Schede di riferimento
Speciali Serie TV

X-Files: Il grande ritorno della serie cult svelato

324

Tutto quello che bisogna sapere sul grande ritorno stasera in TV degli agenti speciali Fox Mulder e Dana Scully. Curiosità e anticipazioni.

X-Files: Il grande ritorno della serie cult svelato

Non siete stati rapiti dagli alieni né siete finiti in un universo parallelo: X-Files, la serie di fantascienza di culto creata da Chris Carter, sta davvero tornando in tv. A poche ore dal debutto americano, martedì 26 gennaio alle ore 21:00 parte in Italia su Fox (canale 112 di Sky) e in streaming su Sky Online la miniserie evento che riporta con 6 nuovi episodi David Duchovny e Gillian Anderson nei panni degli agenti speciali dell'FBI Fox Mulder e Dana Scully, circa 14 anni dopo la conclusione della serie originale (otto dal film X-Files: Voglio crederci). Carter firma la metà degli episodi e ne dirige altrettanti, in quello che egli stesso ha definito una versione di X-Files aggiornata ai tempi moderni - l'era dei droni, di Internet e delle limitazioni dei diritti e delle libertà in nome della sicurezza - sebbene mantenga intatto lo stile e i temi degli episodi in onda negli Anni '90. Non cambia l'indole procedurale della serie, con Mulder e Scully concentrati sulla soluzione di un nuovo, mostruoso caso ogni settimana (il 26 gennaio andranno in onda due episodi!), ma allo stesso tempo i due protagonisti continuano a tenere l'attenzione puntata sulla grande cospirazione aliena che da anni li ossessiona; qualcosa che lega ciascun episodio agli altri. Questa è una delle cose da sapere prima di cominciare la visione - per chi non ha seguito la serie originale, o lo ha fatto in parte, resa semplice da uno stratagemma narrativo. Proseguite la lettura per conoscere le altre.

C'ERAVAMO TANTO AMATI. Il revival è ambientato nel presente, e questo sta a significare che le cose sono cambiate rispetto al punto in cui avevamo lasciato Mulder e Scully. Quando l'iconico tema musicale creato da Mark Snow (ispirato ricordiamo da How Soon Is Now? degli Smiths) risuona per la prima volta, i protagonisti non sono più una coppia. Uno stimolo per Carter, che ha voluto creare un po' di tensione nel rapporto tra i due mentre una serie di circostanze li riporta a indagare sugli X-Files. È Mulder a cercare Scully, o meglio, a chiedere il suo aiuto. Lei lo ritrova in una forma pessima: trasandato ed esistenzialmente in un luogo molto oscuro. Benché il legame tra i due sia stato sempre un cavallo poco cavalcato dagli autori nella serie originale (hanno un figlio insieme ma nulla si è mai saputo delle circostanze in cui l'hanno concepito), questi nuovi episodi non lasciano in sospeso i loro ultimi trascorsi, perché alcuni flashback rivelano verità non dette. "Sono stati insieme? Non sono stati insieme? Se hanno avuto un figlio, quando l'hanno concepito? Queste sono domande che affronteremo e alle quali daremo una risposta", ha detto l'ideatore. E questo include William, il figlio ormai adolescente dell'ex coppia.

X-Files
David Duchovny e Gillian Anderson in X-Files.

LA VERITÀ È ANCORA LÀ FUORI. La frase "I Want to Believe" (Voglio crederci) torna a essere un chiodo fisso per il personaggio di Duchovny quando un Joel McHale molto diverso da quello che abbiamo conosciuto in Community, interprete di Tad O'Malley, una personalità di Internet che ricorda Alex Jones o Glenn Beck, lo informa del caso di Sveta (Annet Mahendru, The Americans), una donna rapita dagli alieni. L'agente ne parla a Scully, nel tentativo di convincerla a tornare a indagare con lui sugli X-Files, pur sapendo che lei è rimasta quella persona estremamente scettica di una volta. Scully lo avverte del fatto che si sta avventurando in un campo minato, del resto la storia ha molto da insegnarli, ma Mulder è ostinato: è convinto che la verità sia ancora là fuori e sente che Sveta può essere la chiave di volta che cercava per smascherare la cospirazione governativa alle radici dello show.

Una delle "storie di straordinaria ordinarietà" cui i due s'interessano in questa ritrovata collaborazione riguarda un episodio di terrorismo interno, un'altra dimostrazione di quanto il revival voglia farsi interprete dello spirito del tempo, come purtroppo raccontano i casi di Parigi e San Bernardino. Sebbene abbia rimproverato il fatto che, per girare questi nuovi episodi, le sia stato offerto metà dello stipendio del collega, segno che dopo 14 anni non tutto poi è cambiato (affrontò una situazione simile ai tempi della serie originale), Anderson si è detta entusiasta di questo aspetto zeitgeist (un'espressione adottata nell'Ottocento che indica la tendenza culturale predominante in una determinata epoca) dello show. "È attuale e solleva alcune questioni molto interessanti. E punti interrogativi", ha detto. Il riscaldamento globale, la militarizzazione della polizia e le scie chimiche sono alcuni degli altri temi affrontati.

X-Files
Gillian Anderson e David Duchovny in X-Files.

REDIVIVI & VOLTI NUOVI. Diversi altri personaggi della serie originale tornano nel revival. La ricomparsa più sorprendente di tutte è probabilmente quella dell'Uomo che Fuma, interpretato nuovamente da William B. Davis. In uno dei trailer diffusi dall'americana FOX, la nemesi di Mulder e Scully che ha lavorato per coprire la verità sull'esistenza degli alieni e il loro piano per colonizzare la Terra sembra molto più vivo di quanto non fosse l'ultima volta che lo abbiamo visto, quando fu investito dall'esplosione di alcuni missili. "Apparentemente è sfigurato e vedrete quanto realmente è cattivo", ha stuzzicato Carter. Rincontriamo anche Mitch Pileggi nei panni di Walter Skinner, vice direttore presso l'FBI e alleato dei due protagonisti, mentre Annabeth Gish riprende il ruolo dell'agente speciale Monica Reyes. Torna in modo altrettanto inaspettato, visto che anch'esso ci aveva lasciato, il trio di hacker meglio conosciuto come i Pistoleri Solitari (Tom Braidwood, Dean Haglund e Bruce Harwood).

Per quanto riguarda invece le nuove aggiunte, stanno suscitando una curiosità non indifferente nonostante appaiano in un solo episodio i personaggi affidati a Robbie Amell e Lauren Ambrose, visti rispettivamente in The Flash e Six Feet Under. Interpretano due nuovi agenti speciali, l'intelligente e tranquillo Miller e l'altrettanto acuta e sicura di sé Einstein. Potrebbero essere loro i prossimi Mulder e Scully? Nelle ultime settimane si è parlato infatti della possibilità di uno spin-off di X-Files con i due nelle vesti di protagonisti. Indiscrezioni alle quali Carter ha risposto così: "In questo momento sono concentrato sullo show con David e Gillian". Che sia questo il resto della storia che lo sceneggiatore potrebbe raccontare non possiamo ancora saperlo, ma il fatto che questi nuovi 6 episodi non saranno gli ultimi di X- Files sta diventando sempre più una certezza. Lo suggerisce il successo di ascolti del primo episodio negli Stati Uniti - 16,2 milioni di spettatori e il 6.1 di rating. Del resto, pochi giorni fa, Carter ha detto ai giornalisti del Television Critics Association: "Se i rating saranno buoni, non vedo perché non dovrebbero chiederci di farne altri".

Cosa ne pensi del ritorno in tv di X-Files? Condividi con ComingSoon.it la tua impressione, anche dopo la visione degli episodi, nei commenti qui in basso e nella nostra pagina Facebook.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo