Dragon Trainer: addio alla saga con l'ultima emozionante avventura insieme a Hiccup e Sdentato

-
144
Dragon Trainer: addio alla saga con l'ultima emozionante avventura insieme a Hiccup e Sdentato

Dragon Trainer: Il mondo nascosto esce il 31 gennaio nelle sale italiane. Nell'ultimo atto una draghessa Furia Chiara apre un nuovo futuro agli occhi di Sdentato, che si troverà a dover scegliere tra la sua amicizia con Hiccup e il destino legato alla sua natura.



Con Dragon Trainer: Il mondo nascosto si chiude così la trilogia delle avventure di Hiccup e del drago Sdentato, iniziata nel lontano 2010 con Dragon Trainer e seguita nel 2014 da Dragon Trainer 2. Adesso che è possibile rivedere i film in streaming in qualsiasi momento, anche chi non conosce la storia di questo toccante rapporto uomo-drago potrà recuperare rapidamente. Noi vi aiutiamo a contestualizzare questa trilogia di opere di animazione, con all'attivo già tre nomination all'Oscar.





Dragon Trainer (2010) nasce come adattamento libero della saga fantasy (2003-2015) di Cressida Cowell. "Libero" perché sin dall'inizio la DreamWorks Animation si è proposta di reinterpretare le vicende dei libri in modo personale per l'adattamento cinematografico. Diciamo che Cressida non avrebbe avuto di che preoccuparsi: a scrivere e dirigere il progetto ci furono Chris Sanders & Dean DeBlois, ex-Disney dello studio in Florida, già autori del grande successo di Lilo & Stitch.
Sapendo questo, non era difficile vedere quella connessione tra essere umano e animale (fantastico o meno che sia) anche in Dragon Trainer. Il primo capitolo racconta la storia di Hiccup, un giovane vichingo che non riesce proprio a seguire le orme del babbo capo del villaggio: tradizione vuole che tutta la vita della comunità ruoti sulla soppressione dei draghi, minaccia periodica. All'insaputa di tutti, però, Hiccup s'imbatte in una "Furia Buia": teoricamente uno dei draghi più pericolosi, nella pratica un simpatico animale selvatico spaurito ed esuberante, che un sin troppo dolce Hiccup battezza "Sdentato". Vichinghi e draghi sono davvero destinati a vivere separati?
Il film fu nominato all'Oscar come miglior film di animazione e per la migliore colonna sonora (John Powell). Costato 165 milioni di dollari, ne incassò nel mondo quasi 500, avviando la lavorazione - non frettolosa - di un seguito. Guarda Dragon Trainer su CHILI





Con Dragon Trainer 2 (2014) la saga passò al timone del solo Dean DeBlois, ormai immerso anima e corpo in quell'universo. Dopo aver con apparente successo integrato i draghi e il suo villaggio in un destino comune, Hiccup vede all'orizzonte il momento in cui dovrà ereditare il controllo del villaggio e succedere a suo padre. Non è ancora il momento, perché il destino suo e di Sdentato si incrocerà prima con un selvaggio cacciatore di draghi, Drago Bludvist (non tutti i vichinghi sono diventati dragofili), e poi con un individuo mascherato che si fa chiamare Valka. Chi si cela dietro questa presenza?
Nominato ancora all'Oscar come miglior film animato, per molti e anche per chi vi scrive Dragon Trainer 2 avrebbe dovuto vincere al posto del Big Hero 6 disneyano: non tanto per la tecnica, quanto per il respiro di un sequel che si intuisce non sia fatto solo per ragioni commerciali. La costruzione e la progressione narrativa sono infatti molto convincenti, e allo stesso tempo non si fanno sconti su sofferenze fisiche e morali, ribadendo come un'animazione ad alto livello sia in grado di coinvolgere ogni fascia di pubblico.
Costato 145 milioni di dollari, incassò nel mondo più del prototipo: ben 621 milioni. Guarda Dragon Trainer 2 su CHILI



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento