notevoli di calciatore, al punto da entrare nel 1995 a 13 anni nella locale squadra Malmö FF, poi nel 1999 nel campionato svedese.
Vince tutto il vincibile nell'Ajax dal 2001 al 2004, poi arriva in Italia: prima alla Juventus dal 2004 al 2006, poi dal 2006 al 2009 è corresponsabile dei trionfi dell'Inter in quel periodo. In seguito a una parentesi col Barcellona tra il 2009 e il 2010, entra poi nel Milan, dove rimane fino al 2012 e dove è poi rientrato nel 2019 (sarà ancora lì per contratto fino al giugno 2021). Negli anni intermedi ha militato per Paris Saint-Germain, Manchester Utd e Los Angeles Galaxy.
Dal 2002 al 2016, anno del ritiro, ha fatto parte naturalmente della nazionale di calcio svedese, con un breve stop nel 2010, dopo la delusione per la mancata qualificazione ai mondiali. Ha pubblicato due libri su se stesso, Io Ibra nel 2011 e Io sono il calcio nel 2018. Due cineasti svedesi gli hanno dedicato il documentario Ibrahimović - Diventare leggenda.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming