Speciali Serie TV

Daisy Jones & The Six: Su Prime Video una storia che incanta con la sua musica e i suoi personaggi

17

La nuova miniserie, adattamento del bestseller di Taylor Jenkins Reid, in streaming su Prime Video ogni venerdì dal 3 marzo.

Daisy Jones & The Six: Su Prime Video una storia che incanta con la sua musica e i suoi personaggi

A partire da domani, venerdì 3 marzo, potremo vedere in streaming su Prime Video la miniserie di 10 episodi Daisy Jones & The Six, basata sull'omonimo romanzo di Taylor Jenkins Reid pubblicato nel 2019; un grande successo editorale. La storia si concentra su una rock band che si afferma nella Los Angeles degli anni '70. Dopo essere diventato uno dei gruppi più famosi al mondo, all'improvviso lo scioglimento: il drama musicale ripropone la vicenda attraverso la cornice di un documentario sulla band girato anni dopo, quando i clamori del successo si sono placati e sono rimasti soltanto i rimpianti per una fine tanto repentina. L'idea alla base è stata ispirata dal percorso artistico dei leggendari Fleetwood Mac.

Riley Keough: La vece e l'aura di Daisy Jones

Protagonista di Daisy Jones & The Six è Riley Keough, una delle attrici più talentose della sua generazione affermatasi grazie a film di culto come La truffa dei Logan di Steven Soderbergh e Mad Max: Fury Road di George Miller. "Non sapevo nulla del progetto", afferma Keough. "Non avevo idea se fosse tratto da un romanzo o se si trattasse di una band realmente esistita. Appena mi hanno detto il titolo e ho saputo che parlava di un gruppo musicale degli anni '70, ho capito che avrei interpretato Daisy. Non sapevo se c'era una sceneggiatura pronta o se piacevo loro, non avevo ancora parlato con nessuno. È un po' come quando ho incontrato mio marito: ho sentito immediatamente che lo avrei sposato e avremmo avuto dei bambini".

Tra i produttori esecutivi del progetto figura Scott Neustadter, il quale conferma la bontà della scelta di Riley come protagonista: "Si è identificata non soltanto col personaggio ma con la sua intera aura. Quando è entrata nel progetto, si è appassionata a ogni aspetto dello show, ha letto il libro e se ne è innamorata. Ci ha detto: 'Voglio essere Daisy. Sono Daisy'". Sua moglie Lauren Neustadter, anche lei tra i produttori esecutivi, si associa alle parole del marito: "Riley mi ha detto che sapeva di poter cantare anche se non l'aveva mai fatto, o almeno soltanto nella doccia. Si è messa d'impegno a lavorare sulla sua voce e ha ottenuto i risultati che le abbiamo chiesto".

Daisy Jones & The Six

"Mi sono affidata a un coach vocale e mi ha chiesto di iniziare a cantare a squarciagola", ricorda l'attrice. "Il mio agente mi ha detto di provare qualcosa nello stile di Lady Gaga, quando canta Shallow nel remake di A Star Is Born. All'inizio ho cantato così male che ho cominciato a piangere. Ma quando non riesco a fare qualcosa mi si accende una fiamma dentro che mi spinge a riuscire, così ho insistito con il coach e alla fine mi ha insegnato a cantare in quel modo. Ero disposta a tutto per farcela, è diventata una sfida, spingermi a fare qualcosa che non avevo mai osato prima. Alla fine non sono diventata la cantante migliore del mondo, ma sono molto fiera di quello che ho ottenuto".

La musica di Daisy Jones & The Six

Accanto alla Keogh, nel cast di Daisy Jones & The Six spicca Sam Claflin, amato dal pubblico internazionale per la saga cinematografica di Hunger Games: "Devo confessare che prima della serie non avevo mai preso in mano una chitarra in vita mia. Dopo aver letto il libro non sapevo esattamente quale strumento avrei suonato, dal momento che rispetto al testo di partenza la miniserie si prende delle libertà creative, cambia alcune cose soprattutto riguardo i ruoli nella band. Ho dovuto imparare a come tenere una chitarra, a come usarla. Ma nulla è stato paragonabile al dover imparare a cantare... Non sapevo nulla di musica. Per fortuna hanno capito che in me c'erano la flessibilità e la volontà di imparare, di sacrificarsi. Ho speso tre anni della mia vita per Daisy Jones & The Six, penso voglia dire qualcosa".

Daisy Jones & The Six

Lauren Neustadter conferma la dedizione dell'attore: "Sam si è trasformato completamente. Si è dedicato al progetto in maniera assoluta. Durante il lockdown dovuto al Covid-19 era a Londra con i suoi bambini. Gli faceva lezione durante il giorno. Poi, una volta messi a letto, si metteva su Zoom a prendere lezioni su come suonare la chitarra. Ha anche cambiato il suo linguaggio del corpo; ha assunto la postura di una rock star degli anni '70. Lui e Riley si sono letteralmente trasformati nei rispettivi personaggi".

Daisy Jones & The Six: La trasformazione del cast

Il lavoro è stato arduo e anche aritcolato. Per la miniserie sono state realizzate oltre 20 canzoni originali, tutte cantante dal cast (una parte è stata raccolta nell'album Aurora, in vendita da domani, con alcuni brani - inclusa la bellissima Regret Me - già disponibili in anteprima sulle piattaforme musicali). Tutto questo senza contare l'enorme, gigantesca componente emotiva della storia. Claflin non nasconde di avere avuto qualche difficoltà nel ruolo di Billy Dunne, insimee a Daisy la voce della band: "All'inizio non riuscivo a immedesimarmi nell'ego di Billy, nel suo desiderio di essere il leader del gruppo. Ho invece trovato molto semplice capire un altro aspetto della sua personalità, quello di padre. Non ho avuto difficoltà a comprendere i momenti più complessi del ruolo e a piangere nelle scene maggiormente emotive. Anche una volta finito di girare, spesso continuavo a singhiozzare. Ho scoperto che in me c'è molto più di Billy di quanto potessi mai immaginare".

Daisy Jones & The Six

L'ultima parola su Daisy Jones & The Six torna ovviamente alla star Riley Keough, la quale racconta come ha costruito l'estetica del suo personaggio ed esalta il feeling che si è creato sul set col resto del cast: "Mi sono affidata all'amore dei lettori per il libro. Per Daisy, ad esempio, nelle tonalità del rosso dei suoi capelli. Dopo aver visto centinaia di disegni, abbiamo capito quale colore fosse quello giusto. Lo stesso vale per gli orecchini e i braccialetti. Quando riesci ad amare l'altro nel modo in cui noi ci siamo riusciti sul set, penso che in qualche modo arrivi al pubblico. Sono davvero elettrizzata all'idea che la gente senta questo senso di autenticità. Si tratta di un'esperienza gioiosa. Era qualcosa di cui avevo realmente bisogno nella mia vita in quel momento specifico. Volevo fare qualcosa che mi regalasse gioia".

Guarda Daisy Jones & The Six su Prime Video
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming