Speciali Serie TV

Nasce oggi la vera The CW

1

Dopo sei stagioni in sordina, eccetto The Vampire Diaries, la rete più amata dai giovani tira fuori gli artigli e presenta 5 serie di vario genere. Gossip Girl terminerà quest'anno.

Nasce oggi la vera The CW

Che piaccia o no, la piccola rivoluzione che il presidente Mark Pedowitz aveva annunciato agli Upfronts dello scorso anno prende finalmente forma. The CW presenta la sua stagione più ricca di sempre, dalla nascita nell’autunno del 2006, affiancando ben cinque novità alle serie che continueranno con un altro ciclo di episodi. Pedowitz aveva pensato anche di reintrodurre nella programmazione del network il genere comedy, abbandonato da tempo per le scarse medie d’ascolto che avevano fatto registrare le ultime leve, ma al momento ci ritroviamo con una sfilza di drama, i cui sottogeneri però differiscono molto gli uni dagli altri, e da tutto quello che si era visto finora sulla rete. Fa eccezione soltanto Arrow, nuova serie di fantascienza incentrata sul famoso personaggio dei fumetti DC Comics Freccia Verde, con la quale The CW tenta chiaramente di attirare l’ex pubblico di Smallville, uno dei principali successi dell’ex WB. Negli ultimi mesi le notizie che ci erano arrivate dagli Stati Uniti circa le idee che Pedowitz aveva cominciato a coltivare per la stagione 2012/13, tratteggiavano un quadro più coraggioso e rinnovatore rispetto a quello che ci troviamo di fronte oggi, ma bisogna dargli ugualmente il merito di aver ingranato la marcia giusta, promuovendo concept inediti per il pubblico abituale della CW, come il medical drama Emily Owens, M.D. e il procedurale Cult. In un momento particolarmente difficile per la rete, battuta senza clemenza dai teen drama in onda su ABC Family e MTV, tentare di attirare nuove platee senza accontentare la propria sarebbe stato un comportamento troppo rischioso. Ma non possiamo non notare come The CW resti troppo ancorata al suo solito target - donne tra i 18 e i 34 anni - qualcosa che farà rimpiangere i bei tempi della WB ancora per un po’ di tempo.

In questo suo porsi al centro tra gli appassionati dello stile Dawn Ostroff, che ha fatto bene al network fino a un certo punto, e la voglia di un’offerta più matura, capace di confrontarsi realmente con le altre importanti realtà della tv americana, The CW spera di accontentare il maggior numero di telespettatori possibile. C’è chi tira un sospiro di sollievo per i rinnovi di Gossip Girl, 90210 e Hart of Dixie, e chi spera che le novità non abbiano troppo in comune con queste ultime. E dal momento che dirlo apertamente - che la vera The CW è nata oggi - potrebbe generare ancora scetticismo (tale è la delusione di quegli ex adolescenti cresciuti a pane e teen drama), il network decide di fare appello a idee forti, il cui compito sarà prima di tutto attirare l’attenzione, e solo successivamente coltivare l’interesse - processo quest’ultimo in cui The CW si è dimostra finora meno abile. The Carrie Diaries, ad esempio, farebbe finire le mani nei capelli a molti se non fosse che stiamo parlando dello spin-off di Sex and the City. Cosa dire, poi, di Beauty and the Beast? Il remake di una serie degli anni ’80 non avrebbe scatenato lo stesso entusiasmo se ABC non avesse fatto la sua parte reinventando e trasformando i personaggi delle fiabe nei salvatori della stagione appena trascorsa. Inoltre, dopo che Josh Schwartz ha fatto con Gossip Girl gli stessi errori che aveva fatto con OC, annunciare la sesta come l’ultima stagione per i ragazzi dell’Upper East Side servirà a risollevare il chiacchiericcio attorno a uno show che, se avesse mantenuto le medie delle prime stagioni, oggi ci farebbe parlare di The CW in un altro mondo.

C’era un tempo in cui questo network faceva sentire il suo pubblico parte di una grande famiglia. Personaggi come Sarah Michelle Gellar (Buffy), Katie Holmes (Dawson's Creek), Keri Russell (Felicity), David Boreanaz (Angel), Jason Behr (Roswell) e Lauren Graham (Una mamma per amica) erano dei supereroi senza poteri, che WB celebrava anno dopo anno con campagne promozionali straordinarie. I volti sono cambiati, ma ancora oggi sono tante le star che con coraggio e determinazione accettano di lavorare con The CW. La prossima stagione, poi, ne introdurrà di “nuovi”, come Stephen Amell e Katie Cassidy in Arrow, Jessica Lucas e Matt Davis in Cult, Mamie Gummer e Justin Hartley in Emily Owens, M.D. (precedentemente First Cut), e Kristin Kreuk in Beauty and the Beast. Forse ciò di cui The CW ha davvero bisogno non sono idee rivoluzionarie o grandi nomi dello star system, ma un atteggiamento meno autoreferenziale e aristocratico. In altre parole, rendere meno freddo il rapporto con il pubblico. Le basi sembrano esserci. Nessuna delle novità, infatti, racconta di realtà esclusive o troppo distanti dai temi e dai problemi che i ragazzi vivono ogni giorno: le titubanze verso i primi amori, le difficoltà nel farsi accettare, la sofferenza di un sentimento impossibile o non corrisposto, o la necessità di capire il proprio ruolo nel mondo. Ora spetta alla CW dimostrare di essere la prima a credere nei suoi show, e la loro disposizione all’interno del nuovo palinsesto - assolutamente più ragionata rispetto a quella dello scorso anno - è un segnale già incoraggiante.

SERIE CONFERMATE

90210 (Stagione 5)
Gossip Girl (Stagione 6)
Hart of Dixie (Stagione 2)
Nikita (Stagione 3)
Supernatural (Stagione 8)
The Vampire Diaries (Stagione 4)

SERIE CANCELLATE/CONCLUSE

One Tree Hill
Ringer
The Secret Circle

NUOVE SERIE

ArrowArrow (Drama)
Dopo un violento naufragio, il playboy miliardario Oliver Queen (Stephen Amell) scompare e dato per morto, finché non viene ritrovato in vita su un’isola remota nel Pacifico cinque anni più tardi. Tornato a casa a Starling City, Oliver trova la madre devota Moira (Susanna Thompson), l’amata sorella Thea (Willa Holland), e il migliore amico Tommy (Colin Donnell) ad accoglierlo, ma sentono che qualcosa in lui è cambiato. Mentre nasconde la verità sull’uomo che è diventato, Oliver cerca disperatamente di fare ammenda per le azioni compiute in passato. In particolare, cerca di riconciliarsi con la sua ex fidanzata, Laurel Lance (Katie Cassidy). Mentre affronta questo processo, Oliver si crea un’identità segreta, il vigilante Arrow, per correggere gli sbagli della sua famiglia, combattere i mali della società, e riportare Starling City al suo vecchio splendore. Di giorno, Oliver interpreta il ruolo del farfallone ricco, spensierato e menefreghista che è sempre stato, al fianco del fedele autista/guardia del corpo John Diggle (David Ramsey), mentre col favore della notte nasconde l’identità segreta che si è creato. Tuttavia, il padre di Laurel, il detective Quentin Lance (Paul Blackthorne), è determinato ad arrestare il vigilante che si aggira per la sua città. Nel frattempo, la madre di Oliver sembra sapere del naufragio più di quanto voglia far credere - e spietata più di quanto chiunque possa immaginare.

Beauty and the BeastBeauty and the Beast (Drama)
Catherine Chandler (Kristin Kreuk, Smallville) è una detective della omicidi elegante e senza fronzoli. Diversi anni fa, Catherine ha assistito all’omicidio della madre per mano di due uomini armati. Anche lei sarebbe rimasta uccisa se qualcuno - o qualcosa - non l’avesse tratta in salvo. Nessuno le ha mai creduto, ma lei sa che non fu un animale ad attaccare gli assassini... fu un umano. Sono trascorsi diversi anni e Catherine è diventata una donna forte e sicura di sé, e un abile agente di polizia, al fianco della collega di pari talento Tess (Nina Lisandrello, Nuse Jackie). Durante le indagini su un omicidio, Catherine scopre un indizio che la conduce al nome di un affascinante medico, Vincent (Jay Ryan, Terra Nova), ucciso apparentemente dal fuoco nemico mentre prestava servizio in Afghanistan nel 2002. Catherine scopre che Vincent in realtà è ancora vivo e che è stato lui a salvarla molti anni prima. Per ragioni misteriose che lo hanno costretto a vivere lontano dalla società, per dieci anni Vincent si è nascosto per proteggere il suo segreto - quando si arrabbia, si trasforma in una bestia terrificante di cui non riesce a controllare l’enorme forza e i sensi super-sviluppanti. Catherine promette di proteggere la sua identità in cambio di qualche indizio sugli assassini di sua madre. Inizia così una complessa relazione tra Catherine e Vincent, i quali sono fortemente attratti l’uno dall’altra, senza rendersi conto che questa intesa è estremamente pericolosa per entrambi.
Nel cast anche: Max Brown (I Tudors), Nicole Gale Anderson (Make It or Break It), Austin Basis (Life Unexpected) e Brian White (The Shield).

CultCult (Drama, Midseason)
Il giornalista investigativo Jeff Sefton (Matt Davis, The Vampire Diaries) si è sempre divertito ascoltando le storie strampalate del fratello Nate, in particolare la sua ultima teoria secondo cui uno show televisivo sta cercando di fargli del male. Tuttavia, quando il fratello scompare improvvisamente, un Jeff paranoico comincia a prendere sul serio le parole di Nate, scoprendo il mondo cupo che circonda la serie tv “Cult” e i suoi fan. L’unica persona che sembra disposta ad aiutare Jeff con la sua indagine è Skye (Jessica Lucas, Melrose Place), la giovane assistente di produzione di “Cult”, la quale ha cominciato a nutrire anche lei dei sospetti nei confronti degli avvenimenti sempre più oscuri che stanno accadendo attorno allo show. La serie non ha nulla di reale - racconta del gioco del gatto col topo tra il carismatico criminale Billy Grimm (Robert Knepper, Prison Break) e l’agente del Dipartimento di Polizia di Los Angeles Kelly Collins (Alona Tal, Supernatural) - ma è diventata un’ossessione per i telespettatori, al punto che alcuni dei fan più devoti sembrano prenderne spunto con esiti mortali nel mondo reale. Più Jeff e Skye scavano nel mondo dei fan, più si rendono conto che i raccapriccianti colpi di scena della serie sono diventati più di una fantasia per alcune sfortunate persone. I fan accaniti di “Cult” ucciderebbero pur di sapere cosa succederà dopo...

Emily Owens, M.D.Emily Owens, M.D. (Drama)
Emily Owens (Mamie Gummer) sente finalmente di essere un’adulta. Può lasciarsi alle spalle i suoi giorni da studentessa impopolare al liceo e, come laureata in medicina, cominciare il suo primo anno di praticantato al Denver Memorial Hospital, dove avrà la possibilità di lavorare con il famoso cardiochirurgo Gina Beckett - e dove, non così casualmente, Will Rider (Justin Hartley), il ragazzo per il quale si era presa una cotta alla scuola di medicina, è ancora uno specializzando. Dunque, perché tutti la avvertono che l’ospedale è esattamente come il liceo? Emily scopre velocemente che questa vita non è meno difficile. La sua nemesi delle superiori, la splendida e popolare Cassandra Kopelson (Aja Naomi King), è arrivata al Denver Memorial da poco, e sembra come se non abbiano mai smesso di essere rivali - sebbene ora non competano solo come tirocinanti di chirurgia, ma anche per le attenzioni di Will. La dottoressa Tyra Granger (Kelly McCreary) avverte Emily che le cricche al Denver Memorial non sono così diverse da quelle al liceo: gli atleti sono diventati chirurghi ortopedici, le ragazzacce si trovano in chirurgia plastica, i ribelli sono al pronto soccorso, e lei si trova in una posizione sgradevole perché figlia del preside; suo padre è il primario. Emily deve ricominciare da capo, e tutto le sembra imbarazzante come alle superiori. L’unica differenza è che questa volta dovrà bilanciare il tumulto emotivo derivante da simili politiche sociali con le responsabilità di medico. Fortunatamente, può contare sul sostegno e l’amicizia di Tyra e del simpatico collega Micah (Michael Rady). Crescendo, Emily imparerà che essere impopolare non le impedirà di diventare un grande medico.

The Carrie DiariesThe Carrie Diaries (Drama, Midseason)
E’ il 1984 e la vita non è facile per la sedicenne Carrie Bradshaw (AnnaSophia Robb). Sin da quando la madre è morta, sua sorella minore Dorritt (Stefania Owen, Running Wilde) è più ribelle che mai e il loro padre Tom (Matt Letscher, Brothers & Sisters) è sopraffatto dall’improvvisa necessità di crescere due teenager da solo. Gli amici di Carrie - la dolce e intelligente Mouse (Ellen Wong, Combat Hospital), la sarcastica e sicura di sé Maggie (Katie Findlay, The Killing) e il sensibile Walt (Brendan Dooling) - le rendono le giornate più sopportabili, ma vivere in periferia nel Connecticut non aiuta Carrie a distrarsi dai suoi problemi. E anche se l’arrivo di un nuovo e affascinante studente di nome Sebastian (Austin Butler, Switched at Birth) porti un po’ di eccitazione nel mondo di Carrie, lei è sempre alle prese con il desiderio di lasciarsi alle spalle questa situazione. Così, quando Tom le offre l’opportunità di uno stage presso uno studio legale di Manhattan, Carrie coglie al volo l’occasione. I suoi occhi si spalancano di fronte al fascino e all’audacia di New York City, e quando incontra Larissa (Freema Agyeman, Doctor Who) - style editor della rivista Interview - rimane ispirata dal suo mondo e dalle persone uniche che la circondano. Gli amici e la famiglia potranno anche avere un posto importante nel cuore di Carrie, ma lei potrebbe essersi innamorata per la prima volta dell’uomo più importante della sua vita: Manhattan.
Nel cast anche: Chloe Bridges (90210).

PALINSESTO

Palinsesto

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo