Gossip TV

Live - Non è la d'Urso, Vittorio Sgarbi porta un mazzo di rose a Barbara d'Urso: "Abbiamo fatto una cosa violenta sul niente"

138

Dopo una lunga settimana di recriminazioni, Vittorio Sgarbi e Barbara d'Urso hanno un confronto faccia a faccia: "Mi dispiace per la tua amarezza".

Live - Non è la d'Urso, Vittorio Sgarbi porta un mazzo di rose a Barbara d'Urso: "Abbiamo fatto una cosa violenta sul niente"

Dopo l'accesa discussione a Live- Non è la d'Urso, Vittorio Sgarbi torna ospite nel salotto domenicale di Barbara d'Urso con un mazzo di rose rosse e un lunghissimo discorso di scuse. Le parole del critico d'arte, tuttavia, non sembrano aver convinto i telespettatori. La stessa conduttrice, piuttosto interdetta, non è sembrata soddisfatta delle parole del suo ospite.

Live - Non è la d'Urso, Sgarbi si scusa e Barbara replica: "Ti avrei dato dei calci in c**o"

La sfuriata di Sgarbi contro la d'Urso è diventata un vero e proprio caso mediatico. Il critico d'arte, infatti, ha accusato l'amata conduttrice di essere una 'raccomandata', continuando poi ad apostrofarla con parole poco rispettose, tanto da costringere Barbara a cacciarlo dallo studio. Nel corso della settimana, la querelle non si è placata e Vittorio ha raccontato di essere stato bandito dai programmi di Mediaset a causa dell'accaduto.

Sgarbi ha chiesto alla conduttrice di poter avere un confronto e, nonostante la grande delusione, Barbara ha accettato. Così, di nuovo ospite a Live- Non è la d'Urso, Vittorio ha donato alla partenopea un mazzo di rose rosse accompagnate da un discorso che, più che di scuse, è sembrato una giustificazione: "Son rosse, avrei dovuto portarle bianche, potrebbero creare un equivoco. L'equivoco è nato sul concetto di raccomandazione che non è legata per forza ad un fatto negativo. Tantomeno se dico Berlusconi mi ha raccomandato te è nel senso che sei brava, non c'è niente di male[...] Abbiamo fatto una cosa divertente ne hanno parlato molto, in fondo siamo stati l'unico argomento al di là del Coronavirus divertente. Abbiamo fatto una cosa violenta sul niente, forse io aspetto delle rose. La cosa più sbagliata che potevo fare era andarmene. Mi dispiace per la tua amarezza ma ho capito che forse eri turbata anche per il fatto che non c'è il pubblico. Ma io poi che possa fare per te? Se ti raccomandano a me io non posso darti un altro programma! Raccomandare una cosa buona non è giusto, è doveroso".

La d'Urso ha ascoltato con attenzione il discorso del suo ospite, per poi commentare: "Accetto le rose, comprendo la tua descrizione della parola raccomandata. Per quanto riguarda me la parola raccomandata ha un significato preciso "fa in modo che", io Vittorio ho vissuto una vita combattendo questa parola, lottando per la meritocrazia, l'ho insegnato ai miei figli. Questa parola a me ferisce quando si parla di me, io ho reagito e tu hai reagito in maniera verbalmente molto violenta, sei andato avanti in maniera molto forte. Un uomo colto dovrebbe essere molto gentile, non violento con le donne. Non ho le tue scuse ma ho le rose. Ed è vero , te lo dico con il sorriso, io veramente ti avrei dato dei calci in cu*o".

Una tregua è stata sancita e, con il tempo, le cose potrebbero tornare alla normalità tra Vittorio e Barbara.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming