News Serie TV

El Cid: la seduzione del potere raccontata da Carlos Bardem e Alicia Sanz

4

Due dei personaggi più interessanti della serie spagnola El Cid, targata Amazon Prime Video, sono quelli interpretati da Carlos Bardem, il conte di Leon, e dalla primogenita del re, l’infanta Urraca, una convincente e moderna Alicia Sanz.

El Cid: la seduzione del potere raccontata da Carlos Bardem e Alicia Sanz

Dove l’abbiamo visto? È questa la domanda spontanea che viene in mente una volta visto Carlos Bardem, uno di quei caratteristi che affollano cinema e serie televisive, spesso nei panni del cattivo, anche cattivissimo: ”io creo gli ostacoli che l’eroe deve superare”. Il cognome non inganna, è il fratello (maggiore) di Javier Bardem, e come lui molto impegnato nella scena sociale e politica spagnola, da posizioni rigorosamente repubblicane. Invece il suo ultimo ruolo, paradossalmente, è proprio quello di un Conte (di Leon), in lotta segreta per spodestare il re in una Spagna divisa fra tre regni (di tre fratelli) nell’XI secolo.

Stiamo parlando di El Cid, come avrete intuito, nuova serie in cinque episodi da un’ora, appena messa online su Prime Video. Abbiamo incontrato proprio Bardem, che si è dimostrato un grande attore, nel risultare credibile un tagliatore di gole, quando nella vita reale è simpatico, molto gentile e con un sorriso fisso in volto. Insieme a lui abbiamo intervistato un altro bel personaggio della serie, quello dell’infanta del re, Urraca la ribelle, primogenita ma donna, quindi impossibilitata a salire sul trono, anche se non ha alcuna voglia di non contare niente nei giochi di potere. La interpreta Alicia Sanz, tornata in patria dopo alcuni anni in America, impegnata in serie di successo come From Dusk Till Dawn di Robert Rodriguez.

“Sappiamo molto del guerriero El Cid, ma qui scopriamo come il giovane è diventato il grande condottiere così celebre in Spagna”, ci ha detto Carlos Bardem. “È la storia della sua crescita e formazione. Non si finisce mai di imparare, è sempre uno dei privilegi dell’attore, devi studiare e informarti, dovevamo usare anche l’immaginazione. Io sono laureato in storia, la amo, questo poi è un periodo molto affascinante, il livello della produzione per la prima volta in Spagna era all’altezza di questo periodo estremamente complesso. Un periodo in cui tre grandi re vissero e lottarono, per questo penso che possa interessare ogni tipo di pubblico. È una vera macchina del tempo, entri nell’undicesimo secolo grazie a un grande sforzo per rivivere il periodo, il 70% delle location sono vere, dai castelli ai monasteri, il pubblico apprezzerà il livello di verità.”

È una ribelle, che non accetta di non essere l’erede al trono”, dice di Urraca la giovane Alicia Sanz. "El Cid l’ho studiato a scuola, ma non ricordavo molto se non che fosse un eroe. La famiglia di mio padre è di Burgos, dove nacque, crescendo sapevo chi fosse perché vedevo le sue statue a cavallo, e conoscevo la statua di Urraca, che si trova in un parco di Madrid, ma non sapevo se non che fosse medioevale. Ma lei non è solo un personaggio negativo, mi sono innamorata del suo essere senza paura. I problemi sono sempre gli stessi, tutti lottano per il potere. Mi chiedo io stessa se il mondo maschile in cui viviamo stia cambiando, ma se guardiamo al passato non si pensava neanche di essere uguale a qualcuno che era maschio. Prima o poi non ci porremo più queste domande. Leggendo la sceneggiatura sono stata contenta di scoprire personaggi femminili che hanno un impatto importante, ho imparato che dietro ogni uomo potente c’era una potente donna. Urraca era molto intelligente, precorreva i tempi, non era certo il tipico cliché di donna che pensava al marito e faceva la brava. Se una donna si muove nell’ombra è cattiva, mentre se lo fa un uomo va bene, siamo tutti umani con le stesse emozioni e agiamo nello stesso modo.”

Sul suo perfido Flain, il Conte di Leon che vorrebbe diventare lui stesso re, così Bardem. i spiega cosa vuol dire interpretare un ‘bad guy’; e lui è un esperto in materia. “Flain è il cattivo, quello che crea gli ostacoli che l’eroe deve superare, ho interpretato molti cattivi nella mia carriera e la cosa mi piace, anche se nella vita mi ritengo un bravo ragazzo. Un personaggio devi capirlo fino in fondo per farlo, ognuno di noi ha dentro il meglio e il peggio, come attore puoi permettere che esca fuori questa parte malvagia. Ho pensato al mio personaggio come a un Machiavelli, deve nascondere il suo gioco, ho cercato di costruire un personaggio con molte sfaccettature. Era un periodo in cui potevi cambiare il potere e i re anche solo con un coltello. L’ambizione lo guida, ne è posseduto, l’ambizione del potere lo spinge nelle sue azioni. La serie è molto ben sostenuta da una ricerca storica da parte dei creatori, poi è ovvio che è una finzione, non un documentario, ma hanno fatto un notevole sforzo per renderla più vicina possibile alla realtà.”

Alicia Sanz ha anche qualcosa da dire di lusinghiero su El Cid, facendo un confronto con i suoi anni a Hollywood. “Questa serie non ha niente da invidiare a quelle che ho fatto negli States, sono in particolare sconvolta dalle scene d'azione, dalla maniera professionale di usare gli effetti speciali. Sta diventando tutto molto globale e ora tocca a noi europei, non solo a Hollywood. Sono contenta che ognuno possa imparare dagli altri. Quando abbiamo girato faceva un grande freddo, era inverno, è stata dura soprattutto per i ragazzi cavalcare con costumi molto pesanti. Le persone di quel tempo si muovevano in maniera diversa, molto più lentamente rispetto a oggi, diverse erano anche le conversazioni. Cavalcare all’amazzone è stato divertente e mi fatto un po’ paura, poi avevo i capelli alla principessa Leia. Non avevo trucco, il che non è stato un problema per me, è stato davvero divertente.”

Guarda El Cid su Prime Video

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming