Schede di riferimento
Speciali Serie TV

True Blood: Cosa ci aspetta nella stagione 6?

Bill in una forma demoniaca, la guerra ai vampiri e un nuovo interesse amoroso per Sookie. Sono alcune delle promesse di True Blood nella nuova stagione in onda su Fox.

True Blood: Cosa ci aspetta nella stagione 6?

Quest’anno l’astinenza da sangue non vi costringerà a trascinarvi fiaccamente fino ai primi geli d’autunno. Fox, il canale 111 di Sky, serve una calda bottiglia di Tru Blood a chiunque abbia voglia (e coraggio) di accomodarsi al bancone del Merlotte’s. La più rossa delle bevande da gustare in compagnia degli imprudenti abitanti di Bon Temps nella sesta stagione del drama soprannaturale True Blood, in onda per la prima volta in contemporanea con gli Stati Uniti dal 24 giugno ogni lunedì alle ore 22:45. Non è deliziosa come il sangue bevuto da Bill (Stephen Moyer) nel finale del ciclo precedente, schizzato dalle membra del vampiro originale Lilith, ma almeno non rischiate di andarvene in giro a farvi un nemico dopo l’altro. Non che questo abbia molta importanza dal momento che i pericoli non vengono mai da soli nella tumultuosa cittadina della Louisiana. Infatti, quale sia il vostro prediletto non ha importanza: con una guerra e un nuovo, misterioso nemico che incombono, il rischio che possa cacciarsi nei guai è prossimo alla certezza assoluta. In realtà, solo una parte delle fitta ragnatela intrecciata dallo showrunner Brian Buckner, sostituto di Alan Ball dopo la sua decisione di dedicarsi ad altri progetti. Ma, niente panico! Quest’ultimo si è espresso in maniera positiva sul lavoro del collega.

La prima minaccia dalla quale Sookie e gli altri devono capire come tenersi a distanza di sicurezza è Billith, l’essere senza controllo emerso dalla pozza di sangue della dea vampiresca Lilith (Jessica Clark). Rosso (non solo di rabbia), nudo e potenzialmente con un potere inesauribile, colui che un tempo conoscevamo come Bill sembra essere diventato un selvaggio, pronto ad attaccare chiunque, senza prestare troppa attenzione a quei legami di sangue così cari anche ai vampiri. Questo significa allarme rosso non solo per il personaggio di Anna Paquin, ma anche per Eric (Alexander Skarsgård), malgrado lui e Bill avessero legato così tanto nella stagione precedente. E cos’è più pericoloso di un vampiro senza controllo? Un vampiro senza controllo e senza identità. Nella creatura demoniaca che sta seminando il panico nella contea vi è rimasto qualcosa di Bill? E di Lilith? Billith è forse un dio? Oppure si tratta di un profeta? Queste e diverse altre domande tormentano Billith e chiunque tenti di capirci qualcosa, Autorità compresa. Quest’ultima, nel frattempo, ha un’altra questione spinosa da affrontare: la crescente rivolta degli umani. La situazione è destinata a peggiorare quando, dopo gli attentati alle fabbriche di Tru Blood, il governatore della Louisiana Truman Burrell (Arliss Howard) dichiara guerra alla comunità dei vampiri – di cui, non dimentichiamolo, ora fa parte anche Tara (Rutina Wesley) – incoraggiando i suoi simili ad annientare i nemici con ogni mezzo. E la sensazione, oltremodo motivata, è che le vittime saranno numerose da entrambe le parti.

True BloodPoiché in True Blood non di solo sangue si sopravvive, tenuto conto delle frequenti fornicazioni di chiunque con qualunque cosa, vale la pena parlare di Ben (Robert Kazinsky), il nuovo spasimante di Sookie il cui fascino non ha nulla da invidiare ai predecessori. La storia c’insegna che gli umani sono troppo banali per una ragazza deliziosamente imprudente come la giovane Stackhouse. Quindi, perché non intrattenersi con una fata dopo essersela spassata con due vampiri e un lupo mannaro? In realtà Ben è molto più simile a Sookie di quanto non lo fossero i suoi ex, conoscendo il suo singolare e appetibile retaggio. E la sesta stagione esplora anche quello prettamente carnale, con lei e Jason (Ryan Kwanten) ancora intenti a indagare sul loro passato familiare quando un misterioso e sinistro anziano interpretato da Rutger Hauer di Blade Runner si fa avanti con alcune risposte. Inutile dire che riguardano Warlow, il super cattivo di quest’anno, meglio noto come l’inquietante assassino incappucciato che negli ultimi episodi della quinta stagione abbiamo scoperto essere il responsabile della morte dei signori Stackhouse. Assetata di vendetta, Sookie si lancia in una caccia che Paquin definisce “epica”. Intanto, sempre a proposito di questioni sentimentali, nonostante il loro passato burrascoso, tra Jason e Jessica (Deborah Ann Woll) potrebbe non essere del tutto finita, mentre Eric perde la testa nuovamente per un’umana, Willa (Amelia Rose Blaire) – un paradosso e una leggerezza visto che lui è uno dei principali rivali di Truman e lei la figlia di quest’ultimo.

Come potremmo dimenticare poi il bacio che Tara e la sua genitrice, Pam (Kristin Bauer van Straten), si sono scambiate nel finale della scorsa stagione? Purtroppo, con una guerra in corso, le due non hanno il tempo di sedersi e confrontarsi sui rispettivi sentimenti con l’attenzione dovuta. Questo riguarda soprattutto Pam, la quale non ci aveva dato finora la sensazione di poter provare amore per qualcuno che non fosse Eric. La situazione tuttavia è destinata in ogni caso a un chiarimento, non necessariamente quello che vi aspettate, ora che lei sta per scoprire di Nora (Lucy Griffiths), la sorella vampira del suo creatore. Nel frattempo, Sam (Sam Trammell) e Alcide (Joe Manganiello) hanno i propri problemi da affrontare. Per il primo quasi non si direbbe, per il modo in cui gode dei suoi privilegi di capo branco. Merlotte, invece, deve proteggere la sua famiglia, e non sembra questa la stagione nella quale può tirare un sospiro di sollievo visto il modo in cui la situazione degenera fin da subito. Andy (Chris Bauer) e Holly (Lauren Bowles) di grattacapi ne hanno ben quattro, dopo che lo sceriffo è diventato all’improvviso il padre di altrettanti bambini che definire insoliti è riduttivo, mentre Arlene (Carrie Preston) e Terry (Todd Lowe) si confrontano con i sensi di colpa di quest’ultimo dopo i terrificanti sviluppi recenti (il mostro di fumo e la morte di Patrick). Potremmo finirla qui, ma dal momento che True Blood è conosciuta non a caso come una delle serie più caotiche della tv, nella sesta stagione ritroviamo perfino Sarah (Anna Camp), l’ex moglie del Reverendo Steve Newlin (Michael McMillian). E non c’è bisogno di dire che lei non è affatto contenta del nuovo stile di vita dell’uomo, o meglio, del fiero vampiro gay che Steve è diventato.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo