Anticipazioni TV

Masterchef 10: la nona puntata, un momento di unione e di eliminazioni inattese

9

Nona puntata per nove concorrenti rimasti, alle prese con la capacità di adattamento e una sorta di tregua dalle gelosie e rivalità, lottando insieme, almeno in parte, contro sfide sempre più complesse in una puntata decisiva di Masterchef 10. Il nostro consueto racconto.

Masterchef 10: la nona puntata, un momento di unione e di eliminazioni inattese

Proprio mentre la sfida sembrava più aspra, all’insegna della guerra senza frontiere fra gli aspiranti chef, nella nona puntata di Masterchef 10 è sembrato tornare in primo piano il legame che unisce persone che per settimane hanno letteralmente convissuto, giorno dopo giorno, ricetta dopo ricetta. Sarà perché costretti a collaborare dalle rivoluzioni alla struttura tradizionale delle varie prove, o per una solidarietà nell’affrontare i critici enogastronomici, spauracchio comune, ma è stata una serata più sincera ed empatica, senza grandi pianti o colpi bassi.

Ma andiamo per ordine, nono appuntamento e nove sono anche i concorrenti rimasti, alle prese con una mystery box dedicata a due qualità che hanno dimostrato anche loro di possedere: capacità di apprendimento e adattamento. Antonio e Azzurra si sono aperti alle loro emozioni, “anche quando questo può provocare delle tempeste tropicali”, rompendo quella barriera di incomunicabilità con l’esterno, che fossero i compagni d’avventura o il pubblico da casa. 

La Mystery Box della nona puntata di Masterchef

In natura ci sono prodotti capaci di rappresentare la massima espressione della capacità di adattamento e, queste materie prime, sono custodite davanti agli aspiranti chef nelle Mystery Box: sono nove frutti esotici. A svelare il decimo ingrediente è l’ospite della puntata: Chef Jeremy Chan, una stella Michelin del ristorante Ikoyi a Londra. La sua è una cucina internazionale ispirata all’influenza dell’Africa occidentale. Un frutto molto presente nelle sue creazioni è il longan, che in Hong Kong viene usato principalmente nelle zuppa fredde e assieme alla carne. Irene si lascia scappare un “coccoloso”, dopo aver rischiato di sciogliersi come la sua amata cioccolata davanti al fascino multiculturale del giovane chef.

Ogni concorrente deve cucinare un piatto che abbia come protagonista il longan, ma insieme a un altro frutto esotico a scelta, tra i nove presenti nella Mystery. Il primo piatto migliore è quello di Federica, a seguire quello di Antonio e il terzo, anche vincitore della prova, è il piatto “Raw” di Azzurra. Come crudo, ma per lei soprattutto come il ruggito di una leonessa pronta a prendere in mano il suo destino nel programma. L’aspirante chef palermitana, al solito, si guadagna un cospicuo vantaggio per l’Invention Test , che è giocato a coppie. Dal momento che la Masterclass è composta di un numero di aspiranti chef dispari, Azzurra può scegliere di salvarsi e andare in balconata. Cosa che prontamente fa, come Speedy Gonzales all’ora di cena.

Un Invention Test incontro di culture a Masterchef

A questo punto si scomoda in prima persona sua giuria Chef Bruno Barbieri che la raggiunge in balconata, si gode per un attimo la nuova prospettiva, e le consegna una busta nera da aprire solo quando sarà il momento. Le coppie formate da Azzurra sono: Maxwell e Eduard, Jia Bi e Federica, Antonio e Monir e, infine, Aquila e Irene. Jeremy Chan ha creato il piatto per questa prova di Masterchef: seppia alla carbonara. Una rivisitazione molto personale. L’obiettivo della prova consiste nel creare un piatto che racconti l’unione della coppia e che, allo stesso tempo, sia ispirato al piatto dello Chef Jeremy Chan.

Al termine della prova, una celebrazione dell’unione fra culture, Monir e Antonio e Jia Bi e Federica sono le coppie migliori, con le due donne che ottengono il primo posto e il ruolo di leader di brigata della prossima prova in esterna. La coppia di Eduard e Max presenta, invece, “Dal mare al Colosseo”, piatto troppo salato e con il tuorlo eccessivamente cotto, motivi per cui i due risultano i peggiori della prova. Chef Bruno Barbieri, però, dice ad Azzurra di aprire la busta che le ha consegnato prima e si scopre un foglio in cui c’è scritto che in questa sfida non c’è eliminazione. Sospiro di sollievo assoluto per i due, che nel corso della prova non si sono capiti, non solo linguisticamente, ma anche dal punto di vista culinario.

La disfida con i critici per i concorrenti di Masterchef

La prova successiva è una esterna molto difficile perché i piatti verranno giudicati da 10 critici enogastronomici. Devono preparare un Royal Brunch da 4 portate e ognuno è responsabile di una singola portata. La Squadra Blu è composta da Federica, Antonio, Azzurra e Irene, mentre la Squadra Rossa da Jia Bi, Aquila e Monir. Jia Bi può prendere in Brigata uno dei due peggiori dell’Invention Test e, scegliendo Eduard, manda Maxwell al Pressure Test. C’è una difficoltà in più: i piatti devono passare l’esame anche di 4 fotografi esperti di food, che devono assegnare una stellina del valore di un punto solo ai piatti considerati fotogenici.

La prova in esterna si svolge nelle cucine del ristorante Camelia's Yard dell’hotel NH Milano Touring. Al termine della prova, gli Chef Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli riportano i commenti dei critici enogastronomici: il pancake fatto da Eduard è la portata migliore del menù dei Rossi, ma a vincere è la Brigata Blu con 226 voti contro 199. In particolare, il piatto di Azzurra è quello che ha ricevuto ben 69 punti.

Un pressure test senza via di uscita nella nona puntata di Masterchef 10

Gli aspiranti chef della Brigata Blu si uniscono a Max pronti per affrontare il Pressure Test. Davanti a ognuno di loro ci sono 5 ingredienti. Ogni cuoco amatoriale può scegliere di togliere due ingredienti a un compagno a piacere, dopodiché tutti hanno 30 minuti di tempo per cucinare con tre ingredienti il loro piatto della salvezza.

Al termine della prova, Max sbaglia l’impiattamento, Aquila presenta una cialda bruciata, Jia bi sbaglia la composizione della salsa, Monir fa una preparazione troppo elementare ed Eduard presenta un piatto sbilanciato. I giudici si ritirano per valutare quale tra questi è l’errore più grave, specialmente a questo punto della competizione e, al termine del confronto, sono d’accordo sul decretare Max come il peggiore del Pressure Test. Per questo motivo Max deve togliersi il grembiule e abbandonare per sempre la cucina di MasterChef.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo