News Streaming

Netflix, si riduce la sua quota di mercato negli States: la concorrenza aumenta

1

Pur vincitore in termini di abbonati e introiti, Netflix nell'ultimo anno ha visto ridursi la sua percentuale di mercato in America.

Netflix, si riduce la sua quota di mercato negli States: la concorrenza aumenta

Netflix ha i giorni contati? Non esageriamo, però all'orizzonte potrebbe esserci un ridimensionamento del suo dominio: secondo un'inchiesta di The Wrap, nonostante in termini assoluti nel mondo il gigante dello streaming rimanga per ora imbattuto (con 36.500.000 di nuovi utenti tra il 2020 e il 2021, su 204 in totale!), la sua quota di mercato ha subito negli USA una flessione non indifferente nell'ultimo anno, scendendo dal 29% al 20%. Un segnale solo in apparenza contraddittorio nell'anno dei confinamenti causa Covid-19: se da un lato i lockdown e le zone colorate ci hanno tenuto più a lungo in casa, dall'altro Netflix ha accusato il colpo nello stesso periodo di una concorrenza non indifferente, Disney+ e HBO Max (la seconda piattaforma non ancora attiva su vasta scala, qui in Italia non è attiva). Leggi anche La diffusione dello streaming negli USA è esplosa nel 2020, per tutte le piattaforme, ma ci sarà una frenata?

Netflix contro Disney+, HBO Max, Amazon Prime Video...

Forse non serve un analista dei dati per capire che il principale colpevole del rallentamento di Netflix negli Usa è Disney+, che ha superato le più rosee aspettative a un anno e mezzo di distanza dal suo lancio americano, rivedendo i suoi obiettivi. Al di là di quello che la Disney si può proporre, l'analisi stessa citata da The Wrap trova plausibile che per il 2024 in tutto il mondo Disney+ possa avere la meglio su Netflix. Di certo entro la metà del 2021 Disney+ potrebbe collocarsi già al terzo posto del podio americano dello streaming Netflix - Amazon Prime Video - Hulu, spodestando Hulu e di fatto paradossalmente autoscalzandosi, visto che Hulu appartiene alla stessa Disney!
Anche Amazon Prime Video avrebbe subito una flessione relativa nell'ultimo anno, con il suo segmento di mercato calato dal 21% al 16%, nonostante la crescita generale di tutto il settore streaming, causata dalla ben note circostanze. Nel caso di Amazon Prime Video comunque il calcolo è più complesso, perché nominalmente vengono considerati suoi utenti tutti gli abbonati generici Prime, anche se per esempio negli Usa pare che gli abbonati attivi sullo streaming Amazon siano sui 54 milioni.
Per quanto riguarda i relativamente nuovi arrivati come Apple TV+, Paramount+ e Peacock della Universal, i loro numeri non sembrano al momento poter impensierire i grandi attori del settore. Leggi anche Streaming: Disney+ schizza a 95 milioni di utenti, HBO Max si espande in America Latina

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming