Simone Cristicchi: l'8 febbraio esce Abbi Cura di Me

-
Share
Simone Cristicchi: l'8 febbraio esce Abbi Cura di Me

Dopo sei anni di silenzio dal suo ultimo album, Simone Cristicchi torna ufficialmente sulle scene con un'imminente partecipazione al Festival di Sanremo 2019 e un nuovo disco. 

Il cantante presenterà in gara il brano "Abbi Cura di Me", che sarà contenuto in un'omonima raccolta dei suoi più grandi successi, in uscita il prossimo 8 febbraio per Sony Music, Legacy Recordings e Dueffel Music Srl. L'album sarà disponibile al pre-order dal 1 febbraio e conterrà due inediti, inclusa la canzone di Sanremo. 

"Nei versi della canzone, ricorre il tema millenario dell'accettazione, della fiducia, dell'abbandonarsi all'altro da sé, che sia esso un compagno, un padre, una madre, un figlio o Dio", spiega Cristicchi: "Nelle mie intenzioni, questo brano vuole essere una preghiera d'Amore universale, una dichiarazione di fragilità, una disarmante richiesta d'aiuto". 

"Abbi Cura di Me" è stato scritto dall'artista insieme a Nicola Brunialti e Gabriele Ortenzi con la produzione artistica di Francesco Musacco ed esecutiva di Francesco Migliacci. 

Per Cristicchi, questa sarà la quinta partecipazione al Festival della Canzone Italiana. La sua prima esibizione sul palco dell'Ariston fu nel 2006, tra i Giovani, con il brano "Che Bella Gente". L'anno successivo tornò tra i Campioni vincendo la kermesse e il Premio della Critica Mia Martini con "Ti regalerò una rosa". Le ultime due esibizioni al Festival risalgono al 2010, con "Meno Male" e al 2013 con "La prima volta (che sono morto)" e "Mi manchi". 

(Foto di Ambra Vernuccio)

Qui la tracklist di "Abbi Cura di Me":

“Abbi cura di me”, “Lo chiederemo agli alberi”, “Ti regalerò una rosa”, “Studentessa universitaria”, “L’ultimo valzer”, “La vita all’incontrario”, “La prima volta (che sono morto)”, “Meno male”, “Vorrei cantare come Biagio”, “La cosa più bella del mondo”, “Laura”, “Magazzino 18”, “Angelo custode”, “L’Italia di Piero”, “Fabbricante di canzoni”, “I matti de Roma”, “Genova brucia”, “Che bella gente”, “Cellulare e carta sim”, “Mi manchi”, “Insegnami”.



Federica Carlino
  • Giornalista pubblicista specializzata in comunicazione musicale e televisiva
  • Consulente musicale
Lascia un Commento
Lascia un Commento