Stefania Rocca biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Stefania Rocca

Ha 46 Anni

NASCE A: Torino, Italia
NASCE IL: 24/04/1971
Attrice. Figlia di un dipendente della Fiat (un capo della sorveglianza) e di una disegnatrice di moda, da adolescente ha studiato pianoforte, danza (al Teatro Stabile di Torino) e canto. Nel 1989 ha lasciato la sua città natale per trasferirsi a Milano dove ha alternato il lavoro (modella per la pubblicità) con lo studio. I soldi guadagnati lavorando sono infatti serviti per frequentare diversi corsi di formazione fra i quali stages teatrali (con Beatrice Bracco, Dominique Defazio e Susan Strasberg), un seminario di recitazione in inglese con Richard Gordon ed uno stage privato di mimo e movimento scenico con assistente di Nicolage Karpoff (docente dell'Accademia filodrammatica di Mosca). Trasferitasi a Roma, nel 1993 inizia a frequentare, grazie ad una borsa di studio, il Centro Sperimentale di Cinematografia. L'anno successivo esordisce nel cinema interpretando una parte nel film "Poliziotti", di Giulio Base. Nel 1995 recita in "Cronaca di un amore violato", di Giacomo Battiato e "Palermo - Milano solo andata" di Claudio Fragasso. Alla fine dello stesso anno abbandona il Centro Sperimentale prima di conseguire il diploma per accettare l'offerta di Gabriele Salvatores di interpretare Naima nel film "Nirvana" (1997). Intanto, recita anche in due film dei fratelli Marco e Luca Mazzieri: "I virtuali" e "Voglio una donnaaa!" Terminate le riprese, vola a New York dove frequenta l'Actor's Studio ed impara a recitare in inglese. Tornata in Italia, nel 1998 interpreta "Viol@", opera prima di Donatella Maiorca presentata alla Mostra del Cinema di Venezia. Attrice apprezzata anche all'estero ha recitato in "Il talento di Mr. Ripley" (1999) di Anthony Minghella, "Pene d'amor perdute" (2000) versione musicale del dramma shakesperiano diretto da Kenneth Branagh, "Hotel" (2001) di Mike Figgis, "Heaven" di Tom Tykwer. Il 2002 è l'anno della sua consacrazione tra le interpreti italiane di maggior talento grazie alla sua interpretazione in "Casomai" di Alessandro D'Alatri, che le vale le candidature al David di Donatello e al Nastro d'argento, entrambe come miglior attrice protagonista. Nel 2004 è candidata ancora una volta al Nastro d'argento, ma come miglior non protagonista, per "La vita come viene" di Stefano Incerti. L'anno successivo è tra gli interpreti di "Mary" di Abel Ferrara (Premio Speciale della Giuria alla 62ma Mostra Internazionale del Cinema di Venezia). Nel 2006, grazie al ruolo di Emilia in "La bestia nel cuore" di Cristina Comencini ottiene la nomination come miglior attrice non protagonista al David di Donatello. Attiva anche in teatro e in televisione, per il piccolo schermo è stata protagonista del film Tv "Resurrezione" (2001) dei fratelli Taviani e nella miniserie "Mafalda di Savoia" (2006) di Maurizio Zaccaro. Nel 2006 è chiamata a far parte della giuria del premio Venezia Opera Prima "Luigi De Laurentiis" alla 63ma Mostra del Cinema. Grande sportiva, appassionata di pallavolo (ha giocato in serie C con il Cus-Torino), equitazione, pattinaggio e di arrampicata libera, è anche istruttrice di nuoto. E' sentimentalmente legata all'aiuto regista Bernardo Barilli.
Filmografia
Sono tornato (Sono tornato)
  • ANNO: 2018
  • Attore
Mamma o papà? (Mamma o papà)
Nozze romane (Hochzeit in Rom)
  • ANNO: 2017
  • Attore
Abbraccialo per me (Abbraccialo per me)
Lascia un Commento