Schede di riferimento
News Serie TV

Mindhunter verso la cancellazione, lascia intendere David Fincher

292

Il produttore esecutivo e regista confessa in un'intervista: "Per il pubblico che aveva, era una serie costosa".

Mindhunter verso la cancellazione, lascia intendere David Fincher

Come se questo 2020 non ci avesse dato fin troppi dispiaceri, David Fincher ha rivelato in un'intervista con Vulture che le probabilità di rivedere Mindhunter - l'apprezzato crime drama di cui è stato il produttore esecutivo e il regista - su Netflix con una terza stagione sono prossime allo zero. Infatti, se all'inizio dell'anno, prima di una pandemia, lo stesso Fincher aveva lasciato la porta socchiusa a un possibile ritorno sullo schermo degli agenti Bill Tench e Holden Ford, a sentirlo ora, sembra come se la cancellazione sia solo una formalità.

Mindhunter: Le nuove dichiarazioni di David Fincher

L'ultima volta di Mindhunter su Netflix risale all'agosto del 2019. Quando gli è stato chiesto se considera la serie finita, nel senso che non c'è modo di portarla avanti, Fincher ha risposto: "Probabilmente sì. Sai, per il pubblico che aveva, era una serie costosa... Onestamente, non penso che saremo in grado di farlo spendendo meno di quanto abbiamo speso nella seconda stagione. E a certi livelli, devi essere realista sul fatto che la quantità di soldi deve essere proporzionata al numero di occhi puntati". Se i costi di produzione troppo elevati a fronte di un numero di spettatori non sufficiente sembrerebbe essere il motivo principale del mancato rinnovo, stando alle parole di Fincher, non è l'unico. "Mindhunter mi ha impegnato molto", ha aggiunto. "Gli abbiamo dedicato probabilmente sei o sette mesi all'anno in tre anni".

"Realizzammo la prima stagione senza uno showrunner, mentre io facevo da battitore di riserva settimana dopo settimana", ha continuato Fincher. "Iniziammo a ricevere le sceneggiature per la seconda stagione e alla fine, guardando ciò che era stato scritto, decisi che non mi piaceva niente. Così le cestinammo e ricominciammo. Ingaggiammo Courtenay Miles, con la quale avevo lavorato e voleva scrivere per la serie, la quale finì col diventare co-showrunner. Ma lavoravamo 90 ore a settimana. Ci assorbiva completamente. Quando finimmo, ero piuttosto esausto e mi dissi: 'Non so se ho la forza di lavorare a una terza stagione'".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Redattore specializzato in Serie TV
  • Appassionato di animazione, videogame e fumetti
Suggerisci una correzione per l'articolo