Cristina Comencini biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
Biografia

Cristina Comencini


NASCE A: ROMA
Regista e sceneggiatrice. Figlia di Luigi Comencini e di Giulia, figlia della principessa Eleonora Grifeo di Partanna, collabora a lungo con il padre come sceneggiatrice: in questa veste firma i televisivi "Il matrimonio di Caterina" (1982), "Cuore" (1984) e "La storia" (1986) ed il lungometraggio cinematografico "Buon Natale, Buon Anno" (1989). Dopo la laurea in Economia e Commercio, con Federico Caffè, esordisce alla regia nel 1988 con "Zoo", cui seguono "I divertimenti della vita privata" (1990), "La fine è nota" (1992, dal romanzo di Geoffrey Holliday Hall), "Matrimoni" (1998). Nel 1995 ha firmato la trasposizione cinematografica del best-seller di Susanna Tamaro "Va' dove ti porta il cuore". Dopo "Liberate i pesci" (2000) e "Il più bel giorno della mia vita" (2001) ha portato sullo schermo con successo il suo romanzo "La bestia nel cuore" nel 2005.La Comencini è anche una apprezzata scrittrice di romanzi. Fra gli altri sono da ricordare "Pagine strappate" (1991), "Passione di famiglia" (1994), "Il cappotto del turco" (1997) e "Matrioska" (2002). Nel 2006 Cristina esordisce nella regia teatrale con la messinscena di un suo testo, "Due partite", un viaggio nell'universo femminile, interpretato da Margherita Buy, Isabella Ferrari, Marina Massironi e Valeria Milillo. E' stata la giovanissima madre di due figli in due anni, Carlo e Giulia, mentre il terzo, Luigi, lo ha avuto a 36 anni dall'unione con Riccardo Tozzi, produttore televisivo e cinematografico. L'anno prima era diventata nonna di Tay, figlia del primogenito Carlo, allora diciassettenne. La figlia Giulia Calenda ha collaborato con lei alle sceneggiature di "Il più bel giorno della mia vita" e "La bestia nel cuore".
Filmografia
Qualcosa di nuovo (Qualcosa di nuovo)
Latin Lover (Latin Lover)
Quando la notte (Quando la notte)
Bianco e Nero (Bianco e Nero)
Lascia un Commento