Speciali Serie TV

Nerd superstar e ragazze madri, la tv riscopre i teenager

Da Diario di una nerd superstar a Switched at Birth, questa è la settimana del "teen power". La tv italiana riscopre il fascino dell'adolescenza grazie ai canali tematici.

Nerd superstar e ragazze madri, la tv riscopre i teenager

Se i viaggi nel tempo fossero possibili come nella serie Terra Nova, basterebbe tornare indietro di dieci anni per accorgersi quanto la tv di fine anni ’90 fosse diversa da quella di oggi. All’inizio del XXI secolo bastava accendere il televisore dopo una giornata di studio per gustarsi serie come Beverly Hills, 90210, Dawson’s Creek, Smallville, Una mamma per amica, OC o Veronica Mars in prima serata, uno o due episodi alla volta, dei quali si sarebbe parlato per un’intera settimana tra i banchi di scuola, mentre ci si scambiava i diari appesantiti dai ritagli con la faccia di Luke Perry, o al muretto dietro casa, qualche istante prima che i ragazzi cominciassero la consueta partita di calcetto. Nell’era di Ascoltopoli, un posto in prima serata sui canali in chiaro è una chimera quasi per qualunque serie tv, non soltanto per i teen drama. Fortunatamente, l’apertura a un mercato più competitivo, il passaggio alla tecnologia digitale e la crescita delle piattaforme a pagamento hanno cambiato lo scenario, mai così triste come negli ultimi cinque anni - con teen drama infilati di traverso a orari improponibili per un adolescente - avviando un processo che tocca il punto più alto proprio in questa prima settimana di febbraio.

Tralasciando il lavoro altrettanto ottimo che stanno portando avanti le pay-tv con le serie rivolte a un pubblico più giovane, in chiaro, canali tematici storicamente dedicati ai patiti di musica come Mtv e Deejay Tv sono riusciti a fidelizzare meglio il pubblico adolescenziale con una programmazione più varia, che include da qualche giorno serie le quali stanno suscitando un discreto interesse: Diario di una nerd superstar sulla prima e Switched at Birth, Lincoln Heights e Le nove vite di Chloe King sulla seconda. Giacché lo abbiamo fatto altre volte in passato, non tenteremo in quest’occasione un’analisi sulle differenze tra i teen drama di una volta e quelli prodotti oggi dalle reti americane. Superata infatti la fase “quant’è fico avere 16 anni a Manhattan”, reti come MTV ed ABC Family hanno riscoperto il fascino della provincia, delle vite apparentemente banali portate avanti da ragazzi impopolari, le quali però si rispecchiano perfettamente in quelle dei loro coetanei. Piuttosto, approfondiremo ciò di cui queste serie parlano. Accettarsi per ciò che si è, tollerare la diversità di chi ci sta vicino, l’incertezza del futuro e le diverse ambizioni, la scoperta del sesso... ci vuole poco per capire che i temi sono sempre gli stessi, e non potrebbe essere diversamente. Cambia piuttosto il modo di raccontarli: più moderno, frivolo, equivoco.

Da qualche tempo, Mtv sta cavalcando il successo di una serie di programmi che raccontano quale sfida una gravidanza può essere per un’adolescente. In realtà, la maternità di questo fenomeno va attribuita alla serie di Brenda Hampton (ideatrice anche di Settimo Cielo) La vita segreta di una teenager americana, nella quale la giovanissima Amy Juergens (interpretata dalla nominata al Golden Globe Shailene Woodley) si rende conto di aver perso molto più della verginità dopo la sua prima volta durante il campeggio estivo. Un’esperienza traumatica, sia per la scarsa preparazione sia per le conseguenze: Amy scopre di essere rimasta incinta e non sa come gestire l’affare. Il confronto con i genitori, decisioni difficili come l’affidamento o l’aborto, le responsabilità come madre e padre, e il giudizio dei coetanei accompagnano Amy e gli altri personaggi durante la gravidanza e anche dopo, tessendo la trama di una storia innocente e coraggiosa la quale taglierà quest’anno il traguardo della quinta stagione, e che i veri genitori stanno lasciando vedere alle proprie figlie con la stessa facilità in cui i loro visi diventerebbero paonazzi alla domanda “Come nascono i bambini?”.

Mtv è anche la rete in prima linea nella lotta al bullismo, un fenomeno che possiamo tranquillamente definire come “l’AIDS del XXI secolo” per ampiezza ed effetti. Il diverso colore della pelle, il differente credo o la diversa inclinazione sessuale sono temi ricorrenti in serie come Degrassi: The Next Generation (in onda dal lunedì al venerdì alle ore 19:30), oppure in Fisica o chimica di Rai4 (in onda dal lunedì al venerdì alle ore 13:40), ridicolmente criticata dall’associazione cattolica Aiart. Ci sono poi i disadattati, comunemente noti come nerd, derisi per le loro attitudini poco socievoli e sportive. Dopo gli errori commessi in Hard Times, lo scorso luglio MTV ha lanciato un’altra serie abile nel cogliere il lato comico delle battaglie e delle esperienze complicate che ogni adolescente vive durante gli anni di studio, Diario di una nerd superstar. Il telefilm, rinnovato per una seconda stagione e attualmente in onda in Italia ogni martedì alle ore 21:00, racconta il caso di Jenna (Ashley Rickards), una delle ragazze più nerd della sua scuola. Espostasi finora solo attraverso un blog, Jenna diventa improvvisamente popolare, forse è meglio dire un’attrazione, per il motivo più sbagliato: dopo un incidente in bagno, che la costringe a indossare un’imbarazzante ingessatura, tutti cominciano a crederla una sociopatica con manie suicida. Avvicinata dal ragazzo dei suoi sogni, Matty, popolare come lei non lo sarà mai, Jenna sfrutta il momento a suo vantaggio, cercando di trovare un equilibrio tra la sua vecchia vita, inclusi due genitori criticoni, e il suo nuovo mondo, dove non tutti però sono disposti ad accettarla.

Dopo aver letto i commenti entusiasti dei giovani spettatori di Mtv ai primi due episodi di Diario di una nerd superstar (disponibili anche sul servizio On Demand del canale e in replica in tv sabato e domenica), diventa più facile capire perché il Gruppo Espresso abbia deciso recentemente di dare uno stampo più da rete generalista a Deejay Tv. Una mossa coraggiosa, accolta con ovazioni dai fan delle serie tv, perché un accordo con gli ABC Studios permetterà al secondo canale musicale italiano di trasmettere serie di qualità come Revenge e Switched at Birth, ma non solo. Partiamo proprio da quest’ultima, il fenomeno più importante di questa stagione per ABC Family - avrà un primo ciclo di ben 32 episodi. In Switched at Birth, in onda ogni mercoledì alle ore 21:30, Katie Leclerc e Vanessa Marano interpretano due ragazze le quali scoprono di essere state scambiate alla nascita. La prima, Daphne, ha perso l’udito in giovane età ed è stata cresciuta da una madre single in un quartiere per famiglie povere. L’altra, Bay, è stata accudita da una famiglia benestante e ha sempre avuto un fratello pronto a prendere le sue difese. Le vite di entrambe cambiano quando, dopo il loro incontro, le loro famiglie decidono di provare a vivere a stretto contatto per il bene di tutti.

L’inizio di una vita nuova è la premessa che accomuna Switched at Birth alle altre due novità presentate questa settimana da Deejay Tv, Le nove vite di Chloe King e Lincoln Heights. La serie di Daniel Berendsen, in onda ogni lunedì alle 21:30, racconta l’insolita storia di Chloe King (Skyler Samuels), una ragazza bella e intelligente la quale scopre nel giorno del suo compleanno di aver sviluppato delle abilità sovrumane, simili a quelli di un felino. Mentre approfondisce la sua appartenenza a una stirpe molto rara e anche in grave pericolo, e combatte con tutte le sue forze per sopravvivere, Chloe cerca di condurre una più normale vita da adolescente, circondata dai suoi affetti e dai suoi compagni di scuola. La storia di Lincoln Heights, in onda invece ogni giovedì alle ore 21:30 (tutte e tre le serie vengono replicate il sabato pomeriggio), comincia quando l’agente Eddie Sutton (Russell Hornsby) trascina la moglie e i tre figli nel quartiere in cui era cresciuto da ragazzo. Un luogo decadente e molto pericoloso, dove giovani gangster regolano i loro conti alla luce del sole. Ma anche un’opportunità per i giovani Sutton - Cassie, Tay e Lizzie - i quali ora potranno scoprire le loro origini e, nel frattempo, conoscere nuovi amici e confrontarsi con i primi amori.



  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming