Anticipazioni TV

X Factor 2021: presentata l'edizione del cambiamento e della libertà

2

E’ stata presentata a Milano la quindicesima edizione di X-Factor, che è all'insegna della fluidità e dell'eliminazione di ogni etichetta. Erano presenti il nuovo conduttore Ludovico Tersigni e i giudici Manuel Agnelli, Mika, Hell Raton ed Emma.

X Factor 2021: presentata l'edizione del cambiamento e della libertà

Mancano solamente due giorni alla prima puntata di X Factor 2021 e l'attesa è ormai diventata spasmodica. La quindicesima edizione del celeberrimo talent show, che andrà in onda dal 16 settembre alle 21.15 su Sky Uno e sarà visibile in streaming su NOW, sarà infatti contraddistinta da due importanti cambiamenti: un nuovo conduttore e l'abolizione delle quattro categorie: Under Donne, Under Uomini, Over e gruppi.

A presentare X-Factor ci sarà quest'anno l'attore Ludovico Tersigni, che conosciamo per la serie Netflix Summertime e per il film Slam - Tutto per una ragazza. Ludovico prende il posto di Alessandro Cattelan, che ha condotto lo show per ben dieci anni. Non cambiano invece i quattro giudici, che avranno squadre miste. A guidare i concorrenti, a sostenerli e a valutarli saranno Emma Marrone, Manuel Agnelli, Hell Raton detto Manuelito e Mika. C'erano tutti, insieme a Ludovico Tersigni, alla conferenza stampa di presentazione di X-Factor 2021, e a noi giornalisti che abbiamo avuto il piacere di seguirla, Sky ha fatto il regalo di darci un bell'assaggio della prima puntata, che è bellissima e piena di energia positiva. Non vi sveleremo nulla a riguardo, se non che Ludovico Tersigni abbraccia i concorrenti e che, fin dalle prime immagini, appare evidente come quest'anno la musica sia diventata senza barriere, senza etichette, insomma fluida, e quanto i concorrenti siano mossi più dal desiderio di esprimersi e raccontare il loro mondo interiore che dalla voglia di successo.

Ecco cosa hanno dichiarato su X-Factor 2021, che è prodotto da Fremantle e vedrà il ritorno del pubblico durante il Live-Show, Ludovico Tersigni, Manuel Agnelli, Emma, Hell Raton e Mika.

Ludovico Tersigni, il nuovo conduttore

Il rame

Non posso che ringraziare Fremantle e Sky. Una forte componente aspirazionale mi lega a questo progetto. Sento di far parte di un grande gruppo, formato dai giudici e anche dai concorrenti. Credo che un ottimo conduttore debba essere come il rame, e quindi che debba portare energia da una parte all'altra, in questo caso dai concorrenti al pubblico. Questo X Factor si è rivelato qualcosa di molto più grande di quanto avessi immaginato.

La musica

Non ho ancora deciso che cosa farò da grande, e in fondo questa è la mia grande forza. Mio papà suonava la chitarra e da bambino mi sono sempre rifiutato di seguire i suoi passi, poi ho scelto di iniziare ed è stato un passaggio fondamentale. Oltre a suonare, mi è venuta voglia di ascoltare. Mi piace in particolare la musica elettronica, che è ricerca di un suono distante.

Cattelan e Fiorello

Non ho sentito al telefono Alessandro Cattelan, ma se dovesse capitare, gli chiederò tanti consigli. Credo che la sua scelta sia stata importante, perché ha sentito un’esigenza di cambiamento e ha lasciato spazio a un giovane. Come conduttore, ho sempre amato e mi ha ispirato lo stile di Fiorello, che ha tanti assi nella manica, è uno da one-man show. Nella compostezza e nella liturgia di X Factor tenterò di portare una luce simile alla sua. A mio zio Diego Bianchi chiedo consigli di vita, lui è ancora un faro che illumina i miei pensieri.

