Speciali Musica

ReWind - The Offspring, Americana

1

Per la categoria ReWind ecco arrivare dal passato - relativamente recente - un divertentissimo album degli Offspring.

ReWind - The Offspring, Americana

D'estate, si sa, quasi tutti abbiamo un po' di tempo libero in più, quindi vi propongo qualcosa da ascoltare sotto l'ombrellone, dentro la baita, barricati in casa con l'aria condizionata (io)... insomma, dove preferite.

Per la categoria REWIND, ecco arrivare dal passato - relativamente recente - un divertentissimo album degli Offspring che, pur non potendo rinfrescarvi, dovrebbe quanbtomeno farvi pensare ad altro.

Americana, classe 1998, è il quinto disco della band californiana e il secondo successo commerciale dopo Smash (1994): 5 volte disco di platino, l'album vende oltre dieci milioni di copie.

Dopo le 175 mila copie vendute durante la prima settimana, Americana debutta in sesta posizione della Billboard 200 per poi piazzarsi al secondo posto. Raggiungerà la prima posizione in Austria, Polonia, Brasile, Australia e nuova Zelanda.

La release sfodera dei singoli praticamente perfetti come Pretty Fly (For A White Guy),pezzo che mescola un'atmosfera latineggiante con un ritonello punk quanto basta e un video tra i più assurdi nella storia del rock, Why Don't You Get A Job, cantilenante e di beatlesiana memoria, è la triste storia di un uomo che si è stancato di pagare tutto alla donna spendacciona; The Kids Aren't Alright si prende più serio ed è un trionfo di chitarre e di taglienti riff che si piazzano nella memoria e ti costringono a canticchiarla per giorni. Il quarto singolo è She's Got Issuse, forse meno efficace degli altri, ma che rimanda al periodo di Smash e vanta il solito chorus da stadio.

Probabilmente il segreto di Americana è proprio quello di non prendersi troppo sul serio, come a dire "si, il vero punk è morto, but who cares?", e di avere dei brani che potrebbero essere tutti quanti pubblicati come singoli, a partire dalla opening track, Have You, cattiva e con il semplice e geniale intermezzo di basso che fa cambiare completamente il pezzo, oppure Staring At The Sun - uno dei miei preferiti -,  che scalcia e scalpita con una batteria che rende impossibili stare fermi. E ancora, la punk cover del brano Feelings, Walla Walla che ricorda la musica da Oktober Fest, la più seriosa The End Of The Line, che non aggiunge molto a quanto detto finora, la violentissima No Brakes, uno dei migliori episodi dell'album, in cui Holland strilla come se non ci fosse un domani e, last but not least, la titletrack Americana, grande pezzo che rappresenta alla perfezione la fotografia di una band nello stato di grazia.

A concludere la release ci pensa Pay The Man, pezzo curioso,  dilatato e dalle sonorità arabeggianti che sfocia in un finale più consono alla band: con i suoi accenni progressive, non ho mai ben capito cosa abbia a che fare con le altre tracce e ho sempre pensato che l'album vero e proprio si concludesse con la titletrack e questo fosse una specie di divertente sperimentazione (che, per la cronaca, era stata lasciata fuori dal precedente Ixnay And The  Hombre perché troppo lontana dal resto delle composizioni). 

Da ascoltare attentamente anche Pretty Fly (For A White Guy) Reprise, dove il brano viene ripreso in stile mariachi.

Insomma, il disco è uscito quando avevo 20 anni ed ha stazionato nella mia autoradio per diversi mesi: da ascoltare assolutamente, magari per approcciarsi a una delle band più festaiole e allegre degli ultimi trent'anni.



  • Giornalista e docente di musica
  • Chitarrista e performer
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming