Schede di riferimento
News Musica

I Magnifici 7: da Bernstein a Horner, com'è cambiata la colonna sonora

29

Le differenze tra le due soundtrack spiegate da Simon Franglen, che ha concluso il lavoro di Horner.

I Magnifici 7: da Bernstein a Horner, com'è cambiata la colonna sonora

La settimana scorsa è approdato nelle sale italiane il remake de I Magnifici 7 diretto da Antoine Fuqua e con esso uno degli ultimi lavori del celebre compositore James Horner, morto in un incidente aereo a giugno dello scorso anno. Il lavoro di Horner è nato esclusivamente leggendo la sceneggiatura del film ed è stato poi completato dall'amico e collaboratore di lungo corso Simon Franglen - produttore, tra le altre cose, dell'indimenticabile "My Heart Will Go On" e arrangiatore di "Skyfall" e "Spectre" per Thomas Newman

Franglen ha recentemente rilasciato un'intervista a IndieWire, nella quale ha raccontato com'è stata affrontata la difficile, quanto inevitabile comparazione con la colonna sonora composta da Elmer Bernstein per il film originale de I Magnifici Sette diretto da John Sturges, che ad oggi viene costantemente inserita tra le migliori colonne sonore di tutti i tempi. "Abbiamo discusso per diverso tempo su come approcciarci alla stesura delle tracce. Dopo la morte di James, era importante che Antoine sentisse i temi da lui scritti come se fossero una suite", ha detto Franglen. "Così abbiamo ingaggiato un'orchestra e siamo andati in Louisiana per dare ad Antoine la colonna sonora composta da James e riferigli come James avrebbe voluto che suonasse. Antoine e la MGM hanno deciso di rischiare."

I temi composti da Horner, infatti, pur racchiudendo qualche accenno alle iconiche composizioni di Bernstein, sono fondamentalmente diversi. "Dovevamo essere sicuri di inserire qualche riferimento al linguaggio sviluppato da Elmer, perché tutti gli amanti della musica da film sono convinti che la sua colonna sonora sia splendida. Ma a noi sembra anche molto evidente che si tratti di composizioni datate, se messe a confronto con questo film. Abbiamo optato per una soundtrack d'azione più contemporanea, ma pure sempre venata di classicità e suonata con strumenti organici: chitarra, altri strumenti a corda e percussioni interessanti. Invece di inondarla di sintetizzatori ed elettronica, abbiamo usato il battito di mani come ritmo."

Frangen ha chiesto anche l'aiuto di Tony Hinnigan (Titanic, Braveheart) per delle improvisazioni flautistiche e di George Doreing (Moana) per i cordofoni. "Ho chiesto a George di usare un archetto e di lanciarsi letteralmente in improvvisazioni su bouzouki, basso e altre cose, semplicemente perché ottenere quelle sfumature che si possono avere solo usando strumenti veri e musicisti veri."

"Ovviamente", ha concluso Frangen, "il risultato che abbiamo raggiunto è diverso da come probabilmente James avrebbe completato la colonna sonora, ma credo che gli renda giustizia, sia a lui che al film. In fondo, abbiamo comunque scritto la musica per un film di cowboy!".

E voi che ne dite del risultato?

 



  • Giornalista pubblicista specializzata in comunicazione musicale e televisiva
  • Consulente musicale
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming