Jonah Hill biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Jonah Hill

ETÀ: Ha 34 Anni

NASCE A: Los Angeles, California, USA
NASCE IL: 20/12/1983

Jonah Hill Feldestein, o più semplicemente Jonah Hill, nasce il 20 dicembre 1983 a Los Angeles. La sua famiglia, di origine ebrea, è benestante, il che consente al ragazzo, che cresce nel prestigioso quartiere di Cheviot Hills, di frequentare ottime scuole e università. Mentre va al college, Jonah scopre di avere un'insana passione per la recitazione e per la scrittura, che lo spinge non tanto a tentare la facile strada degli spettacoli scolastici quanto a esibirsi con regolarità in un bar dell’East Village chiamato Black and White. Il suo sogno, però, è di diventare un attore cinematografico. Ci riesce abbastanza presto per merito dei figli di Dustin Hoffman Rebecca e Jake, che nel 2004 convincono il padre a chiedere a David O.Russell di includerlo nel cast di I Heart Huckabees.

Poco tempo dopo, Hill incontra un regista destinato a portargli grande fortuna: Judd Apatow. La loro prima collaborazione è 40 anni vergine, a cui seguono Molto incinta e Funny People. Anche se non ricopre mai il ruolo del protagonista, Jonah Hill acquista sempre più visibilità grazie a queste commedie e sarà proprio Apatow, ma in veste di produttore, a regalargli l’occasione più importante della fase iniziale della sua carriera: diretto da Greg Mottola, nel 2007 l’attore diverte l’America intera impersonando, nello scorretto e sboccato Suxbad – Tre menti sopra il pelo, un liceale a dir poco terribile. Apatow, infine, produce Non mi scaricare e In viaggio con una rockstar. Entrambi portano la firma di Nicholas Stoller e nel primo Jonah Hill ha una parte secondaria, mentre nel secondo (uno spin-off) è uno dei protagonisti insieme a Russell Brand. Durante la prima decade del nuovo millennio, Hill appare anche nella commedia fantastica di Ricky Gervais The Invention of Lying e in Una notte al museo 2.

Il decennio successivo si apre per l'attore con un’importante occasione cinematografica e una notevole trasformazione fisica: Jonah perde 20 chili e viene chiamato ad affiancare Brad Pitt ne L’arte di vincere. In questo film sul baseball la sua mirabile interpretazione di Peter Brand - personaggio reale e che gli dà la possibilità di cimentarsi in una parte drammatica - incanta l’Academy, che nel 2012 lo include nella cinquina dei migliori attori non protagonisti. Nello stesso anno, Hill esordisce come sceneggiatore, scrivendo il copione di 21 Jump Street, adattamento dell’omonimo e celebre telefilm andato in onda dal 1987 al 1991. Dividendo il set con Channing Tatum, l’attore veste i panni di un poliziotto costretto a infiltrarsi in un liceo. Il sequel, sempre incentrato sulle avventure fra studenti degli agenti Schmidt e Jenko, si intitola 22 Jump Street ed esce nel 2014. Di recente è stato annunciato 23 Jump Street.

Pur non disdegnando altre commedie irriverenti (pensiamo a Lo spaventapassere), fra il 2012 e il 2016 Jonah Hill fa il cosiddetto salto di qualità: prende slancio grazie a Django Unchained e spicca il volo per merito di Martin Scorsese, che lo accosta a Leonardo DiCaprio in The Wolf of Wall Street, facendogli ottenere la sua seconda nomination all’Academy Award come miglior attore non protagonista. Per Jonah Hill un colpaccio è anche Ave, Cesare! dei fratelli Coen, dov’è un piccolo garante legale. Prossimamente vedremo l’attore nel film con Will Smith Collateral Beauty.

Filmografia
Mid90s (Mid90s)
Don't Worry (Don't Worry)
Ave, Cesare! (Hail Caesar)
Lascia un Commento