Gli abbracci

Abbracciare una persona dopo due anni di pandemia non è scontato, non sapevamo come abbracciarci, c'era un po’ di impaccio, avevamo perso dimestichezza, eravamo arrugginiti.

Emma

Tornare in famiglia

Sono felice di far di nuovo parte di questa squadra e di lavorare con Ludovico, una new entry così giovane e carica di energia. Tornare tavolo con i miei colleghi è stato come tornare in famiglia. Ci divertiamo tantissimo, c'è molta sintonia, c’è confronto, ci sono discussioni, è un talent show animato. Ringrazio X Factor per la felice opportunità di risalire a bordo di questa bellissima nave.

Gli altri giudici

Lavorare con questi tre giudici ti mette nella condizione di migliorarti, di misurarti con una grande apertura mentale. E poi noi stessi impariamo tanto dai concorrenti. Nella musica sta cambiando tutto, e una full immersion in questo mutamento è davvero formativa, mi mette alla prova continuamente. Mi piace l'aria sana che si respira. Lo scorso anno non è stato facile, ma siamo stati seguiti, coccolati e amati, e sul palco con i ragazzi portiamo qualcosa di noi stessi.

La passione e il talento

L'evoluzione è alla base di tutto, tutto si evolve, anche il nostro modo di lavorare. Pure l'informazione cambia, l'unica cosa che resta salda è l'amore, la passione per ciò che si fa. Prima ci si chiudeva nelle cantine e si registrava sulle cassette, oggi col computer si fa tutto da casa, e questo è un bene, ma ciò che resta nel tempo, lo ripeto, è la passione, e naturalmente il talento. Il talento è inattaccabile. Tutti vogliono fare questo mestiere, ma pochi poi lo fanno. Quando il talento non c'è, a lungo andare si vede.

La libertà di X Factor

Sia chi si presenta che chi giudica lo può fare con la massima libertà. Viviamo in un paese in cui la comunicazione sta andando in una direzione inquietante. A X Factor si lavora, si sta in sala prove dalla mattina alla sera, e per i ragazzi poter avere la libertà di esprimersi fino in fondo e di chiederci schiettamente la nostra opinione è fondamentale.

Manuel Agnelli

X Factor 2021

A me interessa sempre molto la parte del racconto musicale di X Factor, perché un programma che racconta la musica con questa varietà di punti di vista è una splendida occasione. Poi, se escono dei talenti, meglio così. Quest'anno abbiamo la grandissima opportunità di narrare quello che è successo, sta succedendo e succederà. Lo scorso anno abbiamo parlato di musica suonata, e il pubblico ha apprezzato. A differenza di altri programmi, X-Factor sta alimentando il cambiamento, non lo sta solo rappresentando una volta che è successo. Abbiamo lavorato molto duramente, nel programma si vede la parte emozionante, divertente, mentre la parte della fatica si vede poco. Siamo stati sempre molto concentrati.

Reinterpretare i generi

E’ molto interessante vedere come vengono reinterpretate certe cose, magari inconsapevolmente, e qui sta la freschezza dei nostri ragazzi. Sentiamo gli stessi suoni rifatti in maniera magari sbagliata, ma così sono più autentici. La musica che si suona qui rappresenta l'energia dei giovani. Secondo me X-Factor sarà un bellissimo quadro su come si stanno sentendo i ragazzi in questo momento.

L'urgenza espressiva

Quest'anno abbiamo avuto un sacco di ragazzi che avevano bisogno di esprimersi. Non c'è niente di male a voler avere successo a tutti i costi, ma in questo programma la gente impara a lavorare sulle proprie emozioni e la propria scrittura. Se non hai un'urgenza espressiva, questo lavoro non lo fai, i Maneskin la avevano. Sapevano perché erano qui.

