Anticipazioni TV

Mina Settembre, nella fiction con Serena Rossi Giorgio Pasotti è Claudio: la parola all'attore

24

In mezzo a tanti attori napoletani, nella fiction Mina Settembre in onda su Rai1 in prima serata con protagonista Serena Rossi c'è anche un bergamasco: Giorgio Pasotti. L'attore racconta questa sua esperienza.

Mina Settembre, nella fiction con Serena Rossi Giorgio Pasotti è Claudio: la parola all'attore

Nelle storie di Mina Settembre scritte da Maurizio De Giovanni, tanto in forma di racconto quanto di romanzo, il marito dell'assistente sociale napoletana è un personaggio di contorno. Nella nuova fiction Rai che ci tiene compagnia la domenica e che è composta da sei puntate, Claudio è invece uno dei protagonisti. Bello, algido, impeccabile nella cura di sé e nel suo lavoro di magistrato, potrebbe non risultare particolarmente gradito al pubblico, perché la vicenda comincia all'indomani del suo tradimento ai danni di Mina, per di più con l'antipaticissima conduttrice di un programma tv. Eppure Claudio ama davvero Mina, e si è concesso una scappatella perché si è sentito trascurato dopo la morte del suocero, che ha gettato il personaggio con il volto di Serena Rossi nello sconforto più totale.

A interpretare Claudio in Mina Settembre è un attore che non ha bisogno di presentazioni: Giorgio Pasotti. Nato a Bergamo, ha lavorato molto sia in televisione che per il cinema. Di recente lo abbiamo visto ne Il silenzio dell'acqua e ne La compagnia del cigno. Quanto alla sua filmografia, è vastissima. Attore feticcio di Gabriele Muccino, che lo ha voluto nel suo primo film Ecco fatto e poi ne Il primo bacio e Baciami ancora, Pasotti ha lavorato con registi di primo piano, fra cui Paolo Sorrentino e Mario Monicelli. Molto bravo davanti alla macchina da presa, è diventato lui stesso regista, dirigendo prima Io, Arlecchino e poi Abbi Fede, di cui è stato anche protagonista. Giorgio Pasotti ha gradito molto l'esperienza di Mina Settembre, e durante la presentazione alla stampa della fiction ha parlato volentieri del lavoro con la regista Tiziana Aristarco, di Serena Rossi, di Napoli e delle dinamiche fra i personaggi della serie. Ecco le sue dichiarazioni.

Lavorare con Tiziana Aristarco

Questa è stata una serie molto strana, durata praticamente un anno, ma dal momento in cui è stato battuto l'ultimo ciak, è passato pochissimo tempo. Mina Settembre ha segnato per me diverse prime volte: la prima volta che giravo a Napoli, per esempio, e poi la prima volta che mi facevo dirigere da una regista di sesso femminile. E’ stato piacevolissimo lavorare con Tiziana, che ha la rara capacità di farti capire tutto con un sorriso, quindi le tue idee vengono sistematicamente bocciate con il sorriso, ed è una cosa bellissima. E poi lei sa cosa vuole, ma riesce a trasmetterti la propria visione con una tale serenità ed educazione che non puoi fare altro che ubbidire. Infine era la prima volta che collaboravo con Serena.

Serena Rossi

Serena Rossi è un'attrice che chiaramente seguo e seguivo da tanto tempo, sono anni che lavora nel mondo dello spettacolo. L'ho sempre osservata da casa e sempre l'ho ammirata. Serena è riuscita ad arrivare a ricoprire dei ruoli da protagonista per meriti personali, è un'attrice che ha saputo costruire una carriera solida mattone dopo mattone, e chi l'ha ammirata da lontano percepisce chiaramente questa cosa. Serena ha delle fondamenta molto forti su cui poggiare, ed è diventata brava e bella come la vediamo in Mina Settembre.

Girare a Napoli

Essendo io di Bergamo e avendo girato questa serie a Napoli, mi sono veramente sentito come Totò e Peppino ma al contrario, per cui capitava sempre che, essendoci tantissimi attori napoletani, si entrava automaticamente in quel ritmo napoletano che io ovviamente cercavo di spezzare con un altro tipo di ritmo che forse mi rappresenta di più.

Giorgio Pasotti è Claudio

Claudio è un personaggio che all'inizio può rimanere molto antipatico, perché è una persona che tradisce la propria moglie e quindi per lui cercare di riconquistarla è una salita ripida e molto difficile. Anche se il gesto che Claudio compie nei confronti della propria donna è brutto, alla fine mi ha fatto molta simpatia il suo tentativo di riabilitazione disperato, costante e caratterizzato da continue porte in faccia. Alla fine, insomma, ha vinto in me una sorta di tenerezza nei suoi confronti, e spero che questa tenerezza che ho cercato di fare mia arrivi anche a coloro che tendono a non perdonare mai il tradimento.

Le donne in amore

Le donne scelgono, le donne chiedono giustamente la parità dei sessi, però amano che l'uomo apra loro la portiera o le preceda entrando in un ristorante, quindi noi maschietti siamo parecchio confusi riguardo all’argomento.

Il triangolo amoroso formato da Claudio, Mina e Domenico

Diciamo che il triangolo è un archetipo della cinematografia e non solo, quindi la cosa difficile in questi casi è azzeccare il triangolo, cioè le persone che lo compongono. Era molto arduo secondo me in questa serie riuscire a trovare gli attori adatti per poter rendere credibile una rivalità amorosa e al tempo stesso fare sì che il pubblico si affezionasse a loro e alle storie che rappresentano. Prendere Serena Rossi, Giuseppe Zeno e il sottoscritto era abbastanza rischioso, e io stesso avevo dubbi in proposito, e quindi colgo l'occasione per ringraziare Paola Lucisano che ha estremamente caldeggiato la mia presenza cercando di farmi capire quanto fosse giusta questa scelta. Penso che abbia avuto ragione. Era rischioso contrapporre Giuseppe a me, perché rappresentiamo due mondi diversi, non solo per l'aspetto fisico, ma perché io vengo dal nord, mentre lui è napoletano. Si poteva benissimo cadere nella banalità. Invece, grazie alla scrittura e grazie a Tiziana, non è accaduto, e io stesso mi sono ricreduto e sono felice di aver partecipato a Mina Settembre.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo