Schede di riferimento
Speciali Musica

100 anni di Frank Sinatra

400

Con oltre 150 milioni di dischi venduti e due Oscar come attore è stato uno degli artisti più influenti del 20esimo secolo.

100 anni di Frank Sinatra

Francis Albert "Frank" Sinatra è, con i suoi 63 anni di carriera, oltre 150 milioni di dischi venduti, due Oscar come attore e innumerevoli altri premi come la Medaglia Presidenziale della Libertà e la Medaglia d’Oro del Congresso, uno degli artisti più influenti del 20esimo secolo.

Nato esattamente un secolo fa a Hoboken (New Jersey), da padre siciliano e da madre Ligure emigrati in America, il piccolo Frank dimostra subito di non essere portato per lo studio (contrariamente ai desideri dei genitori) e di avere una grande passione per la musica, in particolare per le jazz big band e per il suo idolo Bing Crosby.

Il giovane Sinatra inizia la carriera molto presto: mentre passa da un lavoro saltuario all’altro (abbandona gli studi senza finire il liceo), come il “ragazzo dei giornali” o il rivettatore in un cantiere navale, Frank comincia a esibirsi nei locali della sua città.

I primi successi arrivano nel 1935, quando, entrato a far parte degli Hoboken Four, il quartetto partecipa e vince il premio Major Bowes Amteur Hour che consiste in sei mesi di contratto per cantare alla radio ed esibirsi in giro per gli Stati Uniti. Tre anni dopo, il trombettista Henry James lo nota e lo scrittura per due settimane di concerti al Paramount Theatre di New York. Sarà proprio con la band di James che Sinatra registrerà il suo primo singolo From The Bottom Of My Heart.

Non contento dei risultati delle vendite, Sinatra approda alla Tommy Dorsey Band (di cui fa parte il grande batterista Buddy Rich). La collaborazione dura dal 1939 al 1942, quando Sinatra si convince che per eguagliare il suo mito Bing Crosby, deve intraprendere una carriera solista e, dopo una dura battaglia legale riguardante i diritti d’autore dei brani che porta i due amici e colleghi a troncare ogni rapporto, Frank può spiccare il volo.

Considerando lo showman di cui stiamo parlando, appare evidente che questo articolo scritto per festeggiare il centesimo compleanno di una delle più importanti figure musicali di sempre, non può e non deve sviscerare tutti gli accadimenti personali e artistici di un uomo che, per citare d’Annunzio, “… visse come diecimila!”, perciò cercheremo, nelle prossime poche righe, di dare almeno un’idea della grandezza di questo personaggio.

Nel corso di oltre mezzo secolo sulle scene, il cantante ha avuto – ovviamente - periodi di alti e bassi riguardanti vari aspetti della sua vita, ad esempio quella privata: l’italo americano si sposa ben quattro volte, con Nancy Barbato (da cui ebbe i suoi 3 figli, Nancy, Franck Jr. e Tina), Ava Gardner, Mia Farrow e Barbara Blakely, matrimonio che durerà fino alla morte dell’artista. Numerosissime anche le relazioni e flirt che gli vengono attribuiti, come quello con Grace Kelly o Judy Garland.

Nonostante il successo lo abbia accompagnato durante tutta la sua carriera, ci sono stati dei periodi di maggior fortuna, come quello del Rat Pack, gruppo di artisti e amici (di cui fa parte anche Sammy Davis Junior) con cui si esibisce spesso ad Atlantic City e a Las Vegas, due dei suoi palchi preferiti e con cui gira diversi film, durato per gran parte degli anni ’50 e ’60. Al termine del decennio, complice l’avvento di nuove sonorità, come la beat generation e il rock (e forse una crisi di nervi), il cantante decide di prendersi un paio d’anni di riposo.

Gli anni ’70 e ’80 segnano il ritorno di Sinatra sulla cresta dell’onda, sia come musicista che come attore, e gli ultimi vent’anni della sua carriera sono caratterizzati da tour mondiali che l’artista esegue senza sosta, aiutato dal figlio Frank jr diventato, nel frattempo, il direttore della sua big band.

Con più di 60 album di inediti, 2200 brani e oltre 50 film (di cui due, ricordiamo, gli valsero l’Oscar), l’incredibile vita privata e artistica di questo gigante dello spettacolo giunge al termine il 15 maggio 1998, nella sua villa di Malibù, dove si ritira due anni prima, dopo l’uscita dalle scene del 26 ottobre 1996.

La salute di Sinatra comincia a vacillare intorno alla metà degli anni ’90 (certamente i due pacchetti di sigarette al giorno, accompagnati dall’immancabile bottiglia di whisky e le tre ore di sonno per notte, non si sono salutari) e proprio un ictus e due infarti, convincono la star a condurre una vita più tranquilla.

Il giorno della sua morte, l’Empire State Building a New York si illumina di blu per ricordare il colore dei suoi occhi e a Las Vegas si spengono le luci per un intero minuto, fermando anche le attività dei casinò.

Tutto questo per ricordare un uomo che ha donato la sua anima immortale al mondo dello spettacolo.

Buon compleanno, Frank.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista e docente di musica
  • Chitarrista e performer
Suggerisci una correzione per l'articolo