I Maneskin

I Maneskin sono il prodotto di molte cose diverse, se per noi il loro è rock classico, posso assicurarvi invece che è frutto di quattro personalità che si uniscono. Damiano ama il rap e il reggaeton, Thomas e Victoria sono due rocker ed Ethan è un alieno, è per questo che hanno una qualità superiore, perché reinterpretano un genere ma con punti di vista che corrispondono al loro percorso. Per noi è una rivisitazione, mentre per i ragazzi di oggi è una cosa nuova.

Le liti fra giudici

Al tavolo diciamo quello che vogliamo, abbiamo punti di vista diversi e modi diversi di vivere la musica. Ognuno di noi non vuole cedere e i toni si accendono perché vengono messi in discussione i nostri modi di vita. Siamo quattro stronzi, non siamo remissivi, siamo qua per mettere la nostra personalità sul tavolo.

Hell Raton alias Manuelito

La voglia di esprimersi

La musica è ciclica, non è giusto dire: "C'è più questo o quello", non è vero, abbiamo trovato di tutto, si è parlato spesso di necessità con i concorrenti. Dopo la pandemia avevano voglia di esprimersi, e il palco di X Factor ha dato loro il momento che stavano aspettando. La musica oggi è contaminata, noi stessi prendiamo da tutti e facciamo il nostro. Mi piace che sia più crossover il messaggio che stiamo trasmettendo.

La formazione

X Factor già dalla prima puntata pensa al futuro dei ragazzi. Il lavoro di giudici è quello di formare i ragazzi, e si tratta di una formazione che non trovi da nessun'altra parte. Già i 12 ragazzi che vanno al Live Show sono dei vincitori in sé, proprio perché si porteranno dietro questa formazione.

Le liti fra giudici

Non ci sono stati litigi, parlerei piuttosto di discussioni. Penso che alla base di tutto ci siano rispetto e stima. Io sono il fratello più piccolo, però non ho avuto fratelli maggiori ma cugini. Quando discuti, magari non ti parli per un po’, mai poi è una cosa che ti fa crescere.

X Factor 2021

I ragazzi che si presentano stanno scrivendo un pezzettino di storia musicale. X Factor è uno spaccato di ciò che avviene nella musica, e per noi è l'opportunità di dare dei consigli e assistere a un'evoluzione. La nostra è una vera e propria mission che gratifica la nostra curiosità e ci permette di crescere. E’ bello, dopo la pandemia, sentire le vibrazioni di un palco. Spero che i nostri concorrenti, una volta famosi, possano dire: "I miei punti di riferimento erano Mika, Manuel, Emma, Manuelito".

Mika

X Factor 2021

C'è una grande contaminazione nella musica che stanno presentando i nostri concorrenti. Eppure c'è qualcosa di più organico, di più crudo. Mi piace la loro idea di prendere la musica elettronica e di mescolarla con qualcosa di più indie. Noi siamo usciti lo scorso anno ognuno dalla sua bolla per entrare in un'altra bolla dove stavamo tutti insieme. Quest'anno abbiamo respirato aria più libera. Nel 2020 eravamo tutti in punta di piedi, quest'anno ci siamo urlati addosso, abbiamo riso e abbiamo pianto, in fondo siamo venuti qui per questo.

X Factor in Inghilterra e in Italia

In Inghilterra X Factor è rimasto un concorso di canto con un'impostazione classica, non ha fatto un passo in avanti come nel nostro paese, non ha avuto un'evoluzione. Qui ci troviamo in un paese dove i ragazzi e le ragazze non prendono ispirazione dalla tv, ma da internet, e poi utilizzano X Factor come una finestra importante non per fare un concorso di canto, ma per fare una proposta artistica formata da tante cose: la voce, il look, la musica. E poi non bisogna dimenticare che in Italia c’è un'altra parte dopo, per esempio il Festival di Sanremo, che è un punto di riferimento per la musica pop. In Inghilterra, quando la luce si spegne al termine della finale di X-Factor, poi ci vuole un miracolo perché uno dei concorrenti divenga una star della musica contemporanea.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming