News Serie TV

Emmy 2021 tra traguardi e grandi snobbati: 5 cose che ci ricorderemo della 73esima edizione

61

Sono stati assegnati la scorsa notte a Los Angeles i premi più importanti della tv: ecco qualche curiosità sui premiati (e sui perdenti).

Emmy 2021 tra traguardi e grandi snobbati: 5 cose che ci ricorderemo della 73esima edizione

Come ogni anno gli Emmy Awards, i premi assegnati dall'Academy of Television Arts and Sciences alle migliori serie tv, ai migliori attori, registi e sceneggiatori televisivi, ci hanno regalato momenti memorabili. La cerimonia di premiazione della 73esima edizione, in onda la scorsa notte su CBS (e in Italia su Sky e in streaming su NOW), ha incoronato il meglio della tv americana dell'ultimo anno. Come sempre gli Emmy sono specchio dei tempi e fotografano in modo lucido e ineccepibile il mondo dell'intrattenimento e la sua continua evoluzione. Nonostante i vincitori alquanto prevedibili, anche quest'anno non sono mancati record e polemiche, vittorie storiche e snobbati. Ecco 5 cose che probabilmente ci ricorderemo di quest'edizione.

Netflix ha battuto HBO

HBO, la rete via cavo americana che storicamente domina incontrastata agli Emmy, quest'anno è stata battuta per la prima volta da Netflix. Il gigante dello streaming ha superato il suo principale competitor aggiudicandosi 44 statuette in totale, un sorpasso a cui Netflix puntava ormai da ben 8 anni e che ha finalmente raggiunto grazie soprattutto a The Crown e La regina degli scacchi che hanno fatto incetta di premi - 11 ciascuno - compresi miglior drama e miglior miniserie. 19 sono invece gli Emmy vinti da HBO insieme al servizio di video in streaming "fratello" HBO Max. La "colpa" potrebbe essere stata dei ritardi e dei rallentamenti causati dalla pandemia? Il cavallo vincente di HBO, il drama Succession, non è andato in onda per quasi due anni e quindi non ha potuto correre per i premi di questa edizione.

Il tempo delle donne

Due donne, Jessica Hobbs per The Crown e Lucia Aniello per Hacks, hanno vinto rispettivamente per la migliore regia di una serie drammatica e la miglior regia di una serie comica. È la prima volta nella storia degli Emmy che due registe vincono lo stesso anno in queste due categorie. Hobbs, che ha diretto l'episodio finale della quarta stagione di The Crown, è solo la quarta donna a vincere come migliore regista di una serie drammatica in 67 anni mentre Aniello è la quinta ad aver vinto come migliore regista di una serie comica. In generale, questa 73esima edizione degli Emmy Awards è stata quella della riaffermazione dell'empowerment femminile. Anche Kate Winslet, che ha vinto come miglior attrice in una miniserie per Omicidio a Easttown, nel suo discorso di accettazione del premio si è congratulata con le colleghe e ha parlato del ruolo delle donne nel futuro dell'intrattenimento. "Voglio dare un riconoscimento alle mie colleghe candidate in questo decennio che dovrà riguardare le donne che si guardano le spalle a vicenda. Vi sostengo, vi benedico, sono orgogliosa di tutte voi", ha detto l'attrice. Guardate il video in alto.

Leggi anche Emmy 2021: L'elenco completo dei vincitori

"Emmys so white": La diversità ha fatto un passo indietro, o forse no?

Nonostante un numero record di attori non bianchi nominati quest'anno (ben 49 su 118 candidature di performer), nessun artista nero ha vinto in una delle sei categorie attoriali principali. Se i Creative Arts Emmys, i premi tecnici, sono andati a diversi artisti non bianchi la scorsa settimana, durante la cerimonia di premiazione di questa notte ci sono volute due ore prima che una persona nera ottenesse un riconoscimento. Quel riconoscimento è andato a RuPaul Charles e al suo team di RuPaul's Drag Race che hanno vinto per il miglior programma competitivo per il quarto anno di seguito. C'è da dire, però, che RuPaul ha infranto un record diventando la persona non bianca a vincere più statuette (11) nella storia degli Emmy. Anche Michaela Coel, premiata per la miglior sceneggiatura di una miniserie per I May Destroy You, è la prima donna nera a vincere in questa categoria.

Emmy 2021

C'è sempre una prima volta: Il primo Emmy di Olivia Colman, Jason Sudeikis e tanti altri

La 73a edizione dei Primetime Emmy Awards è stata anche l'edizione delle prime volte per molti interpreti che hanno ricevuto il primo Emmy della loro carriera. È il caso di Olivia Colman che ha vinto come migliore attrice protagonista per The Crown e anche per Jason Sudeikis, migliore attore protagonista di una comedy per Ted Lasso, ma anche di Hannah Waddingham, Brett Goldstein, Josh O'Connor, Tobias Menzies (grande assente alla cerimonia!), Evan Peters, Julianne Nicholson e Ewan McGregor. Jason Sudeikis è diventato anche il primo attore protagonista in una serie comica esordiente a vincere premi sia per la performance da attore, che per la migliore serie comica. Colman e McGregor in passato avevano già ricevuto 3 nomination ciascuno mentre per gli altri si è trattato di una vittoria al primo colpo!

Emmy 2021

I grandi snobbati: The Handmaid's Tale e WandaVision

Record negativo per The Handmaid's Tale, una delle serie più premiate degli ultimi anni. Quest'anno, nonostante le molte nomination (con 21 candidature era la terza serie più nominata dopo The Crown e WandaVision), si è portata a casa zero statuette. È ufficialmente la serie che ha vinto meno premi al fronte di un numero così elevato di candidature, battendo Mad Men che nel 2012 aveva 17 nomination e non vinse nulla. Delusione anche per WandaVision che si è dovuta accontentare soltanto di 3 statuette nelle categorie tecniche: né i protagonisti Paul Bettany ed Elizabeth Olsen né la favorita Kathryn Hahn, interprete della cattivissima Agatha Harkness, l'hanno spuntata.

Leggi anche Emmy 2021: Il travolgente rap di Cedric the Entertainer, Billy Porter, Rita Wilson e altre star nel numero di apertura

Vi ricordiamo che chi volesse rivedere un riassunto della serata, può farlo questa sera sintonizzandosi su Sky Serie dalle 19.40 e su Sky Atlantic dalle 22.15, oppure in streaming su NOW.

Foto: Invision/AP

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista professionista
  • Appassionata di Serie TV e telespettatrice critica e curiosa
Suggerisci una correzione per l'articolo