Gods of Egypt: Il Film Stasera su Rai 4

-
Share
Gods of Egypt: Il Film Stasera su Rai 4

Va in onda onda stasera alle 21.10 su Rai 4 il film mitologico del 2016 Gods of Egypt, diretto da Alex Proyas.
Il cast è internazionale e composto da alcuni attori molto popolari: il danese Nikolaj Coster-Waldau, che deve la sua fama soprattutto al ruolo di Jamie Lannister nel Trono di spade, che interpreta il dio egizio Horus, lo scozzese Gerard Butler che è Set, il giovane attore australiano Brenton Thwaites (l'eroe mortale Bek) e l'attuale Black Panther Chadwick Boseman nel ruolo di Thot. Ci sono anche il premio Oscar Geoffrey Rush e Rufus Sewell, che interpretano rispettivamente il dio Ra, padre di Set e Osiride (nel film intepretato da Bryan Brown), e Urshu, l'architetto di Set.

Nella storia del film, il dio delle Tenebre Set ha usurpato il trono d'Egitto, facendo precipitare nel caos il regno un tempo pacifico e prospero. La sopravvivenza del genere umano è in pericolo ma un eroe umano, Bek, chiede aiuto al potente dio Horus e intraprende un viaggio per salvare il mondo e il suo grande amore, Zaya (Courtney Eaton). A ispirare la sceneggiatura è stato il mito egiziano che racconta della lotta tra Horus e Set per conquistare il predominio sull'Egitto. 

Ed è proprio di origini egiziane il regista di questo film d'avventure che ci riporta nell'affascinante mondo della mitologia orientale. Nelle vene di Alex Proyas scorre anche sangue greco, ma è cresciuto in Australia, dove ha iniziato la sua carriera come regista di video musicali (tra i suoi "clienti" anche gente come Fleetwood Mac, Sting e Mike Oldfield), prima di debuttare al cinema nel 1994 col grande e "maledetto" successo de Il corvo, dal romanzo grafico di James O'Barr, le cui riprese costarono la vita al giovane protagonista Brandon Lee. Gods of Egypt è il suo sesto e finora ultimo lungometraggio, arrivato 7 anni dopo il precedente, il fantascientifico Segnali dal futuro.

Mentre Gerard Butler ha pompato al massimo il suo già possente fisico per interpretare un dio, Coster-Waldau ha perso peso per il ruolo. Le riprese si sono svolte nel deserto australiano e la troupe tecnica è stata piì o meno la stessa di quella che ha preso parte a Mad Max: Fury Road di George Miller. Paradossalmente, in un film incentrato sulla mitologia egizia, nessun attore egiziano ha partecipato al film. Per le critiche ricevute in merito, il regista e la produzione si scusarono pubblicamente. 

Tutti i Film e i Programmi Stasera in TV



Daniela Catelli
  • Saggista e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità