News Serie TV

The Flash licenzia Hartley Sawyer dopo diversi tweet razzisti e misogini

162

L'attore non tornerà nella stagione 7 della serie tv. I commenti dei produttori e del cast.

The Flash licenzia Hartley Sawyer dopo diversi tweet razzisti e misogini

Tolleranza zero con Hartley Sawyer dopo i diversi tweet razzisti, omofobi e misogini emersi nelle scorse ore dal suo profilo Twitter, ma pubblicati nei mesi e negli anni passati. Ancor più in tempi estremamente difficili e delicati per gli Stati Uniti d'America, l'attore di The Flash, interprete di Ralph Dibny/Elongated Man dalla quarta stagione, è stato licenziato con effetto immediato dalla rete The CW e dagli studi di produzione Warner Bros. Television e Berlanti Productions e non tornerà nei prossimi episodi della serie supereroistica.

The Flash licenzia Hartley Sawyer: L'antefatto

Mentre il profilo Twitter di Sawyer non è più raggiungibile, in passato l'attore 35enne si era lasciato andare a una serie di missive offensive che andavano dal "le donne dovrebbero stare nei bordelli" a "se avessi una moglie, stasera la pesterei a sangue lol". Nel 2012 aveva scritto "L'unica cosa che mi impedisce di scrivere tweet vagamente razzisti è la consapevolezza che Al Sharpton non la smetterebbe di lamentarsi di me", seguito tempo dopo da "Fuori a cena e mi sono già dimostrato un razzista, DI NUOVO". E ancora: "Jingle bells, Batman puzza, le donne non dovrebbero votare", oltre a una sfilza di insulti omofobi.

Le reazioni indignate dei produttori e del cast di The Flash

In una nota congiunta, The CW, Warner Bros. Television, Berlanti Productions e lo showrunner di The Flash Eric Wallace hanno dichiarato: "Per quanto riguarda i messaggi del Sig. Sawyer sui social network, non tolleriamo osservazioni sprezzanti che si rivolgono a qualsiasi razza, etnia, nazionalità, genere e orientamento sessuale. Tali osservazioni sono antitetiche ai nostri valori e alle nostre politiche, che si battono e si evolvono per promuovere un ambiente sicuro, inclusivo e produttivo per la nostra forza lavoro". In un messaggio su Twitter, Wallace ha aggiunto che i post di Sawyer "mi hanno spezzato il cuore e mi hanno fatto incazzare", definendoli "il grande problema del nostro Paese. Questo perché, al momento, il nostro Paese accetta e protegge ancora le continue molestie - inconsce o meno - che terrorizzano e brutalizzano le persone nere e mulatte, troppo spesso in modo fatale. Questo è il motivo per cui il nostro Paese sta insorgendo e sta urlando 'BASTA!', scendendo in strada per produrre un cambiamento vero".

Sulla questione è intervenuta anche la star di The Flash Grant Gustin, che su Instagram ha condiviso il messaggio di Wallace e ha scritto: "Non ho molto da aggiungere perché i pensieri di Eric sono affermati in modo molto eloquente e potente. Dirò di essere rimasto scioccato, rattristato e arrabbiato quando ho visto i tweet. Le parole hanno un peso".

Le scuse di Hartley Sawyer

"Non sono qui per giustificarmi - indipendentemente dall'intenzione, le mie parole hanno un peso e conseguenze profonde. E le mie possono aver causato dolore e imbarazzo, oltre a sentimenti che posso solo immaginare, per i sostenitori e i fan, i miei colleghi, la troupe e gli amici", ha scritto l'attore su Instagram dopo il licenziamento. "Devo a tutti loro delle scuse. E devo a ciascuno di voi delle scuse. Grazie per avermi ritenuto responsabile. Voglio essere molto chiaro: ciò non riflette quello che penso o chi sono adesso. Anni fa, grazie ad amici ed esperienze che mi hanno aperto gli occhi, ho iniziato il mio viaggio per diventare un adulto più responsabile - in termini di ciò che dico, ciò che faccio e il resto. Ho in gran parte tenuto il percorso privato, e questo è un altro modo in cui ho deluso così tante persone. Ho ancora molto lavoro da fare".



  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming