News Streaming

5 film di animazione da vedere su Netflix e che non dovreste sottovalutare

23

Su Netflix abbiamo scelto per voi cinque film animati in streaming piuttosto interessanti, poco noti o da valorizzare.

5 film di animazione da vedere su Netflix e che non dovreste sottovalutare

In questi giorni di permanenza a casa forzata, abbiamo pensato di isolare per voi cinque film di animazione su Netflix, nell'ambito di un'offerta piuttosto nutrita. Abbiamo puntato ad attirare la vostra attenzione su film scomparsi dai radar oppure su opere "minori" in un contesto più blasonato (tipo quello dello Studio Ghibli). Speriamo di far cosa utile per le famiglie ma anche per gli appassionati.


Sembra strano che vi consigli Emoji - Accendi le emozioni della Sony Pictures Animation: su Metacritic, nella pagina dedicata al film del povero Tony Leondis, ex di DreamWorks e Pixar, la media di voti della critica suggerisce l'abisso della settima arte. Quello che ha dato molto fastidio è il "product placement" di noti marchi attivi sulla rete, seguendo la storia dell'emoji insicuro Gene, che combina un guaio nel suo primo giorno di lavoro e deve impedire coi suoi amici che il ragazzo proprietario dello smartphone formatti il loro mondo. Gli autori hanno però giurato di non aver preso soldi dalle aziende... e d'altronde, la modernità è brandizzata. Molto spesso oggi parlando di appuntamenti e happening vari tiriamo in ballo marchi registrati come se usassimo termini generici stile "telefono" o "messaggio". Dire che Emoji è una schifezza solo perché abbiamo la coda di paglia è ingiusto: ha qualche rallentamento nella parte centrale, ma è colorato, movimentato e realizzato con professionalità.


Asterix e il regno degli dei, debutto in CGI del guerriero gallico e del suo fidato villaggio che resiste a Cesare, è uno dei migliori adattamenti di un albo di Goscinny & Uderzo. I registi Alexandre Astier e Louis Clichy non trascurano il dettaglio e riescono a non penalizzare troppo i personaggi nati dalla magia del 2D in un contesto più sintetico (nonostante il budget non sia proprio quello di una Pixar). Soprattutto però Asterix e il regno degli dei è un film, ha una sua dignità cinematografica e un ritmo che non danno mai l'idea di dipendere dalla fonte ben diversa di un fumetto, piaga di cui invece hanno sofferto passati lunghi asterixiani. La morale della storia poi è geniale: siccome i Romani non possono sconfiggere i Galli con la forza, provano a sedurli col loro stile di vita. Sottile e intelligente.


Arrietty - Il mondo segreto sotto il pavimento (2011) è un'opera che personalmente adoro. Non è il primo anime dello Studio Ghibli che vi viene in mente, ma dovrebbe essere almeno il secondo. Hayao Miyazaki è autore di sceneggiatura e storyboard, anche se la regia è affidata al suo ex-capo-animatore Hiromasa Yonebayashi. E' il libero adattamento del romanzo per l'infanzia "Gli sgraffignoli" di Mary Norton, diventato però nelle mani dello studio un evocativo incontro tra due misteri: quello ideale della fantasia, nel mondo di esseri umani in miniatura rappresentato dalla volitiva Arrietty, e quello della vita reale, incarnato da un normale ragazzino, Sho, che attende una rischiosa operazione cardiaca. Lo sto interpretando in chiave fin troppo filosofica (ma vi assicuro che la qualità dell'immagine e l'uso dei tempi filmici smuovono l'anima). Si può però vivere anche come fiaba piena di suspense e leggera, elegantissima ironia.


Rango non è proprio un film che riempie il cuore di tenerezza. D'altronde il suo protagonista, il grottesco camaleonte Rango, non è un bel vedere. Finisce per giunta nel Deserto del Mojave, sbalzato dalla macchina del suo padrone. Viene nominato sceriffo di una cittadina per un colpo di fortuna, in una versione antropomorfe del selvaggio West. Strana opera, Rango: vinse l'Oscar come miglior film di animazione e rimane una voce fuori dal coro nel cinema animato hollywoodiano. E' stato il primo lungometraggio interamente realizzato dall'Industrial Light & Magic ed è diretto dal Gore Verbinski di Pirati dei Caraibi, il quale impose una lavorazione atipica per un cartoon: riprese gli attori responsabili delle voci originali tutti insieme, registrando i loro dialoghi non quindi al leggìo, ma mentre recitavano in gruppo, interagendo come in una recita scolastica. Consegnò poi il tutto come riferimento all'IL&M. Da qualche parte c'è un "Rango" alternativo così, con Johnny Depp, Isla Fisher, Abigail Breslin, Ray Winstone.


My Hero Academia The Movie: Two Heroes è un anime arrivato nelle sale italiane con un'uscita evento l'anno scorso. E' un film tratto dal popolare manga di Kōhei Horikoshi, poi diventato una serie a cura dello studio Bones. In effetti questo film non presenta tratti tecnici o artistici che lo differenzino troppo dal taglio televisivo, compreso il budget accorto per quell'ambito. Nonostante tutto però la storia diverte parecchio, perché fonde il filone cinecomic con un'atmosfera che richiama il primo Die Hard: i nostri eroi devono infatti raggiungere la vetta di un edificio per salvare la situazione. Al 200° piano però, perché siamo pur sempre in atmosfera anime esasperata, con scontro finale esagerato, ma anche costruttive riflessioni su vocazione, sacrificio e gioco di squadra tra i più e i meno dotati. Occhio, non è proprio per i più piccoli, anche se dubitiamo che dai 13 anni in su qualcuno sia traumatizzato da qualche parolaccia.



  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming