Gossip TV

Barbara D'Urso contro Morgan: la verità dietro la mancata presenza del cantante in studio, video

51

Il cantante su Facebook spiega i motivi che l'hanno spinto a dare forfait a Live. La replica della D'Urso

Barbara D'Urso contro Morgan: la verità dietro la mancata presenza del cantante in studio, video

Ospite più volte annunciato nel corso dell'ultimo appuntamento di Live – Non è la D’Urso, Barbara D'urso ha comunicato in diretta il motivo per il quale il cantante ha deciso di disertare all'ultimo. La conduttrice inizialmente ha letto il lungo post su Facebook pubblicato dal cantante, dove spiegava le sue motivazioni per la sua assenza nel talk show:

Io non vado da Barbara D’Urso questa sera - ha scritto Morgan su Facebook - sono esausto di tutte quelle assurdità che poi si dicono e si scrivono sul mio conto, fasulle, frutto di una non conoscenza dei fatti. Sono solo un incontrollato mare di delirio impietoso e impreciso, su cui cercherò di aprirvi gli occhi perché le cose prima di essere giudicate vanno conosciute e valutate. Perché arrivo all’ultimo momento a dire: non ci vado? Semplice, perché io che non ci vado lo dico sin dalla prima volta che mi viene richiesto, gentilmente. E rispondo altrettanto gentilmente no, grazie, ringrazio tanto ma no. E dopo un giorno ritornano e io rispondo ancora no. Mi chiedono perché. Non è il mio mondo, rispondo, non guardo la tv, non ho tempo, sto lavorando e quel mondo non mi appartiene. Ma ti diamo tanti soldi: no grazie, non mi interessa. Ah va beh, contento tu. Ritornano all’attacco il giorno dopo: ti diamo veramente tanti soldi. No. No grazie, basta, mi state un po’ rompendo. Ho detto no. E andiamo avanti così per mesi. Esasperato, un giorno mi dicono “ti diamo tutto ciò che vuoi”. Voglio un pianoforte, suonare e parlare di musica. No, devi parlare dello sfratto, di Jessica e di Asia. No no no no no no no no no no. Ok, puoi avere il pianoforte, però devi parlare di sfratto. No. Ti diamo il triplo. No. Ti diamo il piano e il triplo. No. Cosa vuoi allora Voglio che mi lasciate in pace, non voglio andare in questo tipo di programmi. Ma ti facciamo parlare della casa. Ah sì? E non ci sono i giornalisti avvoltoi? E non c’è il gossip? E non ci sono gli stronzi? No, parli della casa. Ma con chi ne parlo? Io della casa voglio parlare con chi può fare qualcosa. Dicci con chi vuoi parlare. Con il Ministro Franceschini. Ok, poi chi altri? Se si può mi piacerebbe una conversazione seria sul tema della casa d’artista con il Ministro, Vittorio Sgarbi e il sindaco di Monza. Insomma, per farla breve mi strappano un si, con dolore, con esasperazione con mille specchietti per le allodole. Ma stasera non ci sarà il Ministro né il sindaco e Sgarbi è al telefono. Quindi ritorno su ciò che ho sempre detto: NO grazie. E non mi pare di essere particolarmente incomprensibile. Cosa vuol dire no? Vuol dire no. È inutile che mi trasciniate, io non voglio andarci, non ho mai voluto e se l’ho fatto era perché mi hanno trascinato. Oggi ho la forza di non farmi di nuovo trascinare. Chiedo scusa ma sono chiaro e inequivocabile. Morgan Io non vado da Barbara D’Urso questa sera, nonostante abbiano pubblicizzato che ci sarei andato. Vi dico perché, anche se sono dinamiche che andrebbero tenute riservate. Ma sono esausto di tutte quelle assurdità che poi si dicono e si scrivono sul mio conto, fasulle, frutto di una non conoscenza dei fatti. Sono solo un incontrollato mare di delirio impietoso e impreciso, su cui cercherò di aprirvi gli occhi perché le cose prima di essere giudicate vanno conosciute e valutate. Perché arrivo all’ultimo momento a dire: non ci vado? Semplice, perché io che non ci vado lo dico sin dalla prima volta che mi viene richiesto, gentilmente. E rispondo altrettanto gentilmente no, grazie, ringrazio tanto ma no. E dopo un giorno ritornano e io rispondo ancora no. Mi chiedono perché. Non è il mio mondo, rispondo, non guardo la tv, non ho tempo, sto lavorando e quel mondo non mi appartiene. Ma ti diamo tanti soldi: no grazie, non mi interessa. Ah va beh, contento tu. Ritornano all’attacco il giorno dopo: ti diamo veramente tanti soldi. No. No grazie, basta, mi state un po’ rompendo. Ho detto no. E andiamo avanti così per mesi. Esasperato, un giorno mi dicono “ti diamo tutto ciò che vuoi”. Voglio un pianoforte, suonare e parlare di musica. No, devi parlare dello sfratto, di Jessica e di Asia. No no no no no no no no no no. Ok, puoi avere il pianoforte, però devi parlare di sfratto. No. Ti diamo il triplo. No. Ti diamo il piano e il triplo. No. Cosa vuoi allora Voglio che mi lasciate in pace, non voglio andare in questo tipo di programmi. Ma ti facciamo parlare della casa. Ah sì? E non ci sono i giornalisti avvoltoi? E non c’è il gossip? E non ci sono gli stronzi? No, parli della casa. Ma con chi ne parlo? Io della casa voglio parlare con chi può fare qualcosa. Dicci con chi vuoi parlare. Con il Ministro Franceschini. Ok, poi chi altri? Se si può mi piacerebbe una conversazione seria sul tema della casa d’artista con il Ministro, Vittorio Sgarbi e il sindaco di Monza. Insomma, per farla breve mi strappano un si, con dolore, con esasperazione con mille specchietti per le allodole. Ma stasera non ci sarà il Ministro né il sindaco e Sgarbi è al telefono. Quindi ritorno su ciò che ho sempre detto: NO grazie. E non mi pare di essere particolarmente incomprensibile. Cosa vuol dire no? Vuol dire no. È inutile che mi trasciniate, io non voglio andarci, non ho mai voluto e se l’ho fatto era perché mi hanno trascinato. Oggi ho la forza di non farmi di nuovo trascinare. Chiedo scusa ma sono chiaro e inequivocabile. Morgan

