Schede di riferimento
Recensioni Musica

Nick Cave, Skeltron Tree: la nostra recensione

1

Non un disco per tutti, il sedicesimo album del musicista australiano; non per tutti, perché non tutti vogliono - o riescono - a guardare dentro la disperazione.

Nick Cave, Skeltron Tree: la nostra recensione

Non un disco per tutti, il sedicesimo album di Nick Cave; non per tutti, perché non tutti vogliono - o riescono - a guardare dentro la disperazione.

Partorito, anzi, ultimato nel dolore, Skeleton Tree è stato realizzato a cavallo della devastante tragedia che ha colpito il cantante: il figlio Arthur, uno dei due gemelli 15enni del cantante e della moglie Susie Bick, precipita accidentalmente – sotto effetto dell'LSD- da una scogliera nei pressi dell’abitazione della famiglia Cave.

La particolarità di Skeleton Tree risiede nella sua dicotomia, nel suo essere al contempo incredibilmente delicato e potente; arrangiamenti minimali – prevalentemente synth e archi, orchestrati dal polistrumentista Warren Ellis – accompagnati dall’interpretazione struggente di un Cave che quasi recita, anziché cantare, tutto il buio che si porta dentro.

Si parte con il primo singolo, Jesus Alone, con un costante sottofondo di sintetizzatori che stanno bene attenti a non far rilassare l’ascoltatore, per costringerlo ad ascoltare l’invocazione del cantante a un Dio caduto in disgrazia, impotente contro le miserie umane.

You fell from the sky/Crash landed in a field /Near the river Adur

Sei caduto dal cielo/schiantato in un campo/vicino al fiume Adur

Vuoto cosmico, tempo oscillante e stati allucinatori per Rings of Saturn, brano sostanzialmente recitato che ci accompagna, sognanti, verso uno dei brani più belli di ST, Girl In Amber, dove l’interpretazione del cantante raggiunge vette di intensità inarrivabili.

Girl in amber trapped forever/spinning down the hall
I knew the world stop spinning/now since you’ve been gone

Ragazza nell’ambra intrappolata per sempre/giri per la sala
Io so che il mondo ha smesso di girare/da quando te ne sei andata

Magneto riprende la forma di “monologo” di Rings Of Saturn per raccontarci stati d’animo e visioni ipnotiche.

Fa la sua comparsa una batteria distante, quasi scollata dal brano, in Anthrocene, altro brano delirante  che ci traghetta fino al secondo singolo I Need You, struggente brano più in linea con il “vecchio Cave” che parla della perdita della persona amata

Nothing really matters, nothing really matters when the one you love is gone

Niente importa davvero quando chi ami se ne è andato

Distant Sky vede la partecipazione del soprano danese Else Torp, che con la sua angelica voce, supportata dall’arrangiamento celestiale dell’organo, invita il cantante ad andare via, forse a ricominciare per lenire il dolore, ma vede un lapidario Cave che non riesce più a credere in nulla.

Let us go now, my darling companion/Set out for the distant skies
They told us our gods would outlive us/But the lied

Andiamo adesso, mio amato compagno/partiamo per i cieli distanti
Ci avevano detto che i nostri dei ci sarebbero sopravvissuti/ma hanno mentito

Il compito di chiudere la release spetta alla titletrack, splendido brano che lascia trapelare un raggio di luce dopo l’oscurità che abbiamo attraversato. Il momento di accettare la realtà è arrivato e ci si deve rassegnare per andare avanti.

I called out, I called out/Right across the sea
But the echo come back ampty/And nothing is for free

Ho gridato, ho gridato/ per tutto il mare
Ma l’eco è tornata indietro vuota/tutto ha un prezzo

Album complesso, pieno di “spazi vuoti”, ma ipnotico; l’ascoltatore rimane inizialmente spiazzato dall’intimità di Skeleton Tree, per poi venirne catturato poco a poco.

Delicato, straziante, sognate, per essere capito e apprezzato nella sua interezza, l’album va accompagnato da One More Time With Feeling, il film documentario girato dal regista Andrew Dominik sulla realizzazione del disco. 

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista e docente di musica
  • Chitarrista e performer
Suggerisci una correzione per l'articolo