News Streaming

Mamma ho perso l'aereo: 30 anni festeggiati su Infinity in streaming

19

Il film di Chris Columbus, creato da John Hughes, lanciò Macaulay Culkin e divenne un classico delle Feste.

Mamma ho perso l'aereo: 30 anni festeggiati su Infinity in streaming

Era il Natale del 1990 quando Mamma ho perso l'aereo di Chris Columbus, interpretato da Macaulay Culkin in piena ascesa (nonostante l'età!), sconvolse i botteghini di tutto il mondo. Vi diamo quindi quasi un anno di tempo per prepararvi degnamente alle celebrazioni! Scritto e prodotto dal grande e compianto John Hughes di Breakfast Club e Una pazza giornata di vacanza, Mamma ho perso l'aereo, in streaming su Infinity incluso nella sottoscrizione mensile, vedeva il piccolo Kevin McAllister dimenticato a casa dalla enorme e caotica famiglia in partenza per le feste natalizie a Parigi. Sulle prime sconvolto, Kevin realizzava presto di poter gestire la sua libertà senza alcuna sorveglianza, e per giunta aveva la meglio di due stupidi e inetti ladri, portati sullo schermo da Joe Pesci e Daniel Stern, torturati con trappole casalinghe, quasi macchine di Rube Goldberg.

Mamma ho perso l'aereo, i numeri da record

Il film costò 18 milioni di dollari, portandone a casa nel mondo 477, di cui 285 solo negli Stati Uniti. Ora sarebbero equivalenti a 35 di budget e 552 di incasso americano. Non si parla di blockbuster in senso stretto produttivo, ma se si guarda al rapporto tra costi e ricavi la percentuale è da cinecomic dei nostri giorni: a lungo è rimasta la commedia con il più alto risultato al boxoffice nel Guinness dei Primati, tanto che nell'ambiente, giocando sul titolo originale, si diffuse l'espressione "to be home aloned", cioè "subire la concorrenza di Mamma ho perso l'aereo".
Mamma ho perso l'areo ricevette inoltre due nomination agli Oscar, per le migliori musiche addirittura di John Williams, nonché per la migliore canzone "Somewhere in My Memory" di Williams-Bricusse. Due anche le nomination ai Golden Globe, per la migliore commedia e per il miglior attore protagonista per una commedia, appunto Macaulay Culkin, già apparso in un appena precedente film di Hughes, Io e zio Buck. Bambino, Culkin non poteva rimanere sul set più di cinque ore, come dettava la legge contro il lavoro minorile, quindi la troupe organizzò il set in modo tale da riprenderlo il più possibile da solo, senza gli altri attori nell'inquadratura, tranne quando fosse stato ovviamente indispensabile.

Altre curiosità su Mamma ho perso l'aereo

Il film ha un'anima da cartooon, non solo per le tante gag slapstick durante le quali i due banditi soffrivano le pene dell'inferno: la loro stessa presenza richiamava Orazio e Gaspare della Carica dei 101, tanto che Hughes sceneggiò il remake dal vero del classico Disney, uscito nel 1996.
Com'è accaduto per tanti altri grandi successi come Guerre stellari, gli attori non immaginavano quale incredibile successo il film si sarebbe rivelato, sottovalutandolo. La stessa performance ridicola e sopra le righe di Stern e Pesci dipendeva da quello: erano convinti di girare una roba usa & getta per famiglie, destinata a essere presto dimenticata.
Il regista Chris Columbus considera uno dei più grandi successi di Hughes il fatto che nessuno, vedendo il film, consideri assurda l'idea che Kevin venga dimenticato: il rischio c'era, e John studlò bene il copione per creare adeguatamente le premesse del fattaccio.
Idea subliminale: il rosso e il verde sono i colori predominanti nei costumi e nelle scenografie. Naturalmente era voluto, per accentuare l'atmosfera natalizia del lungometraggio.
L'iconica immagine di Culkin che urla tenendosi le mani sulla faccia nacque per caso: dopo averle portate al viso, avrebbe dovuto allontanarle prima di gridare, ma se ne dimenticò. Il risultato dell'errore risultò a tutti molto più divertente della versione "corretta".
Culkin, che scherzando continua tuttora a chiamare l'attrice Catherine O'Hara "mamma", ha più volte ripreso il ruolo di Kevin per prendersi in giro, tra video virali e pubblicità. In un episodio della serie comica pubblicata sulla rete, "DRYVRS", il Kevin adulto è diventato un torturatore psicopatico!
Il film vintage che Kevin guarda alla tv, "Angels with Filthy Souls" ("Angeli con anime sporche"), in realtà non esiste ed è stato creato per l'occasione. Guarda Mamma ho perso l'aereo su Infinity



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming