Thomas Vinterberg
Locandina Thomas Vinterberg
Thomas Vinterberg
Regista e Sceneggiatore  
NASCE A: FREDERIKSBERG, COPENHAGEN, DANIMARCA
ETÀ: 50 ANNI - NASCE IL: 19/05/1969
23 Anni di carriera
17 Film
Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla vita privata di Thomas Vinterberg, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

DATI ANAGRAFICI DI THOMAS VINTERBERG

Età: 50 anni
Nasce a: Frederiksberg, Copenhagen, Danimarca
Nasce il: 19/05/1969

BIOGRAFIA DI THOMAS VINTERBERG

Nato il 19 maggio del 1969 a Frederiksberg, un comune autonomo che è curiosamente inserito dentro il territorio comunale di Copenhagen, Thomas Vinterberg ha vissuto dai sette ai diciannove anni in una comune: un'esperienza che, per sua stessa ammissione, lo ha segnato profondamente, e che gli ha insegnato a godere e rispettare la libertà intellettuale e comportamentale che ha respirato per tutti gli anni della sua giovinezza, e a percepire gli equilibri delicati delle convivenze. Con tutta la libertà di scelta a sua disposizione, il giovane Thomas decide piuttosto preso, attorno ai 16 anni, che il cinema è la sua strada. Gira infatti un cortometraggio dal titolo Sneblind, che lo farà ammettere, nel 1989, alla Scuola Nazionale di Cinema Danese.
Durante gli studi si fa subito notare per la sua abilità nell'utilizzo della camera a mano, e cattura anche l'attenzione di Lars von Trier: dopo il corto di diploma Sidste omgang, che gira il mondo e gli fa ottenere premi e riconoscimenti a soli 23 anni, Thomas Vinterberg nel 1995 firma col collega uno dei manifesti cinematografici più famosi di tutti i tempi: quello del Dogma 95.

Vinterberg, che debutta nel lungometraggio nel 1996 con il road movie De største helte, che vedeva nel cast una giovane Trine Dyrholm, già nel 1998 gira il suo secondo film, il primo in assoluto ufficialmente realizzato secondo i canoni del Dogma: Festen, racconto acido e drammatico di una cena di famiglia dell'alta borghesia danese, che ne mette in scena tutte le ipocrisie e i conformismi. Festen è un grande successo internazionale: vince, tra gli altri, il Premio della Giuria a Cannes, il Premio Fassbinder agli EFA, l'Independent Spirit Award come miglior film straniero e ben sette premi Robert, gli Oscar danesi.

Dopo aver firmato il videoclip del brano "No Distance Left To Run" dei Blur, nel 2003 Virterberg abbandona il Dogma e gira negli Stati Uniti il dramma distopico Le forze del destino, che vede protagonisti Claire Danes, Joaquin Phoenix e Sean Penn, mentre nel 2005 gira Dear Wendy, bizzarro western d'ambientazione contemporanea e dallo stile insolito che nasce da una sceneggiatura che Lars von Trier ha ceduto all'amico e che è interpretato da Jamie Bell, Bill Pullman, Michael Angarano e Alison Pill.
Il film, nonostante un premio al Festival di Mosca, è un clamoroso flop al botteghino, così come il successivo Riunione di famiglia, del 2007.

Qualcosa deve cambiare, e Thomas Vinterberg cambia, nel privato come nel lavoro: conosciuta sul set la giovane Helene Reingaard Neumann, si separa dalla moglie Maria Walbom, che aveva sposato nel 1990, nel 2008 gira un nuovo videoclip, quello di "The Day That Never Comes", primo singolo tratto da “Death Magnetic” dei Metallica, e si trova un nuovo partner di scrittura, il connazionale Tobias Lindholm.
Con lui, nel 2010, realizza Submarino (nel quale recita da protagonista la nuova compagna), adattamento di un romanzo di Jonas T. Bengtsson che racconta la storia di due fratelli persi nel sottobosco proletario e criminale di Copenhagen. Il film, presentato in Concorso al Festival di Berlino, ottiene un buon successo di critica e ben 15 nomination ai Robert, vincendone 5.

Nel 2012 è la volta de Il sospetto, che vede un bravissimo Mads Mikkelsen nei panni di un insegnante d'asilo in un piccolo paese danese che viene ingiustamente accusato di pedofilia. Presentato in Concorso a Cannes, dove vince il premio per il miglior attore, quello della giuria ecumenica e quello per il miglior contributo tecnico (andato alla fotografia di Charlotte Bruus Christensen), Il sospetto è nominato all'Oscar e al Golden Globe come miglior film straniero, vince la miglior sceneggiatura agli EFA, e fa incetta di Robert.

Galvanizzato dal successo Vinterberg tenta di nuovo la sortita all'estero, e nel 2015 gira Via dalla pazza folla, un adattamento dell'opera di Thomas Hardy interpretato da Matthias Schoenaerts, Carey Mulligan e Michael Sheen nei ruoli principali. Subito dopo è la volta de La comune, film dai contenuti chiaramente autobiografici che racconta della vita all'interno di una comune nella Copenhagen degli anni Settanta di una coppia che si separa quando lui s'innamora di una donna più giovane (proprio Helene Reingaard Neumann), chiamata poi a convivere col gruppo. Il film, presentato in Concorso al Festival di Berlino, è valso a Trine Dyrholm un meritato premio come migliore attrice.

Attualmente il regista danese è impegnato nella preparazione di Kursk, film prodotto da Luc Besson che racconterà la tragedia dell'omonimo sottomarino russo avvenuta nel 2000 e che vedrà nuovamente Schoenaerts nei panni del comandante del sommergibile.

I FILM PIÙ RECENTI DI THOMAS VINTERBERG

Vai alla Filmografia completa

I GENERI PIÙ RICORRENTI DI THOMAS VINTERBERG

LE STATISTICHE DI THOMAS VINTERBERG SU COMINGSOON.IT

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming