Amici 2019, intervista esclusiva a Tish: "Speravo di arrivare in finale per concludere al meglio il mio percorso"

-
569
Amici 2019, intervista esclusiva a Tish: "Speravo di arrivare in finale per concludere al meglio il mio percorso"

Abbiamo intervistato Tijana Boric, in arte Tish, la bravissima cantante della squadra blu eliminata alla semifinale della diciottesima edizione di Amici. Tish ha 18 anni, vive a Gorizia, ma ha origini serbe. Si avvicina alla musica e al canto da piccola, grazie anche alla sua famiglia che l'ha sempre spronata a dare il massimo. Suona il pianoforte, il violino, la viola, la chitarra e l'ukulele, insomma è una vera e propria musicista. Il suo modello di riferimento? Amy Winehouse. Oltre a una voce straordinaria e a una personalità molto forte, la ragazza sfoggia un dettaglio che l’ha resa popolare: due puntini neri sul viso. Nessun particolare significato si cela però dietro questo simbolo, che appare essere un puro vezzo estetico che rappresenterebbe il suo stile. Insieme a Giordana Angi e a Miguel Chavez, Tish è tra i primi concorrenti a entrare nella scuola di Amici. Il suo, è un percorso ricco di soddisfazioni. Delle canzoni presentate nel programma, ricordiamo Casinò e You Make Me Vomit. Sfortunatamente viene eliminata a un passo dalla finale, suscitanto un'ondata di malcontento sul web.

Tish si è raccontata in esclusiva a noi di Comingsoon.it. Dall'esperienza nella scuola di Amici, all'eliminazione dal talent show fino al suo più grande sogno: incontrare e cantare con Paolo Nutini.

Ciao Tish, come nasce la tua passione per la musica?

La mia passione per la musica nasce da piccola, avevo 4 anni. I miei genitori mi mandavano a suonare il violino e a cantare in giro con i cori. All'inizio per me la musica era solo una cosa che dovevo fare dopo la scuola per occupare le mie giornate, poi, da lì, è cambiato qualcosa ed è nato il mio personaggio. Unendo la mia voce e il mio stile è uscita Tish. Il mio modello di riferimento è sempre stata Amy Winehouse.

Come puoi descrivere il tuo percorso ad Amici?

Amici mi ha dato tanto, è stata una bellissima esperienza che mi ha fatto crescere sia a livello umano che artistico. Potrei dedicare un'intervista soltanto per raccontare cosa succedeva durante la giornata nella scuola. Il mio percorso è stato davvero lungo, sono entrata all'inizio del programma. Sono davvero felice di aver fatto parte della storia di Amici (ride ndr). Una delle cose più belle che mi porterò dietro sono i duetti. Prima di Amici non avevo mai immaginato di accostare la mia voce a un'altra. Rudy Zerbi e Stash per me sono stati molto importanti nel mio percorso. Mi sono stati vicino nei momenti di difficoltà, riuscivano sempre a tirarmi su di morale. E poi, Stash mi ha aiutato tantissimo con le canzoni.

In questi giorni ci sono state sul web molte reazioni per la tua eliminazione. Ti aspettavi di uscire a un passo dalla finale?

No, non mi aspettavo di uscire. Io volevo arrivare in finale per concludere al meglio il mio percorso. Evidentemente Giordana, Alberto avevano qualcosa più di me. Mi è dispiaciuto all'inizio, però poi ho capito.

In molti si sono appassionati alla tua amicizia con Alberto. La sua vicinanza durante il percorso nella scuola ti ha aiutato?

Il rapporto con Alberto non mi ha aiutato, al massimo ci siamo aiutati musicalmente. Rubavamo l'uno dall'altro. Io e lui siamo semplicemente amici (ride ndr). Abbiamo vissuto per due mesi insieme in casetta, non ci parlavamo moltissimo, lo stretto necessario. Rispetto al pomeridiano, sì abbiamo legato un po' di più. Non potevamo di certo ignorarci per delle sciocchezze che erano successe precedentemente. Però, ecco, tra me e lui c'è solo amicizia, niente di più.

Il tuo percorso al serale è stato caratterizzato anche dai continui scontri con Giordana...

Io e Giordana litigavamo principalmente perchè entrambe abbiamo un carattere molto forte. Nessuna delle due tollerava il pensiero dell'altra. Ogni volta che io dicevo qualcosa, lei riusciva a trovare sempre un motivo per attaccarmi ed esporre un'opinione diversa dalla mia. Al contrario, quando cantavamo insieme ci divertivamo moltissimo ed eravamo contente di condividere il palco.

Chi vorresti vincesse amici?

Spero che vinca Alberto o Vincenzo.

Hai qualche sogno nel cassetto che speri di realizzare dopo questa esperienza?

Spero di fare un'altro disco. Il mio sogno nel cassetto è quello di incontrare e collaborare con Paolo Nutini.

Pochi giorni fa è uscito il tuo EP. Ce ne vuoi parlare?

Tish, che è il nome del mio EP, è una rappresentazione musicale del mio percorso ad Amici perché tutte le canzoni sono state scritte mentre ero nella scuola. Ci sono anche due cover: Vedrai Vedrai, che è stata la prima canzone italiana che ho cantato, e Wicked Game, una versione tutta mia del brano che ho deciso di presentare alle audizioni. Il mio EP rappresenta quindi il mix della mia esperienza nel talent show.

La nostra intervista esclusiva al cantautore Mameli