La D'Urso, dopo aver letto quanto scritto da Morgan, ha voluto fare chiarezza su quanto sostenuto dal cantante smentendo ciò che hai scritto:

"Come vedete Morgan non c'è - ha esordito la conduttrice seduta sul divano dove era previsto si sedesse il cantante - L’ospitata che avrebbe dovuto fare Morgan questa sera era stata confermata dall’avvocato, dal manager di Morgan con un contatto stipulato dall’avvocato di Morgan e dagli avvocati di Mediaset per un’intervista concordata su molti argomenti tra i quali, appunto, la sua casa. Voi sapete molto bene che Morgan prima dell’estate ha iniziato una vera e propria battaglia per difendere la sua casa coinvolgendo i media: giornali, televisione. È stato lui stesso ospite qui a Live – Non è la D’Urso due volte, l’abbiamo supportato nella sua battaglia per non essere sfrattato. Questa sera doveva essere qui e noi ovviamente, essendo confermata la sua ospitata, abbiamo pubblicizzato come sempre sulle reti Mediaset, da venerdì, il fatto che lui fosse qui perché noi non prendiamo in giro nessuno. […] Questo è quello che è successo questa estate, Morgan ha coinvolto mediaticamente le trasmissioni, perfino Striscia la Notizia, Valerio Staffelli è andato lì proprio nel momento in cui gli stavano portando via i mobili dalla casa.
Alle ore 18 Morgan ha spiegato non a noi, ma a tutta Italia - ha proseguito la D'Urso - le motivazioni di questa sua improvvisa, per quanto ci riguarda, decisione. […] La domanda è: questo meraviglioso dialogo Morgan con chi lo ha avuto? Perché sicuramente non con noi ma proprio con nessuno di noi! Forse questo è il dialogo che Morgan ha avuto con il suo staff, staff che è il suo manager e il suo avvocato… noi non ne sappiamo niente. La nostra autrice ha provato a parlare con lui nei giorni scorsi proprio perché il suo manager diceva: “Ok, chiamate Morgan alle 18“, l’autrice chiamava ma poi lui era impegnato perché era sul palco. “No no, tutto ok” ci diceva il manager, “chiamatelo domani alle 11.30” ma era tutto chiaro, tutto concordato. Caro Morgan, questo terrificante dialogo, ma con chi lo hai avuto? Noi non sappiamo i rapporti che hai con il tuo staff, cioè con il tuo manager e il tuo avvocato, che ha concordato un contratto con i nostri legali Mediaset. Se io, se noi, avessimo saputo che ti sentivi trascinato ma io per prima ti avrei detto: “Guarda Morgan se non sei contento di venire resta a casa a suonare visto che sei un grande artista“… chi se ne frega, anche perché qui viene chi ha voglia di venire, noi siamo basiti. Per altro far le varie cose di cui avremo parlato e che erano concordate con lo staff prima c’era la presenza del Sindaco di Monza poi ha cambiato idea e ha detto di no. Il Ministro Franceschini ha cose più importanti da gestire per non essere qui in diretta alle 11 di sera a parlare di Morgan però noi ci siamo impegnati, siamo stati in contatto per settimane, abbiamo parlato con il sottosegretario Bonaccorsi proprio per Morgan e il sottosegretario, carinamente, ci ha mandato questo documento che questa sera avrei mostrato proprio a Morgan qui in diretta. Lui dice che non ci sarebbe stato Sgarbi. Ecco, Vittorio Sgarbi avrebbe lasciato il teatro e il palco sul quale, lui che è un artista, si sta esibendo o ha appena finito di parlare a Padula in provincia di Salerno e sarebbe stato qui, pensate, per perorare la causa di Morgan tanto strombazzata anche qui a Live – Non è la D’Urso. Se avessi saputo che anche le altre due volte in cui Morgan è venuto qui è stato costretto… mamma mia mi dispiace Morgan, non ne ero a conoscenza.

La conduttrice ha poi concluso la lunga parentesi dedicata al cantante, facendo presente che Morgan ha dimostrato di non avere rispetto per chi ha curato ogni dettaglio del suo intervento in studio:

Io penso che Morgan è sicuramente un grandissimo artista che vuole che la sua casa diventi un museo ma penso che sia un artista che non rispetta gli altri artisti e come artisti non sto parlando di Barbara D’Urso perché io sono nulla. Per me gli artisti sono anche tutti gli autori, i giornalisti che hanno lavorato per giorni al montaggio dei servizi da fare su di lui, i giornalisti che sono stati settimane in contatto con i beni culturali, gli operatori, la nostra produzione. Sono artisti anche i macchinisti che fino a questa notte all’una hanno provato come portare avanti e indietro in due secondi un pianoforte e il divano per far suonare l’artista Morgan. Detto questo, per quanto mi riguarda il discorso è chiuso.



  • Co-responsabile della sezione TV
  • Autore del romanzo "Cento Battiti al Minuto"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming