Schede di riferimento
Speciali Serie TV

Paris! Oh Mon Dieu!

Gossip Girl si trasferisce a Parigi per una season premiere che celebra la ritrovata indipendenza di Serena e Blair. Tuttavia, la mela del peccato non cade mai lontano dall’albero marcio.

Paris! Oh Mon Dieu!

Torna in onda questa sera, negli Stati Uniti, Gossip Girl, la serie tv più in voga tra i giovani, che per l’occasione festeggia la sua quarta stagione con una premiere davvero speciale ambientata fuori dai confini newyorkesi. Sembra d’essere tornati ai tempi di Sex and the City, sebbene non avessimo bisogno di Carrie & Co. per riconoscere il fascino che la città di Parigi esercita da decenni sui cittadini del mondo, e in modo particolare sugli americani, stregati dal suo stile e dal suo romanticismo. Due parole queste che hanno molto da spartire con Gossip Girl, la quale dunque abbandona momentaneamente l’Upper East Side, trasferendo tutto il suo dramma sotto la Tour Eiffel. Vi state chiedendo quel è la differenza? Soltanto Parigi può far impazzire una donna, figuriamoci in quale situazione possono ficcarsi Serena e Blair, le quali urlano la loro ritrovata indipendenza e, come due bimbe in un negozio di dolciumi, si godono la bella vita tra abiti d’alta moda e affascinanti ragazzi europei. Ma la mela del peccato non cade mai lontano dall’albero marcio. Perciò, ecco cosa dobbiamo aspettarci da questo inizio di stagione scoppiettante. Soltanto un’annotazione: non proseguite se non avete seguito la serie in anteprima su Premium Gallery.

Fuggire dal groviglio di tradimenti della terza stagione, è stata probabilmente la scelta migliore che Serena (Blake Lively) e Blair (Leighton Meester) potessero fare. Ancor più, decidere di raggiungere Parigi, città che le aiuta a dare un senso nuovo alla parola “amore”, con un sacco di appuntamenti romantici e non (e quel “non” sta per “saltiamo i preliminari”), uno dei quali coinvolge persino un principe azzurro, come nella più classica delle favole. Forse una delusione per chi si aspettava una resa dei conti dopo i clamorosi atteggiamenti autolesionistici nella precedente season finale. Siamo chiari, per questo ci sarà tempo, perciò, prima che la nebbia si diradi e ci si possa guardare nuovamente negli occhi, perché non rivendicare un po’ d’indipendenza?

Stephanie Savage, produttrice esecutiva dello show, ha raccontato: “Blair è piuttosto sicura di quello che prova nei confronti di Chuck”. Al termine della precedente stagione, la ragazza aveva scoperto il grande segreto di Bass. “Siamo lontani dal perdono e dalla tregua”, anche se lei non conosce gli ultimi sviluppi, alcuni dei quali potrebbero riavvicinarla a lui - una sparatoria - mentre altri allontanarla ulteriormente - Chuck (Ed Westwick) si fa vedere insieme a una nuova e bellissima donna (la guest star Clemence Poesy). Comunque, diversamente dalla sua amica, Blair viene alle mani con il suo passato più velocemente, ma anche dopo il ritorno alla Columbia University, la faccenda non si risolve prima del finale di metà stagione. “Sta pensando al suo futuro - continua Savage - cosa vuole e chi vuole essere, e lei pensa di poter essere una ragazza che non ha bisogno di Chuck”. Dal canto suo, Chuck non piange sul latte versato e, come dice la produttrice, “cerca di andare avanti a modo suo, apportando alcune modifiche alla sua vita”.

Nel frattempo, anche Serena sperimenta la sua vita da single, sebbene questo non voglia dire necessariamente che sia un miglioramento. Serena non è stata mai davvero sola, anzi, si è sempre circondata di ragazzi come se per lei fosse una necessità e non un piacere della vita. Riuscirà questa volta a resistere? “E’ una sorta di eredità avuta dalla madre”, dice Savage. Questo suona dunque come un “no”. Infatti, verso Natale, la ragazza avrà una nuova e importante storia d’amore.

Con Dan? Altamente improbabile. Quest’anno, infatti, Humphrey ha le mani piene di... pannolini! Al termine della scorsa stagione, Georgina aveva turbato tutti annunciando che è Dan (Penn Badgley) il padre del suo bambino. Lui, che si è sempre immaginato come un uomo con i piedi ben piantati a terra, accetta la sfida senza verificare le affermazioni di Georgina con un test di paternità. “C’è una parte di lui che non vuole sapere qual è la verità”, dice la produttrice. Tuttavia, come avviene spesso, Vanessa (Jessica Szohr) cerca di farlo ragionare con il suo atteggiamento pragmatico e appiccicoso. E per quanto riguarda Georgina? Prima che si presentasse insieme alla sua grande pancia, la ragazza era stata vista l’ultima volta al fianco di un finto principe bielorusso - per gentile concessione di Blair e Dorota. La ragazza partecipa al primo episodio della nuova stagione, con una telefonata che la produttrice si limita a definire “molto strana”.

Rimane Nate, dal momento che il futuro della piccola J (Taylor Momsen), come già sappiamo, per un po’ di tempo assomiglierà a un punto interrogativo. Circa il ragazzo più desiderato dell'Upper East Side, la produttrice non è stata generosa nel fornire dettagli, ma ha anticipato che quest’anno Nate (Chace Crawford) affronta una serie di problemi i quali ricordano la prima stagione di Gossip Girl. Ha a che fare con la sua famiglia? “Esatto”, risponde. Probabilmente torna qualcuno di nostra conoscenza, come il padre, ma fino allora, Nate preferisce intrattenersi con la nuova e misteriosa Juliet (Katie Cassidy). Si tratta di una ragazza che, secondo Savage, gli fa perdere letteralmente la testa. Ma del resto, quale ragazza non è riuscita nell’impresa?

Se tutto questo non è sufficiente a saziare la vostra sete di Gossip Girl, qui in basso vi proponiamo in aggiunta il trailer della season premiere.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo