Gossip TV

Sanremo 2021, chi è Amadeus? Vita privata, Amori e Carriera del presentatore del Festival

9

Amadeus, ormai inarrestabile, presenterà anche Sanremo 2021: ma chi è uno dei volti più amati della televisione italiana d'intrattenimento? Scopriamolo insieme.

Sanremo 2021, chi è Amadeus? Vita privata, Amori e Carriera del presentatore del Festival

Amadeus è ormai una colonna della televisione italiana d'intrattenimento, ma ha le sue lontane radici nella radio: una carriera lunghissima, che ora ha raggiunto l'apice con la doppia conduzione di Sanremo anche nel 2021, manifestazione della quale è anche direttore artistico. Ma chi è Amadeus, da dove arriva e quale carriera ha avuto prima di diventare un volto così popolare con Soliti ignoti e Sanremo?

Amadeus, gli amori della sua vita, come si chiama davvero, dov'è nato

Amadeus è il nome d'arte e di battaglia di Amedeo Umberto Rita Sebastiani, nato a Ravenna nel 1962 ma cresciuto a Verona. Figlio di Antonella e Corrado Sebastiani, di origini palermitane, Amadeus ha avuto nel corso della sua vita due relazioni stabili e relativi matrimoni: il primo con Marisa di Martino, dal 1993 al 2007, e il secondo (celebrato dopo annullamento del primo, tramite intervento della Sacra Rota) con Giovanna Civitillo, ballerina dell'Eredità nel periodo in cui lo show era condotto da lui. Ha cominciato a frequentarla nel 2003 e l'ha sposata nel 2009. Il conduttore ha due figli: Alice, nata nel 1997 dal primo matrimonio, e José Alberto nato nel 2009, chiamato così in onore dell'allenatore José Mourinho, responsabile dei trionfi della sua amata Inter. Daltonico da sempre, confessa di avere discrete difficoltà nello scegliere gli abiti!

Amadeus, gli esordi e il rapporto duraturo con la radio

Amadeus nasce come conduttore radiofonico e prima ancora come disc jokey: dopo il liceo, tra la fine degli anni Settanta e nei primi anni Ottanta, muove i primi passi nelle radio locali, Radio Verona e Radio Blu, ma la svolta arriva nel 1986, quando un suo provino convince Claudio Cecchetto a coinvolgerlo nella squadra di Radio Deejay, dove rimarrà fino al 1994, incrociando via via quelli che saranno gli amici di una vita: Fiorello, Jovanotti, Nicola Savino. Dopo una breve parentesi a Radio Capital, dal '94 al '96, lascerà la radio fino a un ritorno di fiamma su RTL 102.5 dal 2007 al 2017, con partecipazioni più compatibili con una carriera televisiva ormai avviatissima che già dalla metà dei Novanta ha preso il sopravvento sugli altri impegni.

Amadeus, la carriera televisiva dal Festivalbar al Festival di Sanremo, passando per Soliti ignoti

Gli esordi televisivi di Amadeus sono legati al mondo di Radio Deejay, con 1, 2, 3 Jovanotti nel 1988 e Deejay Television fino al 1990. Naturalmente la sua attività di conduttore è legata a stretto filo alla musica, perché Amadeus sfonda davvero con cinque edizioni del Festivalbar, dal 1993 al 1997, entrando nel frattempo nel cast di Buona domenica al fianco di Lorella Cuccarini nella stagione 1995-1996. Fino alla fine degli anni Novanta rimane a Mediaset, con programmi come Campioni di ballo, Le voci del padrone, Trenta ore per la vita, Il Quizzone, Matricole, Meteore, Olimpiadi di ballo.
Il passaggio in RAI avviene nel 1999, con una breve sfortunata pausa di nuovo in Mediaset dal 2006 al 2008: tra i programmi per la tv pubblica in questo periodo sono da segnalare Festa di classe, la stagione 1999-2000 di Domenica in, Azzardo (Rai 1, 2002) e soprattutto L'eredità, rielaborazione ideata da lui stesso e da Stefano Santucci dello show argentino El Legado, un successo colossale che dura tuttora, condotto dopo di lui da Carlo Conti, dal compianto Fabrizio Frizzi e attualmente da Flavio Insinna. Se nel 1999 aveva fatto parte della giuria di qualità di Sanremo, nel 2003 conduce Sanremo estate, avvicinandosi al suo sogno di condurre il Festival principale, sogno che tuttavia dovrà attendere ancora molti anni per avverarsi.

Stabilmente in RAI dal 2008, Amadeus tra i mille impegni per gli abbonati conduce poi Mezzogiorno in famiglia su RAI 2 dal 2009 al 2016, tre edizioni di Reazione a catena dal 2014 al 2017, Stasera tutto è possibile dal 2015 al 2018, L'anno che verrà a San Silvestro dal 2015 in poi, Sanremo Giovani. Nel 2017, poco prima di approdare a Sanremo, ribadisce il suo soprannome di "Re del preserale" col successo di Soliti ignoti - Il ritorno, ancora in corso, ereditato da Fabrizio Frizzi, che l'aveva condotto dal 2007 al 2012, prima di uno stop durato cinque anni. Nel 2020 corona infine il suo sogno di condurre il vero Festival di Sanremo, bissando l'impegno come presentatore e direttore artistico nel 2021.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming