Ryan Gosling biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Ryan Gosling

Ha 37 Anni
ALTEZZA: 184 cm

NASCE A: London, Ontario, Canada
NASCE IL: 12/11/1980

FIGLI: Esmeralda Amada Gosling, Amada Lee Gosling

Ryan Thomas Gosling nasce a London, nella regione canadese dell’Ontario, il 12 novembre del 1980. I suoi genitori sono entrambi mormoni e influenzano con il loro credo l’infanzia del futuro attore, che più tardi confesserà di non aver mai abbracciato fino in fondo i precetti della religione di famiglia. A causa del lavoro itinerante del padre, il piccolo Ryan cambia spesso città, poi sua mamma e suo papà divorziano e il nostro va a vivere con la madre.

Da bambino Gosling rimane folgorato da Dick Tracy e decide di consacrare la propria vita alla recitazione, ma gli anni giovanili si rivelano molto problematici per lui. Vittima di bullismo alle elementari, viene tolto da scuola, dopo una sospensione e a causa di un disturbo da deficit di attenzione, e istruito a casa. Frequenta quindi il liceo, ma, a diciassette anni, lascia gli studi per dedicarsi totalmente al mestiere che ancora oggi svolge con grande passione. La sua carriera comincia però nella prima adolescenza, quando, a tredici anni, entra a far parte della trasmissione televisiva Il club di Topolino, nella quale - fra il ’93 e il ’95 - è presentatore, cantante e ballerino. 

Al celeberrimo programma seguono la partecipazione a diverse serie tv abbastanza conosciute - come Hai paura del buio? e Piccoli brividi - e, nel ’97, l’esordio al cinema nel fantastico Il mio amico Frankenstein. Il film successivo è Il sapore della vittoria, anche se la consacrazione arriva con The Believer, storia di un giovane skinhead neonazista di periferia di nome Daniel Balint. La performance intensa e vibrante di Ryan Gosling nella prima regia di Henry Bean lascia tutti senza fiato, e il film si afferma nei circuiti festivalieri, anche se non registra un incasso degno di nota. Passa appena un anno e Ryan affianca Sandra Bullock nel thriller Formula per un delitto, legandosi sentimentalmente a lei nonostante la differenza di età. Un nuovo amore (Rachel McAdams) e un nuovo successo piovono dal cielo con il romantico e struggente Le pagine della nostra vita, adattamento di un romanzo di Nicholas Sparks che conquista un’ampia fetta del pubblico femminile USA. A questo prodotto di intrattenimento fa da contraltare non tanto Il caso Thomas Crawford - nel quale l’attore recita con Anthony Hopkins - quanto Half Nelson, che vede protagonista un professore tossicodipendente e che porta a Gosling la nomination all’Oscar. 

Altro colpo vincente - con conseguente candidatura al Golden Globe - è per Ryan Lars e una ragazza tutta sua, in cui un ventisettenne introverso si fidanza con una real doll e la presenta ad amici e parenti spacciandola per una donna in carne ed ossa. Siamo nel territorio del cinema indipendente, battuto da Ryan Gosling anche nel 2010 sia con il poco conosciuto Love & Secrets che con Blue Valentine, cronaca della fine di un matrimonio interpretata da Michelle Williams e prima collaborazione fra l’attore e Derek Cianfrance, che dirigerà Ryan anche nel 2012 in Come un tuono (film che segnerà la nascita della sua relazione Eva Mendes). 

Dopo essersi divertito a impartire lezioni di seduzione a Steve Carell in Crazy, Stupid Love, Gosling si cimenta nel ruolo forse più famoso della sua carriera: quello del pilota d’auto e stuntman di Drive, fortunato film di Nicholas Winding Refn che diventa immediatamente un fenomeno di culto. I due artisti uniranno nuovamente le forze nel 2013 per Solo Dio perdona, e qualcosa del cinema del brillante regista danese finirà per influenzare l’esordio della regia di Ryan Gosling: quel Lost River che deve qualche suggestione anche al David Lynch più onirico.

Terzo film del 2011 è Le idi di Marzo, nel quale l’attore ha la fortuna di duettare con George Clooney, mentre Gangster Squad gli dà l’opportunità di confrontarsi con Sean Penn, Josh Brolin ed Emma Stone, con cui farà coppia pure in La La Land, per il quale viene candidato all'Oscar 2017 come migliore attore protagonista. Altra vicenda corale, nonché occasione per trovare ottimi partner professionali, è per Ryan La grande scommessa, che arriva subito prima del buddy movie con Russell Crowe The Nice Guys e del già citato musical di Damien Chazelle. Con il regista di Whiplash Gosling lavorerà prossimamente nel biopic su Neil Armstrong First Man. Da non dimenticare, nel suo futuro, l’attesissimo Blade Runner 2049

Filmografia
Lost River (Lost River)
Blade Runner 2049 (Blade Runner 2049)
Song to Song (Song to Song)
La Grande Scommessa (The Big Short)
Lascia un Commento