Gossip TV

Michelle Hunziker e Gerry Scotti si fanno beffe dei cinesi durante Striscia la Notizia ed è subito scandalo

4

L'account di moda Diet Prada ha accusato Michelle Hunziker e Gerry Scotti di razzismo all'indomani di una puntata di Striscia la notizia in cui i due conduttori sfottevano il modo di parlare dei cinesi e i loro occhi a mandorla.

Michelle Hunziker e Gerry Scotti si fanno beffe dei cinesi durante Striscia la Notizia ed è subito scandalo

Michelle Hunziker e Gerry Scotti sono al centro di un vespaio di polemiche. La ragione? Una puntata di Striscia la Notizia durante la quale i due conduttori hanno bonariamente fatto il verso ai cinesi, tirandosi le estremità degli occhi con le dita in modo da averli a mandorla e soprattutto sottolineando la difficoltà che la popolazione orientale incontra nel pronunciare la "r", sostituendola con la "l", come ci hanno sempre insegnato anche i cartoni animati dei tempi lontani.

Ad accorgersi della presa in giro e a sottolineare la gaffe è stato il feroce e attentissimo account di moda Diet Prada, definito dalla rivista Business of Fashion "L'account Instagram più temuto nella moda". Con oltre 2 milioni e 700mila follower, è seguito da tutti i professionisti del settore e famoso per i suoi post canzonatori e attenti a tutto ciò che non è politically correct.

Ma veniamo a Scotti e alla Hunziker. Su un post di Diet Prada in cui si vedono due conduttori con gli occhi a mandorla leggiamo che lunedì sera, durante il programma televisivo satirico italiano Striscia la Notizia, i presentatori Gerry Scotti e Michelle Hunziker hanno lanciato un servizio sulla sede RAI di Berlino. In questo frangente, come già detto, hanno cominciato a sfottere il modo in cui i cinesi pronunciano la R, chiamando la RAI "LAI". Il post parla anche del gesto degli occhi a mandorla, usando le parole "razzismo" e "caricatura". La puntata di Striscia, continua Diet Prada, è stata vista da 4,662,000 spettatori e il programma viene trasmesso da un canale di proprietà dell'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. L'account sottolinea poi come sia la Hunziker che Scotti si siano battuti per i diritti della comunità LGBTQ e delle donne, in particolare la nostra Michelle, da sempre schierata contro la violenza sulle donne. Infine si ricorda che l'Italia ospita la popolazione cinese più numerosa d'Europa e, un po’ scorrettamente (se possiamo permetterci) si fa notare l'atteggiamento razzista dei proprietari delle nostre aziende che, all'indomani dello scoppio della pandemia, hanno allontanato i dipendenti cinesi. Si rammenta infine che 4 governatori regionali hanno disposto che i bambini che venivano dalla Cina fossero tenuti lontani da scuola per due settimane, attirandosi la disapprovazione dell'allora premier Giuseppe Conte.

Naturalmente Michelle Hunziker ha sentito il dovere di scusarsi. Lo ha fatto postando su Instagram un video in cui parla in inglese e ammette di essere stata ingenua, e di non aver rispettato, in un periodo delicato come il nostro, il bisogno delle persone di rivendicare i propri sacrosanti diritti. Nel post si legge: "Nella mia carriera vi ho sempre ascoltato con attenzione e ho imparato dai vostri feedback giorno dopo giorno. Sono profondamente dispiaciuta per ciò che è accaduto ieri sera e per tutte le persone che ho offeso. Non era mia intenzione farlo. Ribadisco che sono sempre stata contro qualsiasi forma di discriminazione. Grazie".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo