Sanremo 2018: intervista ad Alice Caioli, una degli artisti scelti tra le Nuove Proposte del Festival

-
86
Sanremo 2018: intervista ad Alice Caioli, una degli artisti scelti tra le Nuove Proposte del Festival

Tra le 8 Nuove Proposte di questo Festival di Sanremo 2018, ci sono tre voci femminili, una delle quali proviene da Area Sanremo e ancora prima da X Factor 2013 e Io Canto 2010. Stiamo parlando di Alice Caioli, che porterà sul palco dell'Ariston il brano "Specchi rotti", da lei firmato insieme a Paolo Muscolino, che ne ha anche curato la produzione. Prima di vederla in diretta su Rai Uno, abbiamo avuto modo di scambiarci due parole e di percepire nella sua voce tutta l'emozione di chi è a un passo da una grande esperienza.

- Come stai?

Bene, in questo momento sono in Sicilia, mi godo un po’ casa visto che sono stata fuori per due settimane molto intense.

- Hai fatto diverse prove, quindi.

Sì, abbiamo fatto le prove all’Ariston, poi prima ero a Garlasco a registrare l’album, dopo di che sono scesa a Roma per RTL e Domenica In e oggi finalmente sono a casa. 

- Come ti senti con l’avvicinarsi del Festival?

Sono emozionata e anche ansiosa, però nel corso del tempo ho imparato che l’ansia devi farla arrivare solo se poi la riesci a gestire in modo positivo. Quindi direi che sono felicemente ansiosa, adesso!

- Quando sei salita sul palco dell’Ariston per la prima volta, che cosa hai provato?

È ovviamente diversa la tensione che avrò in quei giorni, rispetto alle prove, però già inizi a capire un attimo in cosa ti stai imbattendo. È bello salire su quel palco con un po’ di incoscienza, ti permette di goderti al meglio quell’esperienza.

- “Specchi rotti” parla del tuo difficile rapporto con tuo padre?

Sì, parla del rapporto con mio padre che non è stato vissuto nel migliore dei modi durante l’infanzia e l’adolescenza, e del mio difficile periodo adolescenziale. Vuole essere un invito verso tutti i ragazzi che per un’assenza pesante si imbattono, per ripicca o per cercare l’attenzione dei genitori, in strade sbagliate, dalle quali poi è difficile uscire. Io l’ho fatto, però ne sono uscita, ci sono riuscita. Ci vuole un po’ di forza di volontà, bisogna imparare a volersi bene.

- Quando l’hai scritta?

Due anni fa, per l’esattezza.

- E quando è iniziata la collaborazione con Paolo Muscolino?

Paolo è subentrato poco prima del Festival. Avevo bisogno di qualcuno che in tempi imminenti mi potesse fare un arrangiamento per “Specchi Rotti”. 

- E come mai ti sei iscritta ad Area Sanremo?

Un po’ per gioco, poi è stata un’esperienza fantastica. È un percorso pulito, che consiglio a chiunque e in cui davvero riesci a portare te stesso e nessuno ti dice cosa devi dire e come ti devi comportare. Sei libero e porti veramente te stesso ed è così che ti senti davvero artista.

- Quindi ti sei sentita maggiormente valorizzata rispetto alle tue precedenti esperienze ad X Factor e Io Canto?

Assolutamente sì. 

- Per quanto riguarda il tuo album, mi puoi dare qualche anticipazione?

Il mio album è composto da circa 12 brani, ci sarà anche “Specchi Rotti” ovviamente, che però non darà il titolo al progetto. Ho scritto quasi tutto di mio pugno, ma ho voluto inserire due co-autori che secondo me sono bravissimi e pieni di talento. Parlo di Andrea Maestrelli, che ha vinto Area Sanremo insieme a me, e di Francesco Guasti, che ha fatto il Festival lo scorso anno. L’album lo sta  producendo Davide Maggioni

- C’è una data d’uscita?

Non ho ancora la certezza, ma posso dirti sicuramente poco dopo la fine del Festival.

- Hai avuto modo di sentire le canzoni dei Big in questi giorni?

Solo la canzone de Lo Stato Sociale e posso dirti che è veramente forte! 

- Hai qualche preferenza a priori per qualcuno di loro?

Sono molto curiosa di sentire Ermal e Fabrizio Moro e anche Noemi.

- Allora in bocca al lupo e goditi il tuo riposo!

Grazie mille, un forte abbraccio!

Seguite con noi tutte le ultime notizie su Sanremo.



Federica Carlino
  • Giornalista pubblicista specializzata in comunicazione musicale e televisiva
  • Consulente musicale
Lascia un Commento
Lascia un Commento