Pamela Prati da Barbara D'Urso, l'entrata e poi la fuga, il video

-
250
Pamela Prati da Barbara D'Urso, l'entrata e poi la fuga, il video

La nona puntata di Live- Non è la D'Urso è stata in gran parte dedicata al caso (e caos) mediatico del Prati Gate e del suo sposo fantasma Mark Caltagirone. Due ore di diretta che hanno incollato quasi 3 milioni di telespettatori con picchi del 27% di share. Dopo la prima parte, nella quale la manager di Pamela Prati, Eliana Michelazzo, ha affrontato gli accesi confronti con gli opinionisti, tra cui Platinette, Vladimir Luxuria e Giovanni Ciacci, affermando di essere delusa e arrabbiata, sia per alcune storiche amiche che si sono dissociate dalla vicenda (tra cui, Georgette Polizzi) sia per il comportamento del neo sposo, in studio è arrivata lei Pamela Prati, la super ospite protagonista di tutto il polverone mediatico.

Pamela è sembrata subito reticente e ostile nel voler avere un confronto con la d'Urso e, dopo qualche minuto dal suo ingresso, ha lasciato lo studio. "Sono venuta perché sono un’artista, perché hai insistito e per rispetto a te che sei un’artista sono qui, ma non risponderò a nessuna domanda a cui ho già risposto. Me ne vado, ciao" ha affermato la showgirl lasciando di stucco la padrona di casa.

Al suo ritorno, la Prati, tra una clip e l'altra mandata da Carmelita con riassunti e aggiornamenti dell'intera vicenda, ha dichiarato: "Sono cinque puntate che si parla solo di me nel tuo programma. […] Non voglio parlare dei bambini perché vanno tutelati. […] Io non sono venuta qui per essere giudicata. Devi parlare con lui (Mark Caltagirone) hai il suo numero, chiamalo allora. Sono cose sue (riferendosi agli ipotetici premi vinti in Albania), non gli ho chiesto del premio, gli chiesto di cose che sono più importanti. Sono problemi suoi, abbiamo discusso per cose ancora più importanti. […] Non sono qui per essere interrogata, sono venuta per educazione."

"Marco dovrebbe mostrarsi hai ragione [...] Basta parlare di me, basta, fine. Io non sono una vittima. Non voglio parlare di cose personali private, sono cose nostre. Il tuo pubblico non è solo tuo, capito? Tu mi stai facendo un processo. In un modo molto sottile mi stai facendo un processo. Te lo ripeto, in Italia ci sono anche persone intelligenti. Ho detto quello che dovevo dire se ci credete bene, se non ci credete è un problema vostro. Non ho ammazzato nessuno. Basta! Parlate d’altro! […] Voi avete la vostra convinzione, tenetevela. […] Sono cose delicate (riferendosi ai presunti attacchi con l’acido che lei e la Michelazzo hanno dichiarato di aver subito a Verissimo) di cui si parla nelle sedi opportune. Per cortesia, io ho fatto uno spettacolo contro la violenza delle donne. […] Ne parlo nelle sedi opportune. […] Io ora vorrei salutarti, salutare il pubblico e andare".

Al suo posto, si è seduta Eliana Michelazzo, turbata e incredula dalla decisione di Pamela di andare via prima che l'intervista con la D'Urso si concludesse. "Adesso le se ne va e io resto qua e mi dispiace perché ci ho messo il cuore", ha dichiarato la Michelazzo, visibilmente dispiaciuta e amareggiata.



Anita Nurzia
  • Co-responsabile della sezione TV
  • Autore del romanzo "Cento Battiti al Minuto"