Fargo 4, Recensione: Il grande ritorno, con una stagione che parla italiano

16 novembre 2020
4 di 5

Il crime drama antologico di Noah Hawley torna su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV con la quarta stagione. La nostra recensione e tutto quello che bisogna sapere.

Fargo 4, Recensione: Il grande ritorno, con una stagione che parla italiano

Una delle migliori serie antologiche dei nostri tempi, Fargo torna finalmente in tv con una quarta stagione che segue le orme degli spettacolari e pluripremiati cicli precedenti mentre, allo stesso tempo, propone qualcosa di nuovo a livello di tono e di messa in scena. I nuovi episodi, in onda dal 16 novembre ogni lunedì alle ore 21:15 su Sky Atlantic e in streaming si NOW TV, sono ambientati infatti nella Kansas City dei primi anni '50: motore principale della vicenda è la guerra tra organizzazioni criminali che insanguina la città del Missouri. Il fatto che si tratti di un'ambientazione passata e dai connotati più specifici rispetto alle piccole cittadine che sono state teatro delle precedenti stagioni ha spinto l'ideatore Noah Hawley e i suoi collaboratori a un lavoro su scenografie e costumi d'epoca diverso dal passato. L'idea di rappresentazione del male nelle sue forme più comuni rimane però quella stilizzata ed elegante che appartiene alla serie fin dalla prima installazione. Ecco dunque che il nuovo Fargo si presenta come qualcosa di diverso ma continuo rispetto a quanto enormemente apprezzato in precedenza.

Kansas City, 1950

Nella quarta stagione di Fargo la storia ha inizio con una chiarissima realtà dei fatti: la famiglia dei Fadda, trapiantata dall'Italia in Missouri, si è affermata nella scena criminale locale, controllando l'economia alternativa dello sfruttamento, della corruzione e del traffico di droga e sterminando la gang di irlandesi che prima deteneva il potere. Una nuova minaccia però si profila all'orizzonte: Loy Cannon (interpretato da Chris Rock), che vuole espandere il suo giro d'affari oltre il territorio della comunità nera della città. Il capo della famiglia Fadda, Josto (Jason Schwartzman), sembra ben disposto a trovare una soluzione per evitare la guerra. Un'allenza, scancita con lo scambio dei figli maggiori delle due famiglie. Tuttavia, una serie di personaggi complica la questione: suo fratello Gaetano (l'italiano Salvatore Esposito), che arriva dall'Italia con intenti bellicosi; l’infermiera Mayflower (Jesse Buckley) e le sue folli macchinazioni; e lo sceriffo federale Dick 'Deaky' Wickware (Timothy Olyphant), che deve dare la caccia a due rapinatrici evase dal carcere. In mezzo a tutto questo pandemonio si trova poi la giovane Ethelrida (Emyri Crutchfield), la quale vuole soltanto completare gli studi e aiutare la sua famiglia in difficoltà economiche.

Fargo

Fargo 4: Bentornato, Noah Hawley!

Fin dal primo episodio della nuova stagione, Fargo conferma in pieno di essere il miglior prodotto televisivo realizzato dai tempi di Breaking Bad, e non ce ne vogliano altre serie di pur elevata qualità. La potenza della messa in scena e lo spessore drammatico dei personaggi che ha contraddistinto le tre stagioni precedenti - con la prima a nostro avviso capace di raggiungere vette inarrivate - torna a esplodere nel quarto ciclo di episodi. Eppure stavolta ci troviamo di fronte a qualcosa di leggermente diverso: una messa in scena maggiormente definibile come "period" garantisce infatti una qualità visiva di altissimo livello per quanto riguarda scenografie, costumi e trucco. Anche il tono del racconto, seppur sempre teso, offre piccole deviazioni che virano verso la commedia. Questo permette ad esempio al protagonista Chris Rock di delineare un gangster duro ma anche umano, capace di momenti di ironia amara. Accanto a lui un cast come sempre notevole, composto da attori di indubbio talento quali ad esempio Ben Whishaw, perfetto nel delineare un personaggio criminale che adopera il cervello prima ancora che la pistola. È poi davvero spassoso vedere Olyphant tornare a impersonare uno U.S. Marshall con ironia e senso dell'assurdo, lui che l'ha fatto con enorme carisma in una serie di culto come Justified.



  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Suggerisci una correzione per la recensione
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
lascia un commento