Stefano Fresi biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Stefano Fresi

ETÀ: Ha 44 Anni

NASCE A: Roma
NASCE IL: 16/07/1974

Nato il 16 luglio 1974 a Roma, Stefano Fresi, dopo aver conseguito la maturità classica, si iscrive alla Facoltà di Lettere, studi che, però, non porterà mai a termine per dedicarsi al mondo del cinema. Parallelamente porta avanti la sua passione per la musica, diplomandosi al conservatorio. È il teatro all'inizio a offrirgli maggior possibilità di sbocco ed è proprio sul palcoscenico, durante lo spettacolo "I tre moschettieri", che colpisce Michele Placido tra il pubblico. Rimasto affascinato dalla sua interpretazione, Placido gli propone il ruolo de Il Secco in Romanzo Criminale (2005), debutto di Fresi sul grande schermo. Segue nel 2008 Riprendimi, film di Anna Negri, nel quale Stefano interpreta un cameraman che si ritrova a filmare la vita di una coppia in crisi. Rimane colpito dalle sue doti attoriali anche Massimiliano Bruno che lo vuole nelle commedie Nessuno mi può giudicare (2011) e Viva l'Italia (2012), nelle quali interpreta sempre ruoli di secondo piano.

La notorietà arriva con l'entrata nel cast di Smetto quando voglio(2014) nei panni di Alberto, un chimico laureato che inventa una nuova droga. Con questo ruolo, accanto a Edoardo Leo, non arriva solo il successo per Fresi, ma anche una candidatura al David di Donatello come Miglior attore non protagonista. Nel frattempo Fresi sembra aver inquadrato la strada in cui più rendere maggiormente nel cinema, quella divertente della commedia e nel 2014 è sul set del cinepanettone Ogni maledetto Natale, nel quale, come il resto degli interpreti, recita in un doppio ruolo. L'anno successivo viene ingaggiato per l'amico Edoardo in Noi e la Giulia (2015), quarta fatica registica di Leo, in cui Fresi è protagonista insieme a Luca Argentero e Claudio Amendola. Nel 2015 viene nuovamente diretto da Bruno, questa volte però in un film drammatico, Gli ultimi saranno ultimi, e nello stesso anno viene candidato ai Nastri d'argento per l'interpretazione in La prima volta di mia figlia. L'anno successivo gli viene consegnato dall'autore del Premio internazionale Vincenzo Crocitti (Francesco Fiumarella) come Miglior attore cinematografico.

Nel 2017 torna nei panni Alberto in Smetto quando voglio - Masterclass e in Smetto quando voglio - Ad Honorem, ma è un anno ricco di impegni per Fresi che è al cinema anche con Cuori Puri, Nove lune e mezza e La casa di famiglia. In TV veste i panni dell'attore Tino Buazzelli per il telefilm In arte Nino, volto a celebrare la memoria di Nino Manfredi. Nel 2018 è nella famiglia senza linea di Sconnessi, insieme a Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis e Carolina Crescentini, ed è l'antagonista di Paola Cortellesi in La Befana vien di notte. Successivamente è impegnato sia sul grande schermo come protagonista di C'è tempo (2019), commedia di Walter Veltroni, che in TV con la miniserie Il Nome della Rosa (2019) nei panni del benedettino Salvatore.

Filmografia
C'è tempo (C'è tempo)
Detective per caso (Detective per caso)
  • ANNO: 2019
  • Attore
Ma cosa ci dice il cervello (Ma cosa ci dice il cervello)
La Befana vien di notte (La befana vien di notte)
Lascia un Commento