News Serie TV

Glee: Lea Michele nella bufera dopo le pesanti accuse dell'ex co-star Samantha Ware - Aggiornata

25

Secondo diversi ex colleghi, l'interprete di Rachel Berry avrebbe reso il set della comedy musicale di FOX "un inferno".

Glee: Lea Michele nella bufera dopo le pesanti accuse dell'ex co-star Samantha Ware - Aggiornata

La competizione tra Rachel Berry e gli altri membri del Glee Club si sposta dallo schermo alla vita reale: nelle ultime ore Lea Michele, indimenticabile star di Glee, è stata accusata da diversi ex colleghi della serie di aver reso loro la vita impossibile sul set. Tutto è iniziato con un tweet al vetriolo di Samantha Ware, che ha recitato nella serie di Ryan Murphy nella sesta stagione. L'attrice ha parlato di presunte "traumatiche microaggressioni" perpetrate da Michele sul set della comedy musicale di FOX.

Le accuse di Samantha Ware a Lea Michele

La faida, avvenuta su Twitter sotto gli occhi di tutti, si è scatenata dopo che Lea Michele ha postato un tweet a sostegno del movimento Black Lives Matter e in memoria di George Folyd, l'afroamericano morto a Minneapolis lo scorso 25 maggio in seguito all'aggressione da parte di un poliziotto. A quel tweet ha risposto Samantha Ware, che in Glee ha interpretato Jane Hayward in un arco di episodi della sesta e ultima stagione. Rivolgendosi direttamente all'ex collega di set, Ware ha scritto: "Ricordi di quando hai reso la mia prima esperienza televisiva un inferno? Io non lo dimenticherò mai. Ricordo che dicesti a tutti che se avessi avuto l'opportunità, l'avresti 'fatta nella mia parrucca', oltre ad altre traumatiche microaggressioni che mi hanno fatto mettere in discussione una carriera a Hollywood".

Le reazioni degli attori di Glee e di altre star

Il tweet ha scatenato una marea di reazioni, molte delle quali di altri attori che hanno condiviso l'esperienza di Glee con Lea Michele. Alex Newell, l'interprete di Wade 'Unique' Adams e persino Amber Riley, con Michele fin dal primo episodio della comedy nei panni di Mercedes Jones, hanno risposto postando delle gif abbastanza eloquenti che sembrano appoggiare Samantha Ware. A chi è apparso scettico leggendo tali accuse Newell ha risposto: "Non c'è ragione di mentire dopo sei anni!". Gli ha fatto eco anche Dabier, che nella serie musicale di Fox è apparso in un episodio, il quale ha accusato Michele di discriminazioni e atteggiamenti aggressivi. "Tu non mi facevi sedere al tavolo con gli altri membri del cast perché 'non vi appartenevo'", l'accusa dell'attore. Non è passato inosservato neppure il "mi piace" di Melissa Benoist, nel cast di Glee dalla quarta stagione e ora star di Supergirl, ai tweet degli ex colleghi.

Non sono mancati i commenti di altre star, come quello di Yvette Nicole Brown, che ha recitato con Michele nella comedy di ABC The Mayor. "Sento vicina ogni parola. Ogni persona conta su un set. Ogni persona merita rispetto. Spetta a ogni membro regolare del cast far sentire benvenuto chiunque arriva sul set. Questa sprezzante attitudine è ciò che c'è di sbagliato a Hollywood e nel mondo". Salta all'occhio anche il messaggio solidale della star di Lucifer Lesley-Ann Brandt: "I tentacoli razzisti si muovono veloci a Hollywood. Mi dispiace tu abbia passato una cosa del genere", ha scritto l'attrice.

Non è la prima volta che si parla dell'antipatia e dell'ambuiguità di Lea Michele. Già in passato Naya Rivera, l'interprete di Santana Lopez in Glee, aveva fatto riferimento a un litigio pesante avvenuto sul set della comedy in seguito al quale l'inteprete di Rachel Berry non le avrebbe più rivolto la parole. "Lea e io non siamo sicuramente migliori amiche e dubito che mi siederò sul suo divano e dividerò il piatto con lei in futuro", erano state le velenose parole di Rivera.

Le scuse di Lea Michele

Dopo diverse ore di silenzio, Lea Michele ha deciso di rispondere alle accuse che le sono state mosse postando un lungo messaggio sulla sua pagina Instagram. Nonostante l'interprete di Rachel non menzioni mai direttamente Samantha Ware, le sue dichiarazioni fanno riferimento a quanto è stato detto su di lei. "Anche se non ricordo di aver mai fatto questa affermazione specifica e non ho mai giudicato gli altri in base al loro background o al colore della loro pelle, non è proprio questo il punto", ha scritto. “Ciò che conta è che ho agito chiaramente in modi che hanno fatto del male alle altre persone. Sia che sia stata la mia posizione privilegiata e la mia prospettiva a farmi percepire come insensibile o inappropriata a volte o anche se fosse solo la mia immaturità e il mio essere difficile senza motivo, mi scuso per il mio comportamento e per qualsiasi dolore che ho causato", le parole dell'attrice.

La vicenda, tuttavia, ha causato già le prime conseguenze: secondo quanto riportato da Variety, l'azienda HelloFresh - con cui Lea Michele collaborava per alcune sponsorizzazioni - avrebbe immediatamente interrotto i rapporti con l'attrice. "HelloFresh non tollera razzismo e discriminazioni. Siamo demoralizzati e delusi nell'apprendere le recenti affermazioni su Lea Michele", si legge in un comunicato.

Foto: ABC/Bob D’Amico



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming