Anticipazioni TV

DOC - Nelle Tue Mani, Anticipazioni Nuove Puntate. Argentero: "alcune domande troveranno risposta..."

1

In arrivo il Gran Finale di Stagione della Fiction di Rai1 con Luca Argentero e Matilde Gioli. Scopriamo insieme quali saranno le Novità delle Nuove puntate, in onda dal 15 ottobre 2020.

DOC - Nelle Tue Mani, Anticipazioni Nuove Puntate. Argentero: "alcune domande troveranno risposta..."

DOC - Nelle Tue Mani riparte giovedì prossimo 15 ottobre 2020. La serie con protagonisti Luca Argentero e Matilde Gioli, ritorna in onda su Rai1 dopo lo stop forzato a causa del Covid – 19 con il finale di stagione, in sette prime serate ancora tutte da scoprire.

DOC – Nelle Tue Mani: Nel finale di stagione molte domande troveranno risposta

A raccontarci quello che succederà in questi nuovi appuntamenti sono stati gli stessi Luca Argentero e Matilde Gioli, insieme al regista Jan Maria Michelini e ai colleghi Sara Lazzaro, Giovanni Scifoni, Gianmarco Saurino e Raffaele Esposito - in una video conferenza stampa su zoom – in cui era evidente l'entusiasmo di tutti per il ritorno sul set e alla “normalità” secondo le leggi del Covid. In questa nuova tranche di serie, ci hanno rivelato, saranno tante le novità e tante pure le risposte a quei punti interrogativi lasciati in sospeso nella prima parte. Come ci ha rivelato Argentero: “nella prima parte della stagione ci sono tantissime domande senza risposta e finalmente in queste nuove puntate, alcune di queste risposte arriveranno. Qualcosa rimarrà ovviamente aperto (in previsione di una seconda stagione ndr.) ma alcune cose troveranno una loro soluzione. Insomma sarà un finale di stagione in cui alcune cose arriveranno secche e dure”.

DOC – Nelle Tue Mani: largo alle seconde possibilità in questa seconda parte di stagione

Risposte dure e capitoli chiusi che permetteranno ai personaggi di conquistare e di affrontare le seconde occasioni che, a volte, la vita concede. E Andrea Fanti dimostrerà di aver capito come ricominciare, mostrandosi – nelle nuove puntate – non solo un uomo nuovo ma anche un medico diverso, che ha recuperato un modo completamente differente di rapportarsi con il paziente. Questa seconda parte di serie sarà tutta dedicata a questo tema, quello delle seconde possibilità, che per Matilde Gioli, ha la capacità di far riflettere tante persone a casa e di stuzzicare la riflessione degli spettatori, grazie anche ai cambi di punti di vista di cui i personaggi, per un motivo o per l'altro, sono protagonisti. A tal proposito Giovanni ScifoniEnrico - ci ha rivelato che il suo personaggio avrà modo di farsi conoscere meglio, di mostrare com'è veramente e di liberarsi della prima impressione (evidentemente sbagliata) che ha sino a ora dato. E ancora più nello specifico è andato Gianmarco Saurino: “io credo che Doc sia la serie delle seconde opportunità. È ovvio e palese che Fanti abbia avuto una seconda opportunità ma anche tutti i personaggi intorno non fanno altro che dare e ricevere seconde possibilità. Lorenzo – il mio personaggio – a un certo punto avrà ha un turning point che spiegherà una serie di situazioni, per cui la prima impressione avuta su di lui non è quella che conta”. Chissà se anche Giulia e Andrea, che abbiamo lasciato in un momento cruciale dell'evoluzione della loro storia, avranno una seconda opportunità per il loro amore...

Si è però parlato anche di empatia, il grande file rouge che caratterizza e che continuerà a caratterizza Doc. È l'approccio empatico e umano alle vicende narrate nella serie il “cuore caldo” - come lo ha definito il regista Michelini – della Fiction. Un'umanità che il dottor Fanti ha imparato a sue spese, diventando da medico a paziente e cercando di recuperare quanto perduto, senza smarrire quell'umanità così drammaticamente conquistata.

DOC – Nelle Tue Mani: La chiave del successo della Fiction

Doc è un lavoro di successo, che ha ottenuto un grande seguito tra il pubblico riuscendo a superare le difficoltà oggettive di imparare gesti e tecnicismi linguistici della professione medica, non certo facili per chi non è del campo. Tutto questo è stato possibile grazie all'impegno di tutto il cast e la serietà di tutti sul set. Entusiaste le parole a riguardo del regista Michelini, che può vantarsi di aver formato un gruppo di grandi professioni e di persone che prendono sul serio il loro ruolo: “La chiave del successo è prima di tutto una scrittura brillante e poi è la preparazione. Siamo stati in un ospedale per un po' di tempo a immergerci nel lavoro del medico. Quello che volevo dare a questa serie è un realismo, un modo di operare dei personaggi che non fosse un filtro alla narrazione ma che li integrasse perfettamente, come se non si dovesse più notare quello che stanno dicendo e facendo, perché assolutamente in linea con il lavoro dei medici”.

DOC – Nelle Tue Mani: la grande responsabilità di interpretare dei medici durante il lockdown

Ed è stata grande la responsabilità di calarsi nei panni di medici, in questo periodo così singolare come quello che stiamo vivendo. Così ci ha rivelato Argentero: “c'era un senso di responsabilità tecnico. C'era l'idea che un medico rivedendosi sullo schermo, non si sentisse mal rappresentato nel suo lavoro”. E Matilde Gioli ha continuato: “nell'uscire in questo momento così delicato avevamo paura di essere inopportuni. Poi ho ricevuto tanti messaggi da parte di medici, di infermieri e di Oss che ci hanno ringraziato per come avevamo rappresentato la categoria. E questa è stata una delle soddisfazioni più grandi”. E in merito al Coronavirus, lo sceneggiatore Francesco Arlanch ci ha confermato che è già nei loro progetti una seconda stagione e che non si potrà mancare di rendere onore al lavoro fatto dai medici in questo momento storico.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Redattore Sezione TV
  • Esperta in Comunicazione Storica e multimedialità
Suggerisci una correzione per l'articolo