Schede di riferimento
News Serie TV

Friends, Lisa Kudrow: "Se la serie fosse ambientata nel presente, i protagonisti non sarebbero tutti bianchi"

98

L'interprete di Phoebe ha parlato di pregi e difetti della sitcom che l'ha resa famosa.

Friends, Lisa Kudrow: "Se la serie fosse ambientata nel presente, i protagonisti non sarebbero tutti bianchi"

"Se Friends fosse ambientata ai giorni nostri, sarebbe completamente diversa. Di sicuro non avrebbe un cast di attori tutti bianchi". È quanto ha dichiarato Lisa Kudrow, interprete della buffa e indimenticabile Phoebe Buffay, al The Sunday Times. Con il quotidiano l'attrice ha parlato sinceramente di alcuni difetti (e dei molti pregi) della sitcom di NBC rimasta nel cuore di molti appassionati.

Perché Friends è una sitcom specchio dei suoi tempi

Nonostante l'enorme successo ottenuto e mantenuto nel tempo da Friends, negli anni non sono mancate le critiche di chi ha giudicato poco rispettose alcune battute a sfondo razzista o omofobo presenti nella sitcom. Più recentemente, inoltre, c'è chi ha puntato il dito su un cast composto interamente da attori bianchi. Lisa Kudrow ha commentato la cosa cercando di essere obiettiva e facendo notare che determinate scelte negli anni '90 erano all'ordine del giorno. "Bisognerebbe guardare alla serie come a una capsula del tempo. Non solo ai suoi difetti e a ciò che ha fatto di sbagliato", ha detto l'attrice. L'interprete di Phoebe ha ammesso che oggi il cast sarebbe completamente diverso ma ha voluto anche sottolineare quanto, per altri aspetti, Friends sia stata rivoluzionaria. "C'era un uomo con una moglie che si è scoperta gay e incinta, e hanno cresciuto la figlia insieme. Abbiamo parlato anche di maternità surrogata. Erano cose davvero progressiste per l'epoca" ha detto facendo riferimento alla storia di Ross (David Schwimmer) e Carol e a quella della sua Phoebe.

La mancanza di attori neri in Friends

I commenti di Lisa Kudrow arrivano dopo le dichiarazioni di David Schwimmer al Guardian. In un'intervista rilasciata lo scorso gennaio, infatti, l'interprete di Ross aveva detto di essere ben consapevole della mancanza di diversità in Friends e aver lui stesso insistito, all'epoca, affinché Ross uscisse con ragazze nere o comunque diverse da quelle che si vedevano in TV in quegli anni. "Una delle prime ragazze di Ross nello show è stata una asiatica americana, e dopo un'afroamericana. Questo è accaduto anche perché sono stato io a volerlo", aveva dichiarato l'attore. In effetti Ross ha frequentato Julie (Lauren Tom) nelle prime due stagioni e Charlie Wheeler (Aisha Tyler) nelle stagioni 9 e 10. Quest'ultima, in particolare, è stata solo la seconda attrice nera ad ottenere un ruolo secondario importante nello show dopo Gabrielle Union, interprete di Kristen nella stagione 7.

La discussione su questi temi potrebbe continuare nel corso dello speciale dedicato ai 25 anni di Friends in arrivo prossimamente su HBO Max. Dopo lo slittamento a causa dell'emergenza Coronavirus, l'episodio - una serata speciale in cui tutti i protagonisti della sitcom si siederanno insieme e racconteranno aneddoti sullo show e ricordi - dovrebbe essere girato entro la fine dell'estate